24 novembre 2014

The Inbetweeners - Stagione 1

Quando i film si fanno ad episodi.

I tempi del liceo se ne sono andati da parecchio ormai, e così fa sempre un po' strano ritrovarsi a vedere tutte le paturnie, tutte le fisime che ci si faceva a quell'età per un nonnulla, per un vestito sbagliato, per la tipa/o che ci piaceva, per non essere l'emarginato di turno.
Ma se a mostrarti tutto questo sono gli inglesi, e se nel farlo danno vita a una comedy in cui le risate vanno al pari passo con le volgarità per niente sottili, la visione non può che essere spassosa e dovuta.
Grazie a mia sorella che The Inbetweeners se lo vedeva in tempi non sospetti, ho deciso quindi di andarmi a recuperare una serie composta non solo da tre brevi stagioni, ma pure da 2 film che, passata oltreoceano, non ha avuto la stessa fortuna.
Il motivo è presto detto: se gli inglesi con il loro humour fanno anche delle frasi più sboccate un compendio anatomico di risate, lo stesso ai cugini americani scivola in una grossolanità non così giustificabile.


Ma torniamo al Rudge Park Comprehensive, dove il loser Will si trasferisce e cerca fin da subito di distinguersi dagli altri reietti neoarrivati cercando di farsi nuovi amici.
Ce la farà?
A fatica, non bisogna nasconderlo, perchè non solo esternamente (con il suo suits e la sua ventiquattrore) ma pure internamente (con la sua pedanteria e la sua precisione), Will non è certo un tipo cool, anzi. Fortunatamente sulla sua strada incontra lo spavaldo Jay, l'imbranato e innamorato Simon e il non certo brillante Neil, che lo coinvolgeranno loro malgrado -almeno inizialmente- in avventure al limite del legale, con il solo scopo ultimo di perdere la verginità e non finire picchiati da bulli.
Come nelle più classiche commedie teen, non mancano gli equivoci e le cadute, e ogni puntata diventa così motivo di insegnamenti e riflessioni neanche troppo profonde, facendo un ritratto ricco di ironia e senza peli sulla lingua o lo stomaco degli adolescenti dell'anno 2008 e di sempre.
In soli sei episodi, ci si affeziona immediatamente a questo quartetto, da cui ci si aspetta sempre la mossa più sbagliata con gag e frasi che diventano nel breve tempo di un episodio, iconiche.


3 commenti:

  1. Continuo a ripetermi che devo iniziare a vedere queste serie benedette , ma non inizio mai, la mia insonnia , diciamo che mi è anche ostile,però un pochino di buona volontà ..via...
    Tenterò ancora!!!
    Bacio serale con pioggia!!!

    RispondiElimina
  2. avevo visto il pilot e pure il primo film però, pur essendo un fan del genere teen sboccato, non sono riusciti a conquistarmi...

    RispondiElimina
  3. Gli episodi sono pochi pochi... Okay, devo vederlo. Ho visto il film e, come Marco, qualche episodio su MTV. Sono fan anch'io della volgarità in ambito liceale, quindi spero mi conquisti. :P

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...