30 novembre 2011

Dexter

Quando i film si fanno ad episodi.

Avere simpatia per un serial killer? Seguire con trepidazione le sue imprese ed avere fiducia in lui? Tifare per lui?
Sì, se il serial killer in questione si chiama Dexter Morgan. Sì se è un serial killer buono, un giustiziere solitario che dietro l'aria del bravo ragazzo che collabora con la polizia uccide i "cattivi".
Nata nel 2006, la serie TV ormai di culto è arrivata senza troppi cali alla sesta stagione e racconta proprio di un ematologo (uno studioso del sangue) che nonostante il padre defunto e la sorella agente di polizia nasconde in sè l'insaziabile fame di uccidere ma che grazie agli insegnamenti paterni riesce a controllare i suoi istinti e a sfogarli solo con pedofili, assassini, stupratori... chi se lo merita, secondo il suo codice almeno.

La prima serie tratta dal romanzo di Jeff Lindsay ci fulmina. Non solo scopriamo il passato di questo giustiziere solitario, scoprendo le regole che lo guidano e i rapporti col resto del mondo, ma soprattutto seguiamo le indagini per scoprire chi è il "killer del camion frigo" e che relazioni vi è tra lui e il nostro beniamino. Dopo un inizio così folgorante la seconda serie si concentra invece proprio su Dexter, la polizia ha infatti scoperto il luogo dove le sue vittime riposano e riuscire a sviare famiglia e compagni di lavoro sulla sua identità non sarà facile.
La terza stagione rappresenta forse la più deludente da seguire e che ruota attorno alla figura di Miguel Prado,  procuratore distrettuale che proprio da Dexter vuole imparare ad uccidere. Ma i fan non si disperino perchè la quarta serie è forse la più intensa e adrenalinica e segue non solo le vicende familiari di Dex ormai sposato e con un figlio appena nato ma anche quelle di Trinity, efferato serial killer che uccide ormai da 30 anni con un modus operandi decisamente particolare.
Se la prima serie nasce dal sangue così si conclude anche questa e porta non pochi dubbi morali al protagonista che si troverà però a dover proteggere e aiutare la giovane Lumen, salvata da morte certa e ora carica di quel passeggero oscuro che, come il suo, ha sete di giustizia. Può essere questa fragile ragazza colei che lo può finalmente comprendere? Con il finale dolceamaro della quinta stagione è ora in onda in America una nuova serie incentrata questa volta sul killer del giorno del giudizio e che pone a Dexter domande sulla fede e sul perdono.

Rapporto genitore-figlio, amicizia, famiglia, amore e fede, questi sono i grandi temi affrontati anno dopo anno dal telefilm, che riesce sempre a confermarsi all'altezza delle aspettative e soprattutto riesce a metterci davanti a questioni morali, filosofiche e religiose profonde, ma soprattutto ad appassionarci, mescolando sapientemente azione e sentimento.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...