25 febbraio 2013

Oscar 2013 - I Vincitori

In una serata ricca di sorprese sul palco e tra i premiati, con vestiti elegantissimi e altri più discutibili, gli Oscar sono stati consegnati. Seth MacFarlane non ha brillato troppo nella sua conduzione ma non è stato nemmeno troppo malvagio.
Ricorderemo Michelle Obama che presenta con Jack Nicholson il miglior film, Barbra e la sua splendida voce, l'omaggio emozionante a James Bond nel suo cinquantesimo anniversario... la caduta di Jennifer Lawrence, l'apatia di Kirsten Steward, il fascino di Jean Dujardin e il bellissimo discorso di Daniel Day-Lewis.


Passando ai premi, se Life of Pi ha stupito portando a casa il maggior numero di statuette, grande deluso è Re della terra selvaggia che non ne ha intascata nemmeno una. Meglio è andata a Lincoln, Les Miserables e Argo, i favoriti dalla partenza. Anche Tarantino non si è lasciato sfuggire una doppietta mentre la Bigelow si deve accontentare di poco.
Ecco, categoria per categoria, i premi:

MIGLIOR FILM
Lincoln
Silver Linings Playbook
Argo
Amour
Django Unchained
Beasts of the Southern Wild
Life of Pi
Zero Dark Thirty
Les Miserables

Lincoln resta deluso, Argo fa incetta di premi in giro per il mondo! E va bene così perchè Ben Affleck ha fatto davvero un bel lavoro!



MIGLIOR REGISTA
David O. Russell - Silver Linings Playbook
Ang Lee - Life of Pi
Steven Speilberg - Lincoln
Michael Haneke - Amour
Behn Zeitlin - Beasts of the Southern Wild

Mi trovavo in disaccordo già nel vedere Tarantino, Affleck e la Bigelow fuori da questa categoria. Vederla vincere da Ang Lee mi rende ancora più di cattivo umore. Haneke? Zeitlin? Che è successo?

MIGLIOR ATTORE
Bradley Cooper - Silver Linings Playbook
Daniel Day-Lewis - Lincoln
Hugh Jackman -Les Misérables
Joaquin Phoenix -The Master
Denzel Washington - Flight

Daniel entra nella storia conquistando 3 statuette come miglior attore. La sua vittoria era scontata e, pur non avendo la forza di Joaquin, la sua bravura in Lincoln è indiscutibile!


MIGLIOR ATTRICE
Jessica Chastain - Zero Dark Thirty
Jennifer Lawrence - Silver Linings Playbook
Emmanuelle Riva - Amour
Quvenzhané Wallis - Beasts of the Southern Wild
Naomi Watts - The Impossible

A sorpresa non vince la storia di Emmanuelle, la forza di Jessica o la freschezza di Quvenzhané ma la bravura di Jennifer.
La commedia sorpresa dell'anno si porta a casa un premio, e non uno di quelli indifferenti!


MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Alan Arkin - Argo
Robert De Niro - Silver Linings Playbook
Philip Seymour Hoffman - The Master
Tommy Lee Jones - Lincoln
Christoph Waltz - Django Unchained

Waltz continua il sodalizio con Quentin e con la statuetta! Dopo quella vinta con Bastardi senza gloria bissa giustamente, passando in pochi anni dall'anonimato alle stelle. La concorrenza poco agguerrita non aveva speranze.


MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Amy Adams - The Master
Sally Field - Lincoln
Anne Hathaway - Les Misérables
Helen Hunt -The Sessions
Jacki Weaver - Silver Linings Playbook

C'ho sperato fino all'ultimo che Helen Hunt la spuntasse ma la scontatissima Hathaway si è imposta anche qui dopo i Golden. Che dire, brava è brava ma la sua recitazione era un po' troppo forzata, meglio la naturalezza spiazzante della Hunt.


MIGLIOR FILM DI ANIMAZIONE
Brave - Mark Andrews and Brenda Chapman
Frankenweenie - Tim Burton
ParaNorman - Sam Fell and Chris Butler
The Pirates! Band of Misfits - Peter Lord
Wreck-It Ralph - Rich Moore

Tim Burton meritava tutto questo premio. Non solo per essere tornato al gran cinema ma anche perchè la Pixar quest'anno non aveva convinto del tutto. La tradizione vince, comunque, e va bene così.

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DI ANIMAZIONE
Paperman
Maggie Simpson in “The Longest Daycare”
Adam and Dog
Fresh Guacamole
Head over Heels

Paperman è un gioiellino da scoprire e da amare perchè è romanticismo puro! Giustamente vince in questa categoria dove gli avversari erano sotto molti aspetti minori.

