15 marzo 2015

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Un biopic su Mike Tyson non rientra nelle vostre future priorità?
E se vi dicessi che ad interpretarlo sarà uno che con i biopic gioca facile, Jamie Foxx, e a dirigerlo un certo Martin Scorsese, le cose cambiano?
Aggiungeteci che alla sceneggiatura c'è la penna esperta di Terence Winter che per Scorsese ha firmato The Wolf of Wall Street e la serie Boardwalk Empire e immagino che, come me, questo film ancora senza titolo e ancora senza date certe, sia ora diventato tra i più attesi.

Da aggiungere a questa lista anche il prossimo lavoro dell'instancabile Woody Allen.
Mentre per Irrational Man con Emma Stone e Joaquin Phoenix basterà aspettare il 24 luglio (in America però), il regista è già alle prese con un nuovo progetto. In attesa di ulteriori notizie il cast è come sempre di quelli all stars: Kristen Stewart, Jesse Eisenberg e Bruce Willis saranno infatti i protagonisti.
Continua così Woody.

Chi invece aveva deciso d smettere, sembra aver cambiato totalmente idea.
Kevin Smith ha l'agenda fittissima, e mentre in Italia non si hanno tracce di Tusk (presentato proprio al Festival di Roma), fa sapere che in questo 2015 inizieranno le riprese di Clerks III e di Hit Somebody proseguendo nel 2016 con Moose Jaws, mentre fa intuire che, forse, chissà, anche il cult Generazione X (o Mallrats) potrebbe avere un sequel.
Nella speranza di veder distribuiti degnamente almeno alcuni di questi lavori, ringraziamo per il cambio di rotta.

Dopo una pausa nella sua carriera in cui i grandi film mancavano, Gael Garcìa Bernal è tornato in grande forma interpretando il sexy Rodrigo in Mozart in the jungle. Ora l'attore fa sapere che è pronto per tornare anche dietro la macchina da presa dopo aver sperimentato nel 2007 con Déficit, da noi inedito.
Il nuovo lavoro dal titolo Chicuarotes si concentra ancora sul suo Messico, e sulla scalata sociale che un gruppo di giovani sognano dalle sponde del lago Xochimilco. Non si fermeranno davanti a nulla... e noi, riusciremo a vederlo?

La rinascita di Tim Burton non è avvenuta con quello che sembrava un cambio di rotta -Big Eyes- rivelatosi invece un film senza sostanza e senza spessore.
Il fatto che il regista torni a collaborare con la Disney non fa presagire nulla di buono, metteteci poi che il progetto in questione è il rifacimento in live action del grande classico Dumbo e la paura si fa sentire.
In mezzo, c'è quel Miss Peregrine's Home for Peculiar Children che potrebbe farci cambiare idea, ma con tutti i reboot disneyani in corso, di che gioire c'è gran poco.

Concludiamo la rubrica con una serie tutta italiana, prodotta da Sky, sempre più attenta al suo palinsesto.
The young pope vede la firma di eccellenza di Paolo Sorrentino nel raccontarci di un ipotetico giovane papa di origine italoamericana designato per guidare il Vaticano.
La notizia succulenta è che l'attore chiamato a vestire i panni papali potrebbe essere il bel Jude Law, al momento corteggiato dalla produzione.
Aspettiamo, trepidanti, conferme.

2 commenti:

  1. E' un bel periodo per Jamie Foxx, mi fa proprio piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sta scegliendo bene, ultimamente, anche se con parsimonia. Con Scorsese speriamo faccia ancora faville :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...