29 dicembre 2014

In Central Perk Awards 2014 - Premi Categoria per Categoria [SERIE TV]

Miglior Attrice Protagonista

5. Claire Danes - Homeland
4. Ruth Wilson - The Affair
3. Allison Tolman - Fargo
2. Emmy Rossum - Shameless
1. Tatiana Maslani - Orphan Black


Snobbate agli Emmy e ai Golden Globes, non vengono però snobbate qui. Tatiana e Emmy fanno un lavoro strepitoso nelle loro rispettive serie, roba da non crederci viste le moltiplicazioni e gli accenti da una parte, e la naturalezza dall'altra.
A completare la cinquina, la garanzia di Carrie Mathison e le nuove promesse assolutamente da tenere d'occhio di The Affair e Fargo.

Miglior Attore Protagonista

5. Benedict Cumberbacht - Sherlock
4. Martin Freeman - Fargo
3. Aden Young - Rectify
2. Charlie Hunnam - Sons of Anarchy
1. Matthew McConaughey - True Detective


Non poteva che esserci lui, il Cohle che con le sue filosofie e i suoi monologhi conquista. McConaughey si supera, donandogli tutta la sua bravura. Non da meno il bel Jax, fisico e irrequieto, malinconico e combattivo: l'uomo dei sogni nonostante la sua routine quotidiana.
Seguono la conferma dell'intensità di Aiden Young, e il duo di Sherlock in questo caso separato.

Miglior Attrice Non Protagonista

5. Natasha Lyonne - Orange is the New Black
4. Abigail Spencer - Rectify
3. MacKenzie Davis - Halt and Catch Fire
2. Caitlin Fitzgerald - Masters of Sex
1. Katey Sagal - Sons of Anarchy


La si odia e la si ama: Gemma, old lady che mette la famiglia davanti a tutto, è interpretata da una quanto mai in forma 60enne Katey Sagal.
Dietro di lei troviamo la bionda, e cornuta, moglie del professor Master, la nerd schizzata, la sorella pasionaria e la lesbica dal gran cuore, tutte non protagoniste che con le loro vicende rubano spesso e volentieri la scena ai colleghi.

Miglior Attore Non Protagonista

5. Billy Bob Thornton - Fargo
4. Tommy Flanagan - Sons of Anarchy
3. Jordan Gavaris - Orphan Black
2. Rupert Friend - Homeland
1. Peter Dinklage - Game of Thrones


Con quello speech pazzesco, Tyrion si è guadagnato questo premio, e pure il signor Peter Quinn -subito dietro- non scherza visto che da solo e in una sola giornata stava risolvendo tutti i problemi della CIA.
Completano il fedele Felix, l'ancor più fedele scottish dal suo accento irresistibile (e incomprensibile) e il sicario silenzioso che non vorresti mai incrociare.

Miglior Coppia

3. MacKenzie/McAvoy - The Newsroom
2. Rust/Cole - True Detective
1. Jimmy/Gretchen - You're the Worst


Se al duo di giornalisti ci si era già affezionato, se i due detective che mal si sopportano sono una coppia solo sul lavoro, il duo che si ama inevitabilmente e che si adora è quello formato da due stronzi patentati, che non cercano redenzione né miglioramenti.

Miglior Episodio

5. Looking - Looking for the future
4. Game of Thrones - The Watchers on the Wall
3. Mad Men - The Strategy
2. Girls - Beach House
1. Masters of Sex - Fight


La stagione non ha brillato a dovere, ma l'intensità espressa in camera da letto (ma no, non in quello che pensate) tra Virginia e il dottor Master è arrivata a vette altissime.
Pure le Girls non han fatto scintille al loro terzo capitolo, ma han saputo dimostrare in un solo episodio la capacità di scrittura dell'intera serie.
Il ritorno a lavoro tra Don e Peggy, l'interesse improvviso che le vicende della barriera acquisiscono, completano.
Nel fondo, Looking, che nella sua puntata più intimista ha dimostrato di avere frecce nel suo arco che promettono bene per il futuro.

+ Premio Speciale all'episodio pilota: The Affair

Miglior Scena WTF?!?

5. Ray Donovan - Ray e figlio "ballano" sulle note di Walk this Way
4. Sherlock - Rivelazione vera identità 
3. House of Cards - Frank mette a tacere Zoe Barnes
2. Game of Thrones - Morte Joffrey e La Montagna vs La Vipera Rossa
1. True Detective - Alexandra Daddario si denuda e QUEL piano sequenza incredibile


E' stata una lotta impari: da un lato un piano sequenza che toglie il fiato, dall'altra un paio di tette che anche una donna non può non trovare sexy: True Detective vince a man bassa, e pensare che gli sfidanti erano morti illustri e sconvolgenti, rivelazioni e una scena famigliare notevole. 

