29 maggio 2016

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Jake Gyllenhaal e Denis Villeneuve ancora insieme, Jo Nesbø ancora adattato al grande schermo.
La rubrica delle news si apre con due ottime notizie in una visto che attore e regista arrivano così alla terza collaborazione dopo gli ottimi Prisoners e Enemy, e visto che ad unirli è una storia nera e di vendetta.
La storia che andranno a raccontare in The Son, vede protagonista Sonny Lofthus, galeotto ed ex promessa della lotta, che inizierà a cercare gli assassini del padre poliziotto, solo apparentemente morto suicida.
Basta per destare l'interesse?


Coppia nella vita, coppia nel lavoro.
Non temono crisi Javier Bardem e Penelope Cruz, che divideranno il set del prossimo film di Asghar Farhadi.
Fresco vincitore a Cannes dove il suo film, The Salesman, si è portato a casa i premi per la miglior sceneggiatura e il miglior attore, il regista sta ora lavorando al suo primo film in lingua spagnola prodotto dalla El Deseo, casa di produzione dei fratelli Almodòvar.
Del film manca ancora il titolo, quello che si sa è che sarà un thriller con tocchi alla Agatha Christie, e sarà ambientato nella Spagna rurale, all'interno di una famiglia di viticoltori.
Anche in questo caso, l'attenzione è alta.

Se non si sapeva bene cosa aspettarsi dalla terza stagione di Fargo, dopo l'incursione nel passato, il fatto che Ewan McGregor ne sarà il protagonista spazza via ogni dubbio.
L'attore scozzese interpreterà poi un doppio ruolo, quello dei fratelli Emmit e Ray Stussy, il primo affascinante e sicuro di sé, l'altro, agente che sorveglia i criminali in libertà vigilata.
Il rapporto di odio e amore sarà probabilmente al centro della stagione, che tornerà ad essere ambientata ai giorni nostri, e un paio d'anni dopo la prima stagione.
Si aspettano, ovviamente, altre notizie in merito.

Il Napoleone di Kubrick, finalmente, ma forse, si farà.
Il progetto mastodontico mai andato in porto ma di cui esiste una sceneggiatura originale, potrebbe arrivare in TV, in una miniserie HBO prodotta dal fido Steven Spielberg, che già aveva portato su grande schermo il progetto incompiuto A.I. Intelligenza Artificiale.
La notizia, è vero, gira da almeno tre anni, ma a far drizzare le antenne è ora il coinvolgimento del talentuoso Cary Fukunaga, probabile regista del tutto.
Ce la faranno i nostri a 50 anni di distanza, a compiere l'impresa?

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...