FILM STRANIERO
Amour
Kon-Tiki
No
A Royal Affair
War Witch

Meritatissimo. Haneke e il suo doloroso film sbaragliano la concorrenza. Uno dei premi più scontati ma non per questo ingiusto.


SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Argo
Beasts of the Southern Wild
Life of Pi
Lincoln
Silver Linings Playbook

Un film fake diventa soggetto di un film vero. Ovvio che Argo si merita il premio per la sceneggiatura, la sua solidità parte dalla scrittura!

SCENEGGIATURA ORIGINALE
Amour
Django Unchained
Flight
Moonrise Kingdom
Zero Dark Thirty

Quentin in quanto a sceneggiatura è imbattibile! La sua genialità, la sua bravura si vede anche sul piano della scrittura quindi, vista la mancata nomination come regista, accontentiamoci di questa vittoria!


FOTOGRAFIA
Anna Karenina
Django Unchained
Life of Pi
Lincoln
Skyfall

Anche premi tecnici per la sorpresa di Ang Lee. Lincoln qui meritava, la maestria di Spielberg non viene premiata, e questa volta dispiace perchè la fotografia di Lincoln era davvero notevole!

COSTUMI
Anna Karenina
Les Misérables
Lincoln
Mirror Mirror
Snow White and the Huntsman

Tra i film in costume la spunta Anna Karenina, a secco le due Biancanevi.

MONTAGGIO
Argo
Life of Pi
Lincoln
Silver Linings Playbook
Zero Dark Thirty

Anche qui la scelta non era facile. I finali adrenalinici di Zero Dark e Argo valevano il montaggio di tutto il film. A spuntarla è però quest'ultimo, e va benissimo così!

TRUCCO
Hitchcock
The Hobbit: An Unexpected Journey
Les Misérables

Categoria povera di nomination. Qui Lo hobbit aveva qualche chance ma gli si è preferito un più classico Les Miserables.

EFFETTI SPECIALI
The Hobbit: An Unexpected Journey
Life of Pi
Marvel's The Avengers
Prometheus
Snow White and the Huntsman

Sfuma per lo Hobbit anche questa possibilità. Life of Pi fa incetta di premi tecnici.

SCENOGRAFIA
Sarah Greenwood and Katie Spencer (Anna Karenina)
Eve Stewart (Les Miserables)
Rick Carter, Jim Erickson & Peter T. Frank (Lincoln)
Dan Hennah, Ra Vincent e Simon Bright (Lo Hobbit)
David Gropman, Anna Pinnock (Vita di Pi)

A sorpresa vince Lincoln che per quanto avesse curati nei minimi dettagli la sua scenografia non era all'altezza dell'originalità di Anna Karenina e della bellezza de Les Miserables.

COLONNA SONORA
Anna Karenina
Argo
Life of Pi
Lincoln
Skyfall

A scatola chiusa tifavo Italia con Marianelli per Anna Karenina o un bel classico solido come Skyfall. Vince a sorpresa Life of Pi. Incetta di premi questa sera.

MIGLIOR CANZONE
"Before My Time" from Chasing Ice
"Everybody Needs A Best Friend" from Ted
"Pi's Lullaby" from Life of Pi
"Skyfall" from Skyfall
"Suddenly" from Les Misérables

Era una delle vittorie più sicure della serata. Skyfall è bella, emozionante e senza tempo e Adele è fantastica.



4 commenti:

  1. Nonostante le incazzature per la mancata statuetta alla Chastain (tifavo per lei), e le statuette date ai Miserabili (anche se forse quello della Hathaway è meritato), mi sarei più o meno ritenuto soddisfatto quest'anno... quando ho visto dare 4 statuette tra cui miglior regia ad Ang Lee mi son caduti i gioielli a terra.. vergogna, vergogna e vergogna, lasciare tra l'altro "Re della terra selvaggia" a bocca asciutta!
    Per il resto go Argo and go Django.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io alla Hathaway visto il minutaggio complessivo nel film e le smorfie esagerate nel momento canzone, preferivo la Hunt, davvero fantastica! Ang Lee e Pi hanno davvero stancato, chi diavolo li ha votati?!?
      Fortuna che Argo e Tarantino c'hanno tirato su il morale!

      Elimina
  2. Oscar davvero prevedibili, in certe categorie si sapeva già chi avrebbe vinto ancor prima di aver visto il film.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In altre grosse sorprese però. Ang Lee in primis! Poi sì, Daniel Day-Lewis è l'equivalente maschile di Meryl Streep...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...