17 gennaio 2016

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Torna la rubrica delle news domenicali dopo qualche settimana di pausa, e torna con il nuovo progetto di un regista tanto amato.
Christopher Nolan ha infatti reso noto di cosa parlerà il suo prossimo film e se ci si aspetta ancora fantascienza o sogni, bé, si casca invece nella realtà, per la precisione nell'Operazione Dynamo che ebbe luogo durante la II Guerra Mondiale sulla spiaggia di Dunkerque in cui 330.000 su 1 milione di soldati riuscirono ad essere evacuati via mare dalla città francese in direzione Inghilterra, vista l'imminente invasione tedesca.
Alcuni sopralluoghi sul posto sono già stati fatti, mentre le riprese dovrebbero iniziare quest'estate usando come già Tarantino il formato 70mm.
Alcuni nomi del cast sono già stati confermati e sono quelli di Tom Hardy, Kenneth Branagh e l'ormai lanciato Mark Rylance, ma in ruoli secondari e non da protagonisti.


Una coppia come Jennifer Lawrence e Javier Bardem riuscirà a risollevare la carriera di Darren Aronofsky affondata con Noah?
Lo si spera, anche perchè i fattori sembrano far pensare a una marcia indietro del regista, che dopo il kolossal per la Paramount ha visto bocciato questo suo progetto, troppo "piccolo" e indipendente dalla New Regency.
La storia poi è quella più intimista di una coppia che vede sconvolta la sua quotidianità dall'arrivo improvviso di ospiti.
Si attendono notizie.

Fresco vincitore di un Golden Globe ma anche fresco deluso per la mancata nomination agli Oscar per la sceneggiatura di Steve Jobs, Aaron Sorkin si consola decidendo di fare il suo esordio dietro la macchina da presa.
Lo sceneggiatore brillante di The Newsroom ha infatti deciso di dirigere lui stesso il suo prossimo progetto, Molly's Game, che racconta il giro di poker costruito dall'ex sciatrice olimpica Molly Bloom a Los Angeles. Del giro milionario facevano parte anche nomi famosi come Leonardo Di Caprio e Ben Affleck, fino alla chiusura da parte dell'FBI.
La storia già di per sé appetitosa risulta ancora più attesa vista la prima volta che rappresenta.

Deluso lo è già stato Christian Bale che si è visto soffiare il globo d'oro nientemeno che da Sylvester Stallone, ma forse potrà rifarsi la notte del 28 febbraio contro l'amico Di Caprio.
Le delusioni non finiscono qui per l'attore, visto che si è dovuto tirare indietro dal già confermato ruolo di protagonista nel nuovo film di Michael Mann.
Per entrare nella parte di Enzo Ferrari, a Bale era richiesto di mettere su qualche chilo, ma ora che la produzione ha accelerato i tempi, non ci sono i margini salutari per riuscirci.
Si resta in attesa di sapere chi lo sostituirà.

Un altro vincitore non sa stare con le mani in mano. Ridley Scott che con il suo The Martian è stato incoronato dalla stampa estera come miglior film e per la miglior regia nella sezione comedy, oltre a portare avanti il progetto Alien/Prometeus, ha deciso di portare su grande schermo la serie cult inglese Il Prigioniero.
Datata 1967 e già oggetto di remake televisivo in patria, ora tutto sembra essere pronto per vedere i progetti di fuga del prigioniero numero 6 al cinema.

Di Flashmob non si è più saputo niente, e sembra che il progetto sia naufragato in fase di pre-produzione, ma Michael Haneke non si è di certo scoraggiato e ha già pronto un altro film, che con ogni probabilità vedremo al prossimo Festival di Cannes.
Si tratta di Happy End, e vedrà protagonisti due suoi attori feticcio come Isabelle Huppert e Jean-Louis Trintignant in una storia che parlerà di famiglia ma anche del problema dei rifugiati visto che le riprese inizieranno in primavera a Calais, terra di confine per molti speranzosi che cercano di arrivare in Inghilterra.

Ancora Francia, anche se sarebbe meglio dire Russia.
Gérard Depardieu dopo aver ottenuto la cittadinanza russa nel 2013 e ora pronto ad interpretare Iosif Stalin per la regista Fanny Ardant.
Il progetto, che ha l'approvazione di Putin di cui l'attore è un aperto sostenitore, racconterà di una pagina di storia minore, ovvero di un giovane artista chiamato a realizzare una statua in onore del Presidente, il tutto basato dal romanzo Il divano di Stalin di Jean-Daniel Baltassant.
Sarà un semplice film, o ci sarà dentro anche troppa propaganda?

Il phisique du role non c'è del tutto, ma dalla Disney ci si possono sempre aspettare effetti speciali capaci di donarlo. Stiamo parlando di Emma Stone che a sorpresa risulta la candidata principale per il ruolo di Crudelia De Mon nell'ennesimo remake in live action della casa d'animazione.
La produzione de La carica dei 101 dovrebbe partire entro l'anno.

Concludiamo la rubrica con la notizia che ha già fatto il giro del mondo e riempito di felicità il cuore di milioni di fan, compreso il mio.
Non come vorremmo, ma finalmente, dopo quasi 15 anni, il cast di Friends si riunirà. Non sarà un episodio speciale della serie, ma uno speciale di due ore che il canale NBC dedica al regista televisivo James Borrows, arrivato alla ragguardevole soglia di ben mille di episodi diretti, tra cui il primo della mitica comedy.
Ancora non si sa se i 6 saranno nella stessa stanza, ma la speranza la possiamo alimentare fino al 21 febbraio, sera della messa in onda.

1 commento:

  1. Davvero succulenta la notizia del film di Nolan... non vedo l'ora!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...