10 gennaio 2016

Golden Globe 2016 - I Pronostici

Come sempre arrivo piuttosto impreparata ai Golden Globe, complici le uscite posticipate nei cinema italiani rispetto a quelli americani, e la mia scelta per la maggior parte di questi film di aspettare il grande schermo rispetto allo streaming selvaggio e poco nitido.
Questi pronostici sono fatti un po' alla cieca, un po' su chi probabilmente vincerà visti i rumours in circolazione, ma per scoprire se c'ho azzeccato o se sarò accontentata non resta che darci appuntamento a questa notte, per commentare look e scelte insieme!



Miglior Film Drama
Carol
Mad Max: Fury Road
The Revenant
Room 
Spotlight


Pronostico più sul probabile vincitore che non sul mio favorito. Per quanto abbia già visto Spotlight e Mad Max non li ritengo -per quanto belli- meritevoli di vittoria, che secondo pronostici dovrebbe andare alla classe di Carol.

Miglior Film Comedy or Musical
The Big Short
Joy
The Martian
Spy
Trainwreck


In attesa di vedere The Big Short, non punto su David O. Russell, ma su Ridley Scott che ha saputo intrattenere a dovere.

Miglior Regista
Todd Haynes, Carol
Alejandro Innaritu, The Revenant
Tom McCarthy, Spotlight
George Miller, Mad Max: Fury Road
Ridley Scott, The Martian


Innaritu potrebbe sorprendere, ma mi va di premiare la follia di Miller, e il suo saper far andare l'entusiasmo a mille!

Miglio Attore Drama
Bryan Cranston, Trumbo
Leonardo DiCaprio, The Revenant
Michael Fassbender, Steve Jobs
Eddie Redmayne, The Danish Girl
Will Smith, Concussion


Scelta obbligata, in quanto unico film visto, ma non banale: il trasformismo di Redmayne è qualcosa di sublime. Sarà doppietta?

Miglior Attrice Drama
Cate Blanchett, Carol
Brie Larson, Room
Rooney Mara, Carol
Saoirse Ronan, Brooklyn
Alicia Vikander, The Danish Girl


È stato l'anno della danese Vikander, e in quanto unica attrice vista in azione, capace con la sua grazia di oscurare il partner Redmayne, il globo le donerebbe.

Miglior Attore Comedy
Christian Bale, The Big Short
Steve Carell, The Big Short
Matt Damon, The Martian
Al Pacino, Danny Collins
Mark Ruffalo, Infinitely Polar Bear


La dolcezza di Ruffalo in un film altrettanto dolce... e folle! Bravissimo lui, in alternativa, anche un Matt Damon solitario andrebbe bene.

Miglior Attrice Comedy
Jennifer Lawrence, Joy
Melissa McCarthy, Spy
Amy Schumer, Trainwreck
Maggie Smith, The Lady in the Van
Lily Tomlin, Grandma


Alla cieca, puntare tutto sulla grandissima Maggie Smith non è mai sbagliato.

Miglior Attore non protagonista 
Paul Dano, Love & Mercy
Idris Elba, Beasts of No Nation
Mark Rylance, Bridge of Spies
Michael Shannon, 99 Homes
Sylvester Stallone, Creed


Spielberg non ha saputo convincermi a dovere, ma se c'è una cosa che davvero resta impressa del suo film, è la bravura di questo attore quasi sconosciuto al cinema, ma celebre a teatro.

Miglior Attrice non protagonista 
Jane Fonda, Youth
Jennifer Jason Leigh, The Hateful Eight 
Helen Mirren, Trumbo 
Alicia Vikander, Ex Machina
Kate Winslet, Steve Jobs


Si va alla cieca pure qui, e anche se Jane Fonda la si vede per pochissimi minuti, un premio a Sorrentino male non farebbe.

Miglior Sceneggiatura
Emma Donoghue, Room
Tom McCarthy and Josh Singer, Spotlight
Charles Randolph and Adam McKay, The Big Short
Aaron Sorkin, Steve Jobs
Quentin Tarantino, The Hateful Eight


Come non puntare su Tarantino anche se il suo film deve ancora uscire? Si sa che con la penna sa dare il suo meglio.

