18 marzo 2012

Ogni Cosa è Illuminata

La Domenica Letteraria

Inizia con questa domenica di marzo la nuova rubrica di In Central Perk dedicata al mondo dei libri. Libri amati, vissuti, libri su cui piangere, su cui ridere e su cui riflettere. Libri da consigliare insomma.
Partiamo con Ogni cosa è illuminata!

Il libro del 2002 di Jonathan Safran Foer è stato salutato da molti come il riscatto delle letteratura americana di inizio secolo. Ancora dentro la cultura ebrea, abbandona però i temi classici sul rapporto con i genitori e il sesso tipici del compaesano Philip Roth, per raccontare l'avventura autobiografica dell'autore che dall'America si mette in viaggio verso l'Ucraina alla ricerca della donna, Augustine, che salvò suo nonno dai nazisti.
Partendo dalla sua bis bis bis bis bisnonna Brod, Jonathan si mette in gioco in prima persona lanciandosi verso la narrazione intrecciata dei suoi avi e delle loro disavventure nell'ormai dimenticato paese di Trachimbrod, di cui ricostruisce con voli di fantasia, una personale storia. Ma protagonisti di questo romanzo tanto affascinante quanto buffo è anche la famiglia Perchov, che con la sua agenzia Viaggi Tradizione accompagnerà il nostro (e loro) eroe nella ricerca. La compagnia, composta dal nonno finto cieco, dal nipote americanizzato dal cuore d'oro e dalla puzzolente cagnolina Sammy Davis Junior Junior instaureranno col tempo un rapporto di fiducia e di amicizia, contribuendo, in un modo del tutto metaletterario alla scrittura del romanzo. Lettere, diario, prosa, tutto porterà alla realizzazione di un vero capolavoro da cui nel 2005 è stato tratto l'omonimo film.


"Questo è amore sì o no? 
Quando noti l'assenza di qualcuno, 
e detesti quell'assenza più di ogni altra cosa. 
Ancora più di quanto ami la sua presenza."

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...