9 marzo 2014

Rumors Has It - Le News dal Mondo del Cinema

Dopo la piccola pausa di ieri, In Central Perk torna carico di news per allietare questa domenica inaspettatamente primaverile!
Via, allora, a tutti i rumors da Hollywood e non!

Se il povero Di Caprio dopo la delusione dell'ennesimo Oscar mancato deve sopportare anche la dilagante ironia dei social, questo non vuol dire che si perda d'animo. Anzi, se è confermato il suo ritorno in coppia con Jonah Hill in The Ballad of Richard Jewell (la cui sceneggiatura è stata affidata a Billy Ray), altri due progetti sono alle porte. Il primo lo vede in veste -per ora- di produttore con la sua Appian Way dell'adattamento di una serie di due romanzi di Jo Nesbø. Blood on Snow arriverà nelle libreria solo in autunno, ma già il nome del regista Daniel Espinosa è stato scelto per portare la storia di un killer in fuga su grande schermo. Il secondo lo vede invece come attore di un altro adattamento, quello di Una tragedia tutta azzurra di John D. MacDonald che vede un ispettore sempre nei guai protagonista. Il buon Leo è interessato al progetto da anni, e se prima alla regia doveva esserci Oliver Stone ora la mano è passata a James Mangold, mentre alla sceneggiatura il fido Dennis Lehane, già autore di Shutter Island.

Un altro grande deluso della stagione è Abdel Kechiche, che ha visto il suo magnifico La vita di Adele escluso per motivi tecnici dalla corsa agli Oscar e che non ha brillato nemmeno ai César dove ha portato a casa solo il premio a Adele Exarchopoulos come miglior attrice emergente. Il regista non si lascia però frenare, anzi, si appresta a trasporre una storia ben difficile come quella dell'amore tra Eloisa e Abelardo nella Francia del XII secolo, un amore illecito in un convento, con tanto di matrimonio segreto a causa di una gravidanza. Ne uscirà sicuramente qualcosa di interessante!

L'attesa per The Grand Budapest Hotel è già alle stelle, ma Wes Anderson pensa già al dopo e sì è lasciato sfuggire intervistato da The Playlist qualche anticipazione -criptica- sul suo prossimo progetto. Co-sceneggiato con Roman Coppola, chissà dove si andrà a parare visto che: "in un certo senso è un po' avant-garde, e non sono sicuro che riuscirò a cavarne qualcosa di stabile Si tratta di un qualcosa dove, forse, accadono tante cose contemporaneamente."
Staremo a vedere, ben fiduciosi!

Altra grande attesa è quella per il 24esimo film di James Bond, soprattutto dopo l'exploit suggestivo di Skyfall. Lo sceneggiatore John Logan, intervistato dall'Empire ha dichiarato che alcune tematiche e personaggi proprio del film precedente verranno qui approfondite e sviluppate, e che il pubblico ancora non ha visto nulla sulle potenzialità della spia brittanica!
Peccato che l'uscita sia prevista per 23 ottobre 2015 in Gran Bretagna, e che la nostra attesa, quindi, debba pazientare ancora più di un anno.

E visto che di attese si parla, ecco un piccolo contentino per chi da 9 anni aspetta il sequel di Sin City. Il 22 agosto uscirà in America, e qui il primo trailer ufficiale:

3 commenti:

  1. Risposte
    1. Me lo chiedo pure io, il fatto che siano passati 9 anni mi fa ben sperare però!

      Elimina
  2. Povero Leo, c'è qualcuno che non prende per il culo?! XD Comunque era troppo divertente. Ormai si vedono gli Oscar solo per lui e la statuetta che gli viene rubata sotto il naso. D'altra parte ogni anno ci sono performance strepitose. Sarebbe stato un delitto e un furto non dare la statuetta a Matthew.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...