Miglior Colonna Sonora
Carter Burwell, Carol
Alexandre Desplat, The Danish Girl
Ennio Morricone, The Hateful Eight
Daniel Pemberton, Steve Jobs
Ryuichi Sakamoto & Alva Noto, The Revenant


Desplat è una sicurezza, di grazia e romanticismo. La curiosità verso Morricone e verso Sakamoto è comunque alta.

Miglior Canzone
“Love Me Like You Do,” Fifty Shades of Grey
“One Kind of Love,” Love & Mercy
“See You Again,” Furious 7
“Simple Song #3,” Youth
“Writing's On the Wall,” Spectre


No alla troppo pop Goulding, no alla Simple Song di poco impatto, no allo Smith troppo Adeliano e no ai tamarri dal cuore d'oro. Sì a Brian Wilson.

Miglior Film d'Animazione
Anomalisa
The Good Dinosaur
Inside Out
The Peanuts Movie
Shaun the Sheep Movie


Una scelta davvero sofferta, due miei pilastri (la Pixar e Kaufman) uno contro l'altro. Sarei felice per un ex equo, e non me la sento di scegliere.

Miglior Film Straniero
The Brand New Testament
The Club
The Fencer
Mustang
Son of Saul


Visti solo due su tre, ma il francese Mustang batte per intensità e bellezza il belga Dio che vive a Bruxelles. La Germania di Saul potrebbe però essere una rivelazione.

SERIE TV

Miglior Serie Drama
Empire
Game of Thrones
Mr. Robot
Narcos
Outlander


Sono stati piuttosto sobri nelle scelte, e allora meglio premiare la serie più stupefacente made in Netflix.

Miglior Serie Comedy/Musical
Casual
Mozart in the Jungle
Orange is the New Black
Silicon Valley
Transparent
Veep


Non me ne vogliano le sempre brave carcerate e il sempre toccante Transparent, ma la musica classica non è mai stata così rock come in quest'anno!

Miglior Miniserie
American Crime
American Horror Story: Hotel
Fargo
Flesh and Bone
Wolf Hall


Fargo vince facile visto che Flesh and Bone non mi ha convinto e il resto ancora mi manca.

Miglior Attore Drama
Jon Hamm, Mad Men
Rami Malek, Mr. Robot
Wagner Moura, Narcos
Bob Odenkirk, Better Call Saul
Liev Schrieber, Ray Donovan


Come non premiare un uomo come Don Draper che non potremo più vedere in azione? La rivelazione Malek sarebbe comunque ben accetta.

Miglior Attrice Drama
Caitriona Balfe, Outlander
Viola Davis, How to Get Away With Murder
Eva Green, Penny Dreadful 
Taraji P. Henson, Empire
Robin Wright, House of Cards


Alla sua prima nominations, Eva Green potrebbe portarsi a casa il globo ad occhi chiusi vista la sua immensità.

Miglior Attore Comedy
Aziz Ansari, Master of None
Gael Garcia Bernal, Mozart in the Jungle
Rob Lowe, The Grinder
Patrick Stewart, Blunt Talk
Jeffrey Tambor, Transparent


Vi ho mai detto che è dai tempi di Y tu mama tambien che amo Gael alla follia?
Ecco perchè la vittoria sarebbe solo sua, se fosse per me.

Miglior Attrice Comedy
Rachel Bloom, Crazy Ex-Girlfriend
Jamie Lee Curtis, Scream Queens
Julia Louis-Dreyfus, Veep
Gina Rodriguez, Jane the Virgin
Lily Tomlin, Grace and Frankie


Come sempre arrivo impreparata nel reparto comedy, ma da quando ho scoperto Veep, punto tutto sulla follia di Julia.

Miglior Attore non protagonista
Alan Cumming, The Good Wife
Damian Lewis, Wolf Hall
Tobias Menzies, Outlander
Ben Mendelsohn, Bloodline
Christian Slater, Mr. Robot


Ancora Netflix, perchè Mendelsohn è in grado di oscurare tutto il resto della sua famiglia in Bloodline.

Miglior Attrice non protagonista
Uzo Aduba, Orange is the New Black
Joanne Froggatt, Downton Abbey
Regina King, American Crime
Judith Light, Transparent
Maura Tierney, The Affair


Qui, invece, è la sorpresa Tierney ad oscurare tutto il resto del cast fedifrago di The Affair. Già premiata anche da queste parti.