Costumi che Vorrei

3. Revenge
2. Mad Men
1. Masters of Sex


Gli anni '60 spadroneggiano, e io vorrei tanto avere nel mio armadio gli abiti sfoggiati da Virginia o da Betty. Ma posso anche accontentarmi di qualcosa di più moderno, come le grandi firme di Emily.

Ma che Musica Maestro

5. Halt and Catch Fire
4. Shameless
3. Please Like Me
2. My Mad Fat Diary
1. Sons of Anarchy


VIDEO CON SPOILER

I motociclisti dal cuore d'oro dimostrano ottimi gusti musicali, e tra ballatone folk, rock e cover più acustiche conquistano il primo posto lasciando indietro gli anni '90 e '80 e la musica indie DOC.

Miglior Sigla

5. Sons of Anarchy
4. Game of Thrones
3. True Detective
2. Masters of Sex
1. Please Like Me



Guardate il video e innamoratevi pure voi del mondo colorato di Josh: non poteva che essere sua la medaglia d'oro, no?
Le allusioni e i doppi sensi si aggiudicano così quella d'argento e i The Handsome family quella di bronzo.
Completano i sette regni e i motociclisti.

Miglior Regia

5. Game of Thrones
4. Sons of Anarchy
3. Fargo
2. Utopia
1. True Detective


Cary Fukunaga si guadagna il premio dirigendo alla perfezione TUTTI gli episodi della serie. Ma anche gli inglesi con quei campi lunghi e il Minnesota con quella neve si difendono bene.
Nulla da eccepire su quei carrelli quasi epici di Kurt Sutter e per i prodigi tecnici della saga dei troni.

Miglior Finale

DI SERIE
3. The Killing
2. The Newsroom
1. Sons of Anarchy


Lacrime, tante. Il destino sembrava già scritto, e nel suo ultimo capitolo Sons ha dato tutto se stesso.
Un po' meno bene è andata alla redazione dell'ACN, stagione troppo breve, o ai due detective di Seattle alle prese con un caso debole rispetto ai precedenti.

DI STAGIONE
5. Revenge
4. Shameless
3. Mad Men
2. Peaky Blinders
1. Orange is the new Black


Scommetto che non siete riusciti a trattenere un sorriso, o delle lacrime, alla vista di questa immagine. Questo perchè Orange is the new Black ha regalato un finale immenso alla sua seconda stagione.
Cillian Murphy ha saputo fare quasi altrettanto risollevando le sorti di un secondo capitolo piuttosto soporifero, mentre piantini spontanei son partiti con Don.
A bocca aperta, invece, per i Gallaghers e quel colpo di scena, e soddisfazione a mille per "She's Amanda Clarke!".

6 commenti:

  1. Ci sono cose che devo assolutamente recuperare ;)
    Purtroppo, mi dispiace dire che Orphan Black, quest'anno, non mi ha entusiasmato come l'anno precedente, quindi lo strapazzerò un po', se così si può dire. La Maslany è di un altro pianeta, ma la Rossum e la Green, questa volta, le sono alle costole.
    Tra i non protagonisti, per me, anche il ragazzetto che fa Mickey in Shameless: bravissimo lui, un vero ruba scene, e grande personaggio. Mi hai ricordato, comunque, che guardo un mare di telefilm, ma sono sempre gli stessi! Devo ampliare i miei orizzonti nel 2015 ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Mickey ho un rapporto un po' conflittuale, e gli preferisco gli altri Gallagher (Lip? Sì!).
      Ampliare gli orizzonti è sempre difficile quando già un mare di telefilm sono in agenda, ma pure io vedrò di aggiornarmi e di andare di recuperi eccellenti :)

      Elimina
  2. Non ho letto nulla che riguardasse i Sons, dato che sono indietro di due stagioni, così come per OITNB.
    Comunque, premi interessanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Vedrai che sia i sons che Orange non ti deluderanno,anzi, ottime ultime stagioni per entrambi.

      Elimina
  3. a parte rupert "sguardo perso nel vuoto" friend di homeland, per cui hai una evidente cotta ma come attore fa decisamente pena eheheh, direi che ci stanno tutte! :)

    se fosse solo per me e per te tatiana maslany avrebbe la casa piena di premi, e invece purtroppo non siamo noi a decidere emmys e golden globes vari. ma un giorno magari lo faremo! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no, Rupert c'ha il suo perchè, e non lo dico solo per il suo fascino all'inglese, credimi.

      Quando i blogger arriveranno al potere, la Tatiana e anche Emmy ci ringrazieranno :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...