5 marzo 2015

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Incredibile ma vero, questa è la settimana che potrebbe accontentare tutti al cinema, senza vere e proprie ciofeche, senza veri e propri capolavori, ma con pellicole che -ognuna a suo modo- hanno il loro fascino.
C'è il dramma, c'è la commedia intelligente, c'è il sentimento, c'è il buonismo e c'è pure l'umorismo grottesco tanto caro ai più giovani.
Cosa scegliere allora?
Questo post nasce proprio per rispondere a questa domanda:

Focus - Niente è come sembra
Il fatto che Will Smith sia venuto a Sanremo per promuovere il film poteva sembrare un tentativo disperato per evitare un flop. In realtà in America Focus sta riscuotendo un buon successo, merito di quel gran pezzo di donna di Margot Robbie, certo, ma anche di quel ritmo che le truffe e i truffatori sempre hanno e che la saga di Ocean c'ha insegnato.
Spettacolo godibile, quindi.
Trailer


Nessuno si Salva da Solo
L'accoppiata Mazzantini-Castellitto torna in veste di scrittrice e regista, portando su schermo il romanzo tanto amato di lei.
L'analisi della fine di un amore sarà aprezzata più dal pubblico femminile, lieto di vedere Riccardo Scamarcio protagonista, accompagnato da Jasmine Trinca.
Trailer




The Search
L'acclamato regista di The Artist, Michel Hazanavicius, è pronto alla seconda prova. E non ci va certo giù leggero visto che decide di raccontarci i drammi ceceni del 1999, con le famiglie divise e distrutte e i volontari che cercano di aiutarli, per quanto possibile.
Dal suo esordio, si porta dietro la bella e intensa Bérénice Bejo, promettendo serietà ma forse meno appeal.
Trailer



Black or White
Per scusarsi del tonno, Kevin Costner ha deciso di tornare al cinema seriamente, andando a scegliere una pellicola indipendente che sa di già visto e di altri tempi. Fioccano i drammi: vedovo e senza una figlia, Elliot si ritrova a battersi in tribunale per avere la custodia della nipote contro gli altri nonni (se non si era capito dal titolo) di colore.
Nel cast anche Octavia Spencer.
Trailer


Superfast, Superfurious
Quando finiranno di fare film parodistici che ironizzano su generi, saghe, campioni d'incassi?
Mai, immagino, fiché il target adolescenziali continuerà ad andarli a vedere.
E allora, che si becchino loro questa parodia di Fast & Furious.
Trailer

4 commenti:

  1. Curioso solo per il nuovo di Castellitto. Ho avuto un rapporto strano con il romanzo e la Mazzantini va letta e basta, difficile riproporre quello stile lì, ma di Non ti muovere ho apprezzato più il film che il libro, mentre Venuto al mondo - anche se è una visione che fa effetto, grazie agli ottimi Penelope Cruz e Emile Hirsch - non andava proprio toccato. Chissà questo. Leggo che piace e non piace - alcuni scomodano anche Kechiche per le scene di sesso insistite, la storia doppia, l'attenzione per le bocche e i gesti - ma so già che certi discorsi troppo radical chic, già visti in una clip o due, potrebbero stufarmi. Sugli attori, invece, non ho dubbi. Sono sempre le solite facce, ma bravi entrambi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Della Mazzantini ho letto solo Non ti muovere, piaciuto, ma tutto il suo successo, come sempre, mi ha un po' allontanata.
      Preferendo i libri ai film nei casi italiani, aspetto mi ritorni la vena depressiva, che mia sorella che si sta divorando tutti i romanzi -compreso questo- mi dice che piange dalla prima all'ultima pagina... prima o poi la riaffronterò, magari proprio con Nessuno si salva da solo che sembra l'analisi di un amore, e della sua fine, come piace a me.

      Elimina
  2. Risposte
    1. Vado pure io di recuperi di classe :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...