16 ottobre 2014

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Il botteghino come si è visto piange, e la distribuzione stenta a trovare i titoli di punta per risollevarlo.
Certo, la bellezza del film con Keira Knightley e Mark Ruffalo la si deve vedere e si spera vada bene, e l'attesa biografia di Leopardi incuriosisce non poco, ma mancano quei film da Oscar, ancora.
Per dare un po' di senso a quanto esce oggi nelle sale, meglio allora andare con qualche consiglio:

Tutto può cambiare
Un film che definire delizioso è dir poco, visto che più che deliziose sono le musiche, le interpretazioni e la stessa storia.
Se la scelta del nuovo header del blog non vi ha convinto a correre a vederlo, spero che quanto scritto QUI ci riesca.




Il Giovane Favoloso
Il film di Martone era tra i più attesi all'edizione 71 di Venezia, e personalmente ha in parte deluso.
Non Elio Germano, con la sua fisica interpretazione di Leopardi, ma la didascalia del tutto, senza sprazzi di genio, ha un po' appiattito il risultato finale.
Per saperne di più, ne scrissi già QUI.




Un Milione di Modi per Morire nel West
Dopo il successo di Ted, Seth MacFarlane torna al cinema e si mette anche nei panni di protagonista per una commedia goliardica e ricca di humour spinto e non, ambientata nel vecchio west, dove è davvero facile morire.
Il grande pubblico verrà sicuramente conquistato, anche se le gag sembrano coprire la mancanza di una trama originale e sostenuta.
A fargli da spalla Charlize Theron, Amanda Seyfried, Liam Neeson e Neil Patrick Harris.
Trailer (con l'imbarazzante doppiaggio)

Joe
Presentato lo scorso anno al Lido, il film pur nella sua solidità non conquistò del tutto: troppi cliché, troppo di già visto nella redenzione di un rude dal cuore d'oro che si ritrova a fare da mentore a un giovane senza una vera famiglia.
I lati positivi sono comunque da trovare nelle interpretazioni, con Nicolas Cage che finalmente torna ad alti livelli, e con il promettente Tye Sheridan, giustamente premiato con il Premio Marcello Mastroianni.
Per saperne di più: QUI.



La Moglie del Cuoco
La Francia sembra perdere colpi nell'ambito commedie, proponendo intrecci non troppo intriganti e non troppo originali.
Come questo, in cui due donne in cerca di cambiamenti, si aiutano, con una moglie infelice che parte in fuga, e una madre sola che la sostituisce accanto a un fascinoso chef. Amore, cucina e tradimenti si mescolano, per la gioia di un pubblico maturo.
Trailer

Piccole crepe, Grossi guai
Altra commedia romantica in arrivo dall'oltralpe, con protagonista l'instancabile Catherine Deneuve. Anche in questo caso sono i sentimenti messi in gioco, con un ex rocker che soffre d'insonnia che diventa portinaio in un condominio, e un'inquilina borghese, ossessionata da una crepa sul muro e impegnata nel sociale.
Scoccherà la scintilla?
A scoprirlo, con ogni probabilità, quel pubblico maturo che trova pane per i suoi denti.
Trailer

Altman
Documentario che vuole mostrarci, raccontarci e scoprire l'universo filmico e personale di Robert Altman.
Attraverso le interviste e le testimonianze tra gli altri di Julianne Moore, Bruce Willis, Robin Williams, Keith Carradine, Elliott Gould e Paul Thomas Anderson.
Trailer





... E fuori nevica!
Arriva decisamente fuori stagione, visto che una stagione sembra non esserci, il film di Vincenzo Salemme. E arriva anche fuori tempo massimo, visto che di commedie così non se ne sente proprio il bisogno.
La trama? Se proprio la volete sapere, è il classico mix di intrighi e equivoci tra tre fratelli costretti dal testamento della madre a tornare a vivere assieme.
Trailer



La Banda dei Supereroi
Classico film italiano che prova a fare l'originale, ma tanto verrà distribuito si e no in 4 sale e nessuno se lo filerà.
Guardando il Trailer poi, sembra essere meglio così vista l'imbarazzante interpretazione dei vari "attori" e la realizzazione che definire amatoriale è già tanto.






Fango e Gloria - La Grande Guerra
Non è un film, non è un documentario. E' un'esperimento che mescola immagini di finzione che raccontano la partenza per il fronte di due amici, a documenti d'archivio dell'Istituto Luce. L'operazione va a mostrare l'esperienza della guerra vista dal singolo, per dare dignità e una storia ai militi ignoti.
Distribuzione, e non c'è da stupirsi, con il contagocce.
Trailer

8 commenti:

  1. Penso che, martedì, complice lo sconticino per noi studenti, andrò a vedere il film con Germano. Lui mi piace tantissimo, e Leopardi è un autore che - nonostante letto per imposizione altrui - ho inevitabilmente amato. Un milione di modi per morire nel west è carinissimo, l'ho visto questa estate e ho riso tanto tanto. Come sai, ho trovato troppo bello Tutto può cambiare e Joe è da qualche parte sull'hard disk, in versione sottotitolata. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il giovane favoloso merita comunque una visione, sarà che io mi aspettavo qualcosa di più, e forse solo per questo ne sono rimasta un po' delusa.. MacFarlane non mi aveva attirato con il goliardico Ted, ma il trailer di questo western mi ha fatto ridire, magari per accontentare il giovine potrei concedergli una serata divano :)
      Joe, nì, puoi lasciarlo in memoria ancora un po', Tutto può cambiare lo sto consigliando al mondo!

      Elimina
  2. Tra tutti quanti quello che m'ispira maggiormente è proprio il film di Martone.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino e spero sia un successo, in parte se lo merita, in parte vista la concorrenza sarebbe meglio vederlo prevalere.

      Elimina
  3. vedo che stai facendo poca promozione a tutto può cambiare :)
    in effetti merita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh eh, quando ci vuole, ci vuole!
      Costringerò chiunque ad andarlo a vedere, e so già che mi ringrazieranno poi :)

      Elimina
  4. Visto anch'io Tutto può cambiare... ne sono assolutamente entusiasta! Era da tempo che Keira Knightley non mi colpiva così!
    Per quanto riguarda gli altri film, credo che Il giovane favoloso si debba vedere, ma ho timore di una cocente delusione e il tuo commento in merito lo rafforza...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sono felicissima ti sia piaciuto, anche se non avevo dubbi: non si non amare Keira e un film così!
      Su Martone dipende tutto dalle attese, io mi aspettavo qualcosa di più, e la delusione c'è quindi stata, non cocente al massimo, ma c'è stata. In ogni caso la visione la merita, se non altro per fugare ogni dubbio.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...