2 agosto 2015

Rumour Has It - Le News del Mondo del Cinema


La sua svolta drammatica in True Detective ha convinto in parte, colpa forse dello script della serie, ma Vince Vaughn non abbandona questa strada e raggiunge Andrew Garfield e Sam Worthington in Hacksaw Ridge.
La prossima pellicola del Mel Gibson regista, è ambientata durante la II Guerra Mondiale e vede come protagonista il primo obiettore di coscienza, soldato che pur allenato dal sergente Vaughn, si rifiuta di uccidere il nemico. Nonostante questo, Desmond Doss ricevette la medaglia al valore.
Storia forse un po' troppo classica per suscitare il giusto interesse.

Più interessante invece il film che vede la bambina prodigio Elle Fanning come protagonista.
All the Bright Places adatta il romanzo young adult di Jennifer Niven, incentrato sui sentimenti di rabbia e voglia di scappare di una giovane la cui sorella è morta, e su quelli depressivi di un giovane che tenta più volte il suicidio fermandosi però ogni volta per la bellezza che lo circonda.
Va da sé che i due si incontreranno e si capiranno, facendo della pellicola uno di quei film che ha tutti gli ingredienti giusti per piacere.

Lo vedremo presto a Venezia, con il suo Everest a fare il film di apertura, ma Jake Gyllenhaal lanciato (così dicono in molti) verso l'Oscar con Southpaw, non si ferma, anzi.
Nel suo futuro potrebbe esserci il regista David Gordon Green, che lo vuole come protagonista per Stronger, probabilmente il primo film che arriverà in sala a raccontare l'attentato alla maratona di Boston del 2013, battendo così la concorrenza di Boston Strong di Daniel Espinosa e Patriot's Day con Mark Wahlberg.
Gyllenhaal che ancora tentenna sul contratto, interpreterebbe Jeff Bauman, la vittima che identificò l'attentatore permettendo la caccia all'uomo della polizia.
Non resta che aspettare la sua decisione, prima di essere travolti da questo sciacallaggio made in USA.

Visto che di Venezia si è parlato, diamo uno sguardo a quanto arriverà alla mostra con qualche trailer dei film fuori e dentro concorso.
Partiamo da Black Mass, regia di Scott Copper ma soprattutto Johnny Depp e Benedict Cumberbatch protagonisti:



Proseguiamo poi con l'atteso Beast of no nation che vede il Cary Fukunaga della prima stagione di True Detective dirigere Idris Elba:



E concludiamo con Thomas McCarthy che gestisce un cast all star che va da Rachel McAdams a Mark Ruffalo, passando per Michael Keaton, Stanley Tucci, Liev Schreiber, in Il Caso Spotlight:



Dal cinema si passa alla TV con la nuova serie firmata dal premio Oscar Sorrentino che si profila sempre più come un gioiellino.
Ad affiancare il giovane papa americano Jude Law, ci sarà infatti una suora proveniente pure lei da oltreoceano e interpretata nientemeno che da Diane Keaton.
Le riprese sono iniziate in questi giorni a Roma, e vedono la collaborazione tra Sky e HBO.
La curiosità è ovviamente a mille.

Curiosità suscita anche la serie a cui Cindy Crawford farà da consulente.
Per NBC la modella sta sviluppando Icon, serie che mostrerà il temibile mondo della moda negli anni '80 con due tra le due prestigiose agenzie (la Ford Modeling Agency e la Elite Model Management) a darsi battaglia.
La sceneggiatura è nelle mani di Robin Bissell (Hunger Games), mentre Anne Heche e James Tupper affiancheranno Crawford alla produzione esecutiva.

Concludiamo le news con una notizia che vede un incontro tra opposti: il romantico Ed Sheeran e il violento Kurt Sutter saranno sullo stesso set,  per la precisione nella serie di quest'ultimo, The Bastard Executioner.
Qui il cantante inglese vestirà i panni di Sir Cormac, un ambizioso protetto.
Sheeran arriva alla serie dopo essersi dichiarato più volte fan di Sons of Anarchy per cui ha collaborato nella colonna sonora dell'ultima stagione.
Questa svolta nella sua carriera lo rende ancora più amabile.

3 commenti:

  1. Pensa che trovo Vaughn una delle rare cose sorprendenti di True Detective. Curioso per la sua nuova svolta seria accanto a Garfield, che aspetto ancora di vedere in 99 Homes. Me lo faranno vedere mai, quel film?
    Che bella la sorella di Dakota Fanning e, se non bello, comunque carinissimo il romanzo della Niven. Il personaggio di lei non si ricorda da troppo, ma la controparte maschile è grande: aspetto di conoscere chi interpreterà il suo "compagno di suicidio". Spero che Gyllenhall, con tutti questi progetti impegnativi, prima o poi si porti l'Oscar a casa - vogliamo che sia il nuovo Di Caprio? - e che strana cosa sarà vedere Ed Sheeran (che mi piace tanto) in un telefilm.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con True Detective sono ferma all'inizio e la voglia di proseguire latita, di parecchio... meglio pensare al futuro radioso di Jake, che non vedo l'ora di vedere a Venezia e al cinema :)

      Elimina
  2. Molto interessante il trailer di Black Mass

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...