Miglior Attore in Miniserie
Idris Elba, Luther
Oscar Isaac, Show Me A Hero
David Oyelowo, Nightingale
Mark Rylance, Wolf Hall
Patrick Wilson, Fargo


Wilson non mi convincerà mai troppo come attore, e allora, anche se la serie era troppo americana e troppo politica per i miei gusti, premiamo la bravura di Isaac.

Miglior Attrice in Miniserie
Kirsten Dunst, Fargo
Lady Gaga, American Horror Story: Hotel
Sarah Hay, Flesh and Bone
Felicity Huffman, American Crime
Queen Latifah, Bessie


Non so se Lady Gaga si meriti di stare qui, sta di fatto che la pazza e folle Dunst è da preferirle in ogni caso.

Bene, per ora è tutto!
Per seguire assieme la cerimonia, l'appuntamento è su twitter e sulla pagina FB del blog, sarà una lunga notte :)

5 commenti:

  1. Per me, per la miglior regia Inarritu, nonostante il film non mi sia piaciuto molto. Ma lui, al solito, fa faville. Carol, troppo patinato per emozionarmi a dovere, ha però una colonna sonora formidabile. Per il Migliore Attore sai che tifo Redmayne, pazzesco, e non DiCaprio, poco degno di stupore questa volta, mentre a fiducia darei anche qualche premio a Room, perché ho amato troppo il libro e farò altrettanto con il film. Tra l'altro, chi ha messo Dano nei Non protagonisti e Rooney Mara tra le protagoniste, ad esempio? Mai capite le "suddivisioni" ai Golden Globes. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu arrivi più preparato di me, rimedierò per gli Oscar!

      Elimina
  2. Sempre dura fare previsioni.
    Sulle mie c'ho già ripensato alla grande.
    Ma ormai, una volta pubblicate, non si può più far niente...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io già so che una volta visti i film in questione cambierò idea, ma abbiamo gli Oscar davanti per poter rimediare :)

      Elimina
  3. Per il miglior film drammatico, vedo senza dubbio "Spotlight"... se ne parla un gran bene e ha già vinto svariati premi... prevedo una vittoria sia qui che agli Oscar...
    Fra le commedie partiva inizialmente avvantaggiato "The Martian", ma da una quindicina di giorni sta raccogliendo numerosi consensi "La Grande Scommessa" e sta' a vedere che sul filo di lana non porti il Globe a casa...
    Quella del miglior regista è forse la categoria più dura... vorrei che la spuntasse uno tra Inarritu e Miller, ma alla fine potrebbe ricevere il suo primo Golden Globe a 78 anni suonati il caro vecchio Ridley...
    Il miglior attore drammatico è invece la categoria meno incerta... vedo un solo nome: LEO!
    Per l'attrice potrebbe spuntarla Brie Larson che a quanto pare parte coi favori del pronostico...
    Per il miglior attore tra le commedie, l'eventuale divisione dei voti tra Bale e Carell, potrebbe portare Matt Damon a gioire...
    Tra le migliori attrici vedo improbabile un terzo Golden Globe per Jennifer Lawrence, quindi punto sulla vulcanica Amy Schumer di "Trainwreck"
    Per il miglior film d'animazione credo non ci sia storia: INSIDE OUT su tutti...
    La categoria "Miglior attrice non protagonista" è quella più difficile con quella del "Miglior regista"... che la spunti Jennifer Jason Leigh, visto che Tarantino è molto amato dalla HFPA?
    Per il miglior attore non protagonista, temo vinca Stallone per il gran ritorno di Rocky Balboa, anche se spero anch'io di tutto cuore che vinca lo straordinario Mark Rylance...
    Oltre al miglior film, sarà anche miglior sceneggiatura per "Spotlight"...
    Per quanto riguarda la colonna sonora originale, spero che tutti si inchinino al gran maestro Ennio Morricone... dita incrociate per lui!!!
    "Miglior canzone originale" è lotta a due tra Brian Wilson e appunto i tamarri dal cuore d'oro di "See you again"... non me ne vogliano questi ultimi, ma spero la spunti Brian...
    "Miglior film straniero" è quasi sicuramente di "Son of Saul" che almeno dalle voci parte da netto favorito.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...