3 aprile 2016

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Torna la rubrica domenicale delle news, e torna con news che fan perdere la testa.
Dopo aver rinunciato al progetto in live action de La Sirenetta, Sofia Coppola torna a stupire.
La regista avrebbe messo gli occhi su un remake altrettanto poco in linea con la sua filmografia, quello di La notte brava del soldato Jonathan, film del 1971 di Don Siegel.
Protagonista era nientemeno che Clint Eastwood, nei panni di un soldato confederato che trovava rifugio in un collegio femminile, dove riusciva a sedurre insegnanti e studentesse.
Tratto dal romanzo The Beguiled di Thomas P. Cullinan, in trattative per i ruoli di protagoniste ci sono Nicole Kidman, e le fedeli alla Coppola Kirsten Dunst e Elle Fanning.

Come una nomination all'Oscar ti cambia la vita.
Ne sa qualcosa Lenny Abrahamson, che grazie a Room si ritrova ora l'agenda fitta di impegni.
Il primo riguarda sia la sceneggiatura che la regia di A Man's World, film biografico sul pugile Emile Griffith, il secondo, invece, un film tratto da un romanzo ancora da pubblicare di Neal Bascomb e ambientato durante la II Guerra Mondiale.
In questo caso la produzione sarà sicuramente più ampia, visto che la storia da raccontare è quella della fuga di tre piloti americani da un campo di prigionia tedesco.
Non resta che pazientare per saperne di più.

Se una nomination cambia la vita, figuriamoci vincerlo, l'Oscar.
E così, la quasi sconosciuta Brie Larson ora si ritroverà a dividere la scena con Naomi Watts e Woody Harrelson che interpreteranno i suoi genitori hippie e permissivi nell'adattamento di The Glass Castle, best seller autobiografico di Jeannette Walls.
La storia è quella per l'appunto di una famiglia nomade e "artistica", con una madre più interessata alla sua arte e al suo scrivere più che ai 4 figli, e un padre dedito all'alcool.
La Larson interpreterà proprio la Walls, che nonostante un'infanzia difficile, è riuscita a diventare giornalista e donna di successo.

Infaticabile Max Landis.
Lo sceneggiatore continua a sfornare sceneggiature allettanti per Hollywood, e se Victor: La storia segreta del Dottor Frankenstein arriverà presto nelle nostre sale, Deeper si fa molto più interessante.
Non solo per la tematica thriller e l'ambientazione in un sottomarino, dove un ex astronauta scopre la presenza di una forza oscura, ma perchè ad interpretare questo ex astronauta sarà Bradley Cooper.
Anche se mancano conferme su regia e resto del cast, si aspettano grandi nomi.

È la notizia che ha fatto il giro della mondo, e francamente, la prima reazione è stata un universale: ce n'era proprio bisogno?
A quanto pare sì, almeno per gli americani, che visto il successo internazionale di Quasi Amici, hanno deciso di farne una versione tutta loro.
A mitigare le critiche, il fatto che a vestire i panni dei due amici agli antipodi François Cluzet e Omar Sy ci saranno Bryan Cranston e Kevin Hart.
Alla regia, invece, l'inglese Simon Curtis, mentre la sceneggiatura è stata affidata a Paul Feig.
Stiamo a vedere cosa ne uscirà.

Alex Garland e Oscar Isaac ancora insieme.
I due che hanno lavorato assieme in Ex Machina, si ritrovano per il thriller fantascientifico Annihilation, che mette insieme un cast all stars composto da Natalie Portman, Jennifer Jason Leigh, Tessa Thompson e Gina Rodriguez.
Il progetto porta al cinema il primo volume della trilogia di Jeff VanderMeer The Soutern Reach, che racconta le gesta di una biologa in viaggio verso una fantomatica Area x alla ricerca del marito scomparso.
C'è di che fremere.

Grandi novità per la carriera di Jonah Hill.
Non solo l'attore comico esordirà alla regia con Mid '90s, da lui scritto, ma sbarcherà anche in TV.
Se il film ha un ché di già sentito visto che racconterà dell'arrivo a Los Angeles di un ragazzo a metà degli anni '90, più interesse c'è attorno a Maniac, dark comedy in fase di adattamento dall'omonimo format norvegese.
L'interesse è dovuto principalmente alla strana coppia che Hill formerà assieme a Emma Stone, ma soprattutto per il probabile coinvolgimento di Cary Fukunaga come regista di ciascun episodio.
Netflix non si è lasciata sfuggire questa ghiotta occasione, e ha già acquistato il progetto, ordinando un primo ciclo di 10 episodi.

1 commento:

  1. Posso farti una domanda: Naomi Wats e Nicole Kidman, tu che né pensi?
    Come attrici intendo...
    Danno loro più credito di quanto non ne meritino a parer mio

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...