26 febbraio 2021

Notizie Dal Mondo

Andiamo al Cinema su Netflix

Metti il western, genere che non sono mai riuscita ad apprezzare appieno.
Troppo polveroso, troppo distante, troppo serioso anche quando si fa commedia. Sarà che è un immaginario ormai abusato, sarà che sa sempre di vecchio senza essere frizzante come le corti inglesi, sarà c'è sempre quel senso patriottico americano nel raccontare il loro unico passato.
Metti Tom Hanks, che anche se è Tom Hanks, l'attore più amato d'America, a me fa sbuffare.
Colpa dei ruoli che sceglie, sempre buonisti, sempre di uomo semplice, eroe di tutti i giorni, eroe americano soprattutto.
Metti Tom Hanks a recitare in un western e difficilmente avrai la mia attenzione.
Ma in rete, tra blogger, si vocifera che il film distribuito da Netflix male non è.
Ha una sua dignità, ha una sua storia, bella, che andava raccontata.
E allora mi incuriosisco, altro da vedere non c'è, e gli regalo una chance.

25 febbraio 2021

Silenzio in… Casa - Le Novità in Streaming della Settimana

Quando i film della settimana  su cui puntare sono due documentari, qualcosa non va.
Certo, c'è anche un bellissimo film veneziano che arriva in sordina, ma sul resto è meglio sorvolare…

The Book of Vision
- da domani su Chili
Il film più strano visto a Venezia a settembre?
Probabile.
Tra reincarnazione, medicina e stregoneria, c'è una fotografia e una coreografia che fanno perdere la testa.
Figlio in tutti i sensi di The Tree of Life, con Malick produttore e alla regia un suo discepolo.
Ne ho parlato QUI

La Regola d'Oro
- da domani su Chili
I traumi e il difficile adattamento di un caporale rapito in Siria e ora tornato -libero- in Italia.
Tra politica, mass media e amore 
Protagonista Edoardo Pesce.
Il Trailer ancora non c'è

Addio al Nubilato
- su PrimeVideo
Commedia al femminile e italiana, con Laura Chiatti e Chiara Francini parte di un gruppo di amiche che si ritrovano dopo 20 anni per... beh, un addio al nubilato.
L'originalità non è di casa, l'umorismo neppure.

Pazzo per Lei
- da domani su Netflix
Classica commedia eccessiva nei toni e nei modi dalla Spagna?
Sì, visto che per amore un lui si fa internare nel manicomio da cui la sua lei era scappata prima di conoscerlo.
Leggerezza garantita, di quelle effimere.

Billie Eilish - The World's a Little Blurry - da domani su Apple TV+
Diciannove anni e già un documentario?
Sì, ma oltre la curiosità di capire meglio un'artista come Billie e la produzione del suo primo album, c'è lo zampino di Apple Music, con cui ha un contratto ben solido.

QT8 - da domani a noleggio su MioCinema
Interviste, aneddoti, confessioni e curiosità sul mondo cinematografico creato da Quentin Tarantino.
Una chicca per i fan e per chi ama il cinema.

24 febbraio 2021

I Care a Lot

Andiamo al Cinema su PrimeVideo

Che fine aveva fatto Rosamund Pike?
Attrice che sembrava la nuova stella dorata di Hollywood, capace di incantare e stregare con quel complesso ruolo di stratega in Gone Girl, di incastrare Ben Affleck e pure noi.
E poi?
E poi qualche filmino, qualche ruolo diverso, gran poca luce per una che ha rischiato di vincere l'Oscar.
Ora torna, e torna nel ruolo che più le si addice.
Quello della s****za, quello della cattiva senza alcuna morale, con un'etica tutta sua che guarda ai profitti personali e non bada certo a passare sopra vecchietti da rinchiudere per il suo tornaconto.
Un ruolo adatto per i suoi lineamenti duri, per il suo caschetto perfetto, per la faccia tosta che sa indossare.

23 febbraio 2021

Fargo - Stagione 4

Mondo Serial

Siamo stati a Bemidji per un omicidio su commissione non richiesto, nella prima stagione.
Siamo stati a Laverne, ma quasi 30 anni prima, per uno scontro sanguinoso, nella seconda stagione.
Siamo stati a Eden per il gioco sporco di un gemello sfortunato, nella terza stagione.
E ora siamo a Kansas City, facendo un salto ancora più indietro nel tempo, arrivando agli anni '50.
Gli anni della segregazione e gli anni della mafia, gli anni di gangster che si davano il cambio a suon di patti traditi e bagni di sangue.

22 febbraio 2021

Il Lunedì Leggo - Se Fai Un Bel Respiro di Carlo Pastore

Li ricordate i VJ di MTV?
Giorgia Surina, Marco Maccarini, il NonGio, Andrea Pezzi e Massimo Coppola per i più intellettuali e poi, verso la fine dell'era d'oro di MTV, era arrivato pure Carlo Pastore.
Che era diventato un mia cotta, lui più indie, più defilato, che da Hitlist Italia si era ricavato lo spazio su Our Noirse.
Poi è cresciuto, da MTV se n'è andato, ha condotto programmi radiofonici su RaiRadio2 e organizzato Festival importanti come il Mi AMi.
In mezzo, ha scritto un romanzo.
L'ha scritto nel 2009 per la precisione, sull'onda del successo, dell'entusiasmo, probabilmente. Tanto che nemmeno lo si cita nella sua pagina Wikipedia.
Io l'ho scovato per pochi euri al mercatino dell'usato e non me la sono sentita di lasciarlo lì.
In vena di nostalgia, nel bisogno di leggerezza, la storia di un appena maggiorenne che si sente diverso, che si sente stretta quella provincia in cui abita, che vuole e cerca di più, è così universale da rendere l'immedesimazione istantanea.

20 febbraio 2021

Stralci Biografici: Shirley - Mad To Be Normal

Sono film biografici diversi, che si concentrano su pochi anni per parlare dell'insieme di una vita.
Altra cosa in comune: in entrambi c'è una splendida Elisabeth Moss.
L'ultima? Nessuno dei due è riuscito a convincermi al 100%.

Shirley

Gli amanti dell'horror la conoscono bene.
È una scrittrice amata e venerata, è da sempre messa tra le influenze dal Re del brivido, il signor Stephen King.
Chi come me dagli horror è sempre stato a distanza -su carta e su schermo-, ha potuto conoscerla, ricredersi, ammirarla, con la trasposizione da parte di Mike Flanagan e il suo Hill House.
Shirley Jackson fa notizia, quindi.
Oggi come negli anni '40, quelli della sua attività.
In cui i suoi racconti erano sulla bocca di tutti in quanto raccontavano vividamente l'orrore.
In cui il suo essere donna e scrittrice, e scrittrice gotica soprattutto, dava scandalo.
In cui il suo matrimonio aperto e la sua conseguente stranezza era argomento di cui dibattere.
Shirley che non esce di casa, Shirley depressa, Shirley che lascia libero il marito di avere le sue storie, Shirley che si attacca alla bottiglia.
Questa Shirley andava raccontata.

19 febbraio 2021

Britney & Justin: Palmer - Framing Britney

Neanche fossimo tornati ai primi anni 2000, si parla di quella che era LA coppia d'oro d'America: Justin e Britney, Timberlake e Spears. 
Com'è che non avevano un nickname da copertina come i Brangelina?
Misteri che resteranno tali, visto che entrambi hanno proseguito con la loro carriera dopo che la loro rottura ha fatto tanto discutere.
Chi si è mosso meglio?
Chi c'ha guadagnato?
Chi ne è uscito pulito?

18 febbraio 2021

Silenzio in… Casa - Le Novità in Streaming della Settimana

Pochi ma buoni i film che arrivano questa settimana direttamente nelle nostre case?
Abbastanza.
Con Netflix che si tira fuori dai giochi lasciando spazio alle serie TV, il campo lo vince Primevideo, ma anche il collettivo #IoRestoInSala gioca bene le sue carte:

I Care a Lot
- da domani su PrimeVideo
Cosa succede quando una truffatrice di anziani, cerca di truffare l'anziana sbagliata?
Una vendetta spietata, che va contro un sistema ormai consolidato che vedeva la truffatrice in questione raggirare e rinchiudere in case di cura più di una vittima.
Thriller al vetriolo, con una rediviva Rosamund Pike, Eiza Gonzàlez, Dianne Wiest e Peter Dinklage.

Flora & Ulisse
- da domani su Disney+
Classico film per famiglie targato Disney, con protagonisti una giovane lettrice e uno scoiattolo che dopo un incidente si risveglia con dei superpoteri e delle doti poetiche, stringendo amicizia con la ragazzina.
Partecipano Alyson Hannigan, Kate Micucci, Ben Schwartz.

Tensione Superficiale
- da domani su Chili
Da receptionist in un hotel italiano a prostituta in Austria tutelata e ben pagata.
La scelta di una giovane madre non viene ben vista nel paesino dove abita, in cui le malelingue e le ritorsioni si faranno presto sentire.
Aria di pesantezza.

Collective
- da domani sulle piattaforme #IoRestoInSala e su IWonderFull
Il documentario che sta facendo impazzire la critica, vincendo premi su premi e che sfiderà il Notturno di Rosi agli Oscar.
Si investiga sulla malasanità romena, a partire dall'incendio in un club che nel 2015 provocò decine di morti.
Teso e duro, una visione la merita.

17 febbraio 2021

Amori Teen: To All The Boys: Always and Forever - The Map of Tiny Perfect Things

A San Valentino ogni film romantico è carino.
Storpiamola così questa rima, per giustificare le visioni leggere e zuccherose che nel weekend appena trascorso ci si è concessi.
Commedie amorose a target o con protagonisti adolescenti, che però non solo melensi e non così banali sono.
Un po' a sorpresa, c'è da ammetterlo.

To All The Boys: Always and Forever - Netflix

Da innocente commedia romantica che omaggiava i grandi classici di John Hughes, a seguito senza ragione d'essere colmo all'inverosimile di cliché.
Cos'era successo alla formula magica di To all the boys I've loved before?
Si era piegata al fanservice?
Si era riciclata senza troppa inventiva, mettendo di mezzo gelosie, passati ingombranti e quel momento di una coppia che poco interessa, dopo l'avvenuto sigillo del "sì, stiamo insieme"?
La sensazione, con P.S. Ti amo ancora, era questa.
Con il pubblico più giovane felice anche solo di ritrovare il beniamino Noah Centineo, il resto parecchio scontento della piega presa.
Il terzo capitolo di quella che stava per diventare una trilogia, sembrava un azzardo: ma come, ancora? Basta così, grazie.
E invece, nel weekend di San Valentino che concede di essere un po' più inclini alle smancerie, Tua per sempre è arrivato su Netflix, facendosi trovare in gran forma.

16 febbraio 2021

Ethos

Mondo Serial

Mentre il mondo impazzisce per una soap turca di cui ignoravo l'esistenza se non fosse stato per un protagonista di cui non apprezzo l'avvenenza entrato nel mondo del gossip italiano, io scopro una serie turca più drammatica e decisamente meritevole.
Non è facile abituare lo sguardo e la mente quando si è plasmati dalle serie americane o inglesi, ad un nuovo mondo, un mondo diverso e un diverso linguaggio.
Le serie turche ce le si immagina un po' kitsch, un po' pacchiane, decisamente non moderne, non politiche, vista anche la situazione politica del Paese.
Pregiudizi duri a morire.
Ethos, prodotta e distribuita da Netflix, rompe questo immaginario, arrivando con una sua profondità, una sua dignità, una sua bellezza.
La storia è corale, e già questo conquista.

15 febbraio 2021

Il Lunedì Leggo - Macerie Prime + Sei Mesi Dopo di Zerocalcare

Arrivo tardi, ancora.
Arrivo tardi e lo so.
Arrivo in un anno in cui Zerocalcare è esploso ancor più grazie alle strisce su Propaganda Live e con non una, ma ben due nuove uscite (Scheletri e A Babbo Morto).
Arrivo tardi, ma è che il mio recupero lo centellino, guardando anche al portafoglio visto che i fumetti non sono proprio economici e che non solo Zerocalcare esiste.
Arrivo tardi, e copio pure l'incipit della scorsa settimana, ma arrivo a leggere lo Zerocalcare che più mi piace.

13 febbraio 2021

La Nave Sepolta

Andiamo al Cinema su Netflix

Hai la storia.
Che è la storia del più grande ritrovamento archeologico d'Inghilterra.
Che all'apparenza non sembra un argomento così allettante, ma se ci metti in mezzo