20 settembre 2013

Hitchcock

E' già Ieri. -2012-

I biopic sono sempre una grande incognita nel mondo del cinema.
Ci possono essere quelli interessanti più per la vita di un personaggio che per il modo in cui questa viene raccontata, quelli noiosi e didascalici, quelli sperimentali. E poi ci sono quelli riusciti, quelli frizzanti che oltre a raccontare qualcosa di un personaggio, ne svelano lati nascosti, e una parte della loro esistenza ai più sconosciuta.
A quest'ultima categoria appartiene certamente Hitchcock, che al di là del titolo non racconta solo il maestro del brivido, ma va oltre, analizzando la difficile gestione di quello che è stato, è e sarà, il suo più grande capolavoro!


Dopo che il giovine è stato stregato dalla bellezza di Psyco, una visione al biopic di Sacha Gervasi era d'obbligo, e così restroscena, espedienti, genialate e problemi amorosi si sono svelati sotto i nostri occhi compiendo la magia di appassionare e divertire  al tempo stesso. I tentennamenti delle case di produzione e l'indipendenza di realizzazione, la scelta del soggetto e quella del cast, le intemperanze con la moglie e con le attrici, problemi di salute e fantasie nascoste... queste sono le basi che caratterizzano un uomo tanto complesso e il suo sogno di veder realizzato un film tanto ostacolato, che ha però fatto risplendere il suo nome logorato da anni di produzioni televisive.
Tutto questo ci viene raccontato in modo frizzante e autentico, con uno stile british che viene accentuato da un cast di prim'ordine capitanato da un'incredibile Anthony Hopkins che si cala negli appesantiti panni di Hitch in modo impressionante, la bravissima Hellen Mirren, più le bellissime Scarlett Johansson e Jessica Biel.
Lo stile del maestro viene così riportato in vita, immergendoci negli anni '60 con tanto di introduzione e finale come ci si aspetta, momenti di agghiacciante stupore ma soprattutto la magia di ritrovarsi nel dietro alle quinte della preparazione di un capolavoro!
Magari tutti i biopic fossero così!


12 commenti:

  1. Helen Mirren strepitosa come sempre, ma il film non mi aveva entusiasmato tantissimo, l'avevo trovato particolarmente freddo. Bello senz'anima. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedendolo poco tempo dopo la re-visione di Psyco l'entusiasmo è davvero a mille, quindi freddezza no no, bello si si!

      Elimina
  2. Concordo in pieno: un film piacevole e perfetto per gli amanti del Maestro.
    Per me promosso!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E per chi non è un amante del Maestro un motivo in più per scoprirlo! Così si fa!

      Elimina
  3. Promosso anche per me, interessante...

    RispondiElimina
  4. Gran bel film, interessantissmo e molto ben girato

    Hopkins e Mirren SUBLIMI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi stupirei se arrivasse una nomination per loro..

      Elimina
  5. Pur senza strapparmi i capelli, mi era piaciuto. La scena finale (quella con la moglie, per intenderci) è tenerissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E anche quella finale -con il corvo. Quanto amore!

      Elimina
  6. Anthony Hopkins è stato magnifico, ma il film non è piaciuto troppo. Sembrava un filmetto della domenica sera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio, no dai, per film della domenica intendo proprio dei b-movie o delle fiction Rai. Qui anche solo per il cast siamo distanti anni luce!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...