15 febbraio 2014

Cattivissimo Me 2

E' già Ieri -2013-

I sequel sono sempre un'arma a doppio taglio.
Alcuni li usano per approfondire passaggi della storia rimasti oscuri, scoprire meglio i personaggi, fargli vivere nuove avventure... altri, meramente, come un mezzo sicuro di guadagno, spremendo le proprie creazioni senza disturbarsi troppo per quanto riguarda la tecnica e la storia da utilizzare.
La mia venerata Pixar, per quanto vada sempre sul sicuro scegliendo di continuare a far vivere i propri film, è sempre (Cars a parte, ma lì nemmeno il capitolo 1 era poi così convincente) riuscita a ricreare la magia, a volte -come con Toy Story 3- superandosi addirittura, grazie anche agli anni trascorsi e all'avanzamento delle sue tecnologie.
Ma la Pixar è un caso raro nel mondo dell'animazione, e se già tutti abbiamo temibili ricordi sui sequel che casa Disney ha dato ai vari Aladdin, Mulan o Cenerentola, le altre case di distribuzione non sono certo da meno.


Cattivissimo Me, della Illumination Entertainment, ne è l'esempio.
Anche qui si partiva con una prima parte non certo ai livelli pixariani, ma il risultato era comunque di quelli godibili e divertenti che riuscivano a piacere sia a grandi che piccini.
La sensazione su questo seguito è, però, quella di un progetto un po' campato in aria, con una trama e dei personaggi che servono solo a fare da contorno alle buffe ed esilaranti gag dei minions. Inutile dire che le risate loro le sanno strappare anche solo comparendo sullo schermo, e che quindi qui -dove spesso e volentieri sbucano irriverenti- si ride parecchio, ma il resto cola a picco.
L'ormai non più cattivo Gru è infatti diventato un padre a tutti gli effetti, che organizza le feste per le sue piccole, le mette a dormire, le intrattiene cercando nel mentre di inventarsi un nuovo lavoro come produttore di marmellate.
Un nuovo cattivo è però all'orizzonte e così la L.A.C. (Lega Anti Cattivi) lo assolda per trovarlo, affiancandolo alla goffa e entusiasta Lucy.
Come andrà a finire?
Secondo voi?
L'amore busserà a qualche cuore, gli equivoci e gli errori saranno dietro l'angolo (con tanto di prima cotta adolescenziale e relativa gelosia paterna).


Quello che non va', quindi, è proprio questa trama, che oltre a scadere in più di una qualche banalità, non regge, non rendendo cattivo e pertinente nemmeno il temibile piano del misterioso antagonista.
Gli incassi prenatalizi sembrerebbero smentire questa caduta di qualità, confermando invece la regola di un sequel ben più redditizio sia a livello lavorativo che di boxoffice per chi lo produce, e va da sé che un capitolo 3 è già in cantiere.
Fortuna che ci sono i minions quindi, che valgono la visione -casalinga- e ravvivano le ambientazioni non cosi inventive del film.
A salvarsi, infine, anche la colonna sonora composta da Pharrell Whilliams e che comprende la trascinante Happy giustamente (a differenza del film stesso) candidata agli Oscar.


12 commenti:

  1. Concordo con te. Davvero deludente, specie dopo il primo semplice ed efficacissimo capitolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La semplicità della trama qui rasenta l'inutile. Molto meglio il primo!

      Elimina
  2. A me è piaciuto, invece. Il primo non lo ricordo granché, ma questo mi ha divertito. E' per i più piccoli, alla fine, e penso che loro si divertiranno. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha divertito anche me, ma da pixariana cerco anche altro nei film di animazione. In ogni caso, viva i minions!

      Elimina
  3. a parte la da te menzionata happy, filmetto davvero inutile.
    spompatissimo, altroché cattivissimo :)

    RispondiElimina
  4. A me ha divertito abbastanza, probabilmente perchè non mi aspettavo granchè. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le risate ci sono state, eccome, ma pur non aspettandomi granché a prevalere è stata la delusione.

      Elimina
  5. Speravo di leggere bene su Cattivissimo Me, animazione che si è distinta tra molte per l'originalità... ma questo succedeva fino al primo capitolo insomma, mi pare di capire... Lo vedrò comunque anche solo per farmi due risate con gli "umanoidi gialli".. !!!!!!! Bel post, Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il divertimento è comunque assicurato, quindi una visione gliela si concede :)

      Elimina
  6. Una sola parola... anzi due: El Macho!
    Il film si deve vedere solo per El Macho :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se "El Macho" fosse stato un po' più cattivo magari...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...