26 dicembre 2016

In Central Perk Awards - Diludendi e Cantonate 2016 [FILM]

Dopo aver visto il peggio delle serie TV passate sul piccolo schermo, passiamo al grande.
Una top 10 in cui non mancano grandi nomi, tra registi e attori, che hanno reso ancora più sonora la delusione.
(il titolo rimanda alla recensione)

10. Macbeth


Michael Fassbender e Marion Cotillard alle prese con Shakespeare.
Capolavoro?
Sì, di noia.




Horror dell'anno per molti, pochi brividi per me.
Scene sonnacchiose, soluzioni da teen movie: il potenziale c'è, ma la delusione è più forte.



Non so se mi ha irritato di più la prima parte troppo pasticciona e troppo piena di cliché, o la seconda, dove si cerca con la forza di cavarci le lacrime. 
Ci riescono, certo, ma pure qui a vincere è la delusione.



Uscito allo scadere del 2015, il film di Spielberg mi ha annoiato mortalmente, tanto da essere uno dei pochi con cui mi sono addormentata in sala.
E ho detto tutto.

6. Joy


Non che ci si aspettasse faville dalla storia dell'invenzione del mocio, ma visto che JLaw è la nuova Streep, la cantonata è assicurata.



Grandi nomi, grande cast, una delusione fortissima. Lentezza, noia, non-sense.
McConaughey questa volta ha sbagliato il colpo.

4. Carol


Eleganza e raffinatezza questa volta per me fanno rima con freddezza e zero partecipazione.
La coppia algida e perfetta Blanchett-Mara non ha fatto breccia nel mio cuore.



Il film che ha portato l'agognato Oscar a Di Caprio è una bellezza visiva senza pari, con scene degne di un documentario, ma troppo epico, troppo lungo, troppo survival.
Arrivando poi dopo quel capolavoro di Birdman, la delusione è inevitabile.



Anche qui, il livello visivo e registico è su altri livelli: scene incorniciate e girate alla perfezione.
Manca la storia, che si tinge di tocchi horror e trash che irritano.



Per il secondo anno, la Pixar mi delude.
13 anni ad aspettare un sequel che ricalca l'originale e cerca di imitarne l'alone di cult, non riuscendoci, però, nemmeno un pochino.

14 commenti:

  1. Io, qui, metterei anche Spotlight e Tarantino! Che noiaaa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tarantino no, come sai a me ha appassionato e preso parecchio.
      Spotlight non credo finirà nel meglio, per me risale ancora al 2014 come visione veneziana dove non aveva certo fatto faville... Ma ancora non è del tutto stilata la top 20 dei film, non posso svelare di più ;)

      Elimina
  2. No dai...Macbeth no, faticosissimo ma portentoso, su It Follows mi trovi d'accordo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Macbeth mi sono annoiata mortalmente, e visto il cast, poteva essere qualcosa di davvero portentoso.

      Elimina
  3. Su alcuni sono completamente d'accordo - It follows su tutti, ma anche Neon Demon -, per altri - Macbeth, Carol e anche Io prima di te - completamente in disaccordo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poco cuore quest'anno, almeno nei confronti di film che di cuore parlano e invece mi han lasciata fredda... mi rifarò con la top 20 :)

      Elimina
  4. Sei stata originale. Delusioni diverse dai soliti "Suicide Squad" o "Knight of Cups" che si vedono su tutti i blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo solo perché mi sono rifiutata di vedere Suicide Squad e Malick -uscito tardi da noi- ha già fatto altri 2 film nel frattempo e mi pareva superfluo inserirlo...

      Elimina
  5. Certo che mettere Io prima di te tra i diludendi è davvero perfido. E poi l'insensibile sarei io... :D

    Per niente d'accordo pure su The Neon Demon e It Follows.
    Vedere Carol in questa lista poi è una pugnalata al cuore. Avevo dimenticato che non ti era piaciuto... :(

    Appoggio in pieno invece Dory, La foresta dei sogni e i campioni di noia Macbeth e Il ponte delle spie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, sono stata insensibile sia a Khaleesi che alla Blanchett, e sono la prima ad esserne rimasta delusa, ovviamente.
      Troppo pretenziosi, invece, It Follows e Refn, cannibalate noiose ;)

      Elimina
  6. anche io ho trovato Carol molto deludente, mentre mi è piaciuto tanto Io prima di te

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per l'appoggio, che Carol ha fregato quasi tutti. Io prima di te poteva piacermi per la prima parte nonostante troppi cliché da pasticciona, nella seconda, con le lacrime cercate, è scivolato. Resta una delusione, perchè poteva essere un nuovo piccolo cult tra romanticismo e dramma.

      Elimina
  7. Va beh visti i commenti precedenti mi trattengo dal dire su cosa non sono d'accordo, dai:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una mosca bianca, lo so, ma proprio non mi è arrivato...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...