2 giugno 2017

Mania Days - Touched with Fire

E' già Ieri -2015-

Lui è Marco, ma si fa chiamare Luna.
È un poeta rapper, che la luna la osserva, la studia, ne viene influenzato.
La sua casa, è un accumulo di libri, le sue notti, sono insonni, passate a viaggiare con la mente e a tappezzare la città di volantini.
Lei è Carla, e parla del sole.
È una poetessa, brillante studentessa, con una pubblicazione in curriculum, ma un passato che non sa ricordare, un carattere che non sa di aver avuto.
Entrambi, infatti, sono bipolari.


La chimica del loro cervello si inceppa, è diversa, e deve essere controllata dai medicinali. Sospesi, volontariamente, la mania avanza, l'euforia pure, la depressione è solo dietro l'angolo.
Si incontrano, Carla e Luna, nell'ospedale in cui finiscono ricoverati -per errore o per volontà della famiglia.
La diffidenza iniziale, proprio tramite le poesia, sotto la Notte stellata di Van Gogh, viene infranta, e subentra l'amore, di quelli totali, di quelli pieni di passione, aumentato proprio sotto mania, cambiandoli o rendendoli più autentici, per quella che credono la loro natura.
Le famiglie, come i medici, non sono però d'accordo.


Lui, è Luke Kirby, conosciuto e amato per quella splendida serie che è Rectify, e attore purtroppo ancora nell'ombra.
Qui, ancora una volta, bravissimo.
Lei è Katie Holmes, sì, proprio lei, la Joey di Dawson, la ex di Tom, qui nonostante faccette e sorrisini storti, convincente e appassionata come non mai.
Perché appassionata è la storia di Marco e Carla, due artisti, due poeti, che come altri fanno del loro essere diversi, bipolari, un punto di forza. Ci provano, nonostante tutto e tutti, a rimanere nella loro vera natura, fino al limite, fino a scappare, fino a dove non si può più stare.
Ne esce un film che mette in luce alcuni aspetti della malattia mentale, del disturbo bipolare, pur addolcendo e ricamandoci un po' troppo su, ma ne esce un film che sa raccontare l'amore anche nelle sue sfaccettature più vere.
Paul Dalio non solo dirige, scrive e produce, ma realizza anche la splendida colonna sonora, lui che bipolare lo è, lui che si ispira e rende omaggio al saggio di Kay Redfield Jamison (che pure compare nel film), mostrandoci il sole e la luna, quel loro incontro totalizzante che non può che provocare un'eclissi.


Regia Paul Dalio
Sceneggiatura Paul Dalio
Musiche Paul Dalio
Cast Luke Kirby, Katie Holmes
Se ti è piaciuto guarda anche

4 commenti:

  1. Lo avrò scaricato praticamente un anno fa, ispirato dal poster bellissimo che faceva il verso a Van Gogh, ma non ho avuto ancora modo.
    Dato che sono in vena di recuperi, questo è obbligatorio. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pure io l'avevo in lista da un bel po', in queste settimane di vuoto al cinema è tornato alla ribalta, e per fortuna :)

      Elimina
  2. Una variante bipolare dei film boy meets girl?
    Sembra molto interessante, e mi era sfuggito del tutto...

    Grazie per la segnalazione, cercherò di recuperarlo. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Figurati, anche se è un boy meets girl molto più drama del solito, ti avverto.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...