8 maggio 2014

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Nella settimana della festa del cinema, con i biglietti al prezzo fisso di 3 euro, i distributori sembrano essersi dati alla pazza gioia!
Ci ripagano con film degni di questo nome? No, ovviamente, tranne qualche singolo caso che meriterebbe di essere visto a qualunque costo.
Per il resto una marea di film italiani che non trovano ragione d'esistere, film di genere e di bassa qualità.
E fortuna che dovremmo festeggiare!

Alabama Monroe - Una Storia d'Amore
Candidato come miglior film straniero agli ultimi Oscar assieme a La Grande Bellezza, la pellicola belga non ha nulla da invidiare a Sorrentino, raccontando un amore tormentato con estrema passione.
LEGGI QUI




Lovelace
Amanda Seyfreid si mette nei controversi panni di Linda Susan Boreman, la prima famosa pornostar che con Gola Profonda entrò nella storia del cinema e nel cuore di un sacco di uomini. La sua vita, tra alti e bassi, ci è qui raccontata con un nutrito cast (Peter Sarsgaard, Adam Brody, Bobby Cannavale, James Franco, Chloë Sevigny, Sharon Stone, Juno Temple), anche se il risultato non sembra dei più convincenti.
Trailer


The English Teacher
Julianne Moore è l'insegnante del titolo, single da sempre, amante dei romanzi che cerca di far amare anche ai suoi studenti. Uno di loro, tornato a casa dopo l'insuccesso di un suo spettacolo teatrale, potrebbe farle battere il cuore, anche perchè il dramma in questione passa per le mani della donna, che lo vuole rappresentare con gli alunni.
Una commedia romantica adatta ad un pubblico maturo, abbastanza innocua.
Trailer


The German Doctor - Wakolda
In concorso all'ultimo festival di Cannes nella sezione Un Certain Regard, il film coproduzione tra Argentina, Francia, Spagna, Norvegia e Germania di Lucía Puenzo racconta una tappa della fuga di Josef Mengele nel sud America. Il dottore del terzo Reich, capace di infiltrarsi in paesini come veterinario, è stato braccato per anni dal Mossad.
Trailer




Fino a prova contraria - Devil's Knot
Il fatto di cronaca al centro del film è già stata analizzato da tre documentari e un altro film di finzione. Difficile capire cosa abbia spinto Atom Egoyan a parlare ancora dei West Memohis Three, tre ragazzi amanti del metal accusati sbrigativamente di aver ucciso e seviziato tre bambini.
Reese Witherspoon, Colin Firth e Dane DeHaan nel cast.
Trailer




Parker
Metti Jason Statham al centro di un film e sai già che quello che avrai sarà una vendetta da compiere e scazzottate come si deve. In più, in questa pellicola per soli amanti del genere, c'è pure Jennifer Lopez.
Trailer






La Stirpe del Male
Classico horror moderno che rivisita ancora una volta il tema dell'anticristo e della possessione da parte di una donna incinta.
Anche in questo caso, accorrano solo gli amanti del genere.
Trailer






Marina
Luigi Lo Cascio e Donatella Finocchiaro sono i protagonisti di quest'epopea che si snoda tra Calabria e Belgio, con al centro l'amore e la musica, che potrebbe schiudere un cuore, o più d'uno se si conta un padre scontroso ai sogni del figlio.
Nì.
Trailer




Diario di un Maniaco per Bene
Giorgio Pasotti di nuovo in sala per raccontare la storia di un pittore dall'innamoramento facile, ma dall'impegno impossibile. Quello che però più lo turba in tutte le donne di cui si invaghisce, è il loro potere di renderlo stupido e incapace di proseguire i suoi lavori.
Altro nì.
Trailer




Ritual - Una Storia Psicomagica
Liberamente tratto da un racconto di Alejandro Jodorowsky, il film di Giulia Brazzale e Luca Immesi mette in scena un amore passionale tra una donna fragile e un uomo narcisista che si rompe quando lui la costringe ad abortire. Caduta nella depressione, Lia cercherà rifugio dalla zia nella campagna veneta, dove vivono ancora riti e credenze magiche.
Altro, ennesimo, nì.
Trailer



Amore Oggi
Un film italiano ad episodi? Basterebbe questo per tenersene alla larga. Si aggiunga che tratta, come se ne non ce ne fossero già abbastanza, del problema dell'amore in tempo di crisi, e il nì si trasforma in un no secco.
Trailer








Sexy Shop / Sex - Una commedia sentimentale scorretta / Vacanz...ieri, oggi e domani
Meglio riunire in un sol unico consiglio tre film che già dal titolo urlano un NO sonoro come pochi.
Fortunatamente, la distribuzione non sarà di certo dalla loro parte.





Principessa Mononoke
Finiamo con qualcosa di bello e unico, visto che quando arriva Miyazaki al cinema è sempre festa!
Anche se questo è il suo lavoro che meno preferisco, una visione su grande schermo se la merita tutta!
LEGGI QUI

7 commenti:

  1. Sai che ho letto belle cose su Marina? Se non sbaglio, c'era la versione sottotitolata: lo vedrò.
    Poi voglio vedere Alabama Monroe e The English Teacher. Invece, ho già visto Devil's due e Lovelace. Niente di che, ma non malvagi. Il primo - se confrontato ai vari Paranormal Activity - è oro: gli attori sono convincenti, più del solito. Lovelace ha una protagonista piuttosto brava e "bei momenti da film", ma pare un'agiofrafia, più che un biopic.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uhm.. io nonostante il cinema a 3 euro non ho nulla che mi attiri più degli altri avendo già visto Alabama Monroe... mi darò ai recuperi!

      Elimina
    2. Rieccomi. Visti, oggi, The English Teacher e Fino a prova contraria. Un nì per entrambi, come diresti tu.
      Il primo è una commedia indipendente con un'ottima Moore, ma che non lascia il segno. Simpatico, soprattutto per chi ama la scrittura, ma sullo stesso tema consiglierei Stuck in love, che ho adorato. L'altro è un noir palliduccio, che non aggiunge niente di più e niente di meno a una pagina di Wikipedia. Impersonale, opaco, frammentario. Brutta storia, ma raccontata senza gusto: non si punta né sulla violenza, né sulla commozione. Anche gli attori... Sottotono. Delusione!

      Elimina
  2. Da me, ovviamente, sono uscite solo le schifezze :D
    Credo mi butterò su La stirpe del male perché, purtroppo, La principessa Mononoke (che fortunatamente ho già visto) è relegato ad un misero spettacolo pomeridiano...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure da me. Fortunatamente è arrivato in ritardo Locke, magari me lo vado a rivedere!

      Elimina
  3. C'è veramente poco...
    Penso che punterò sul classico Mononoke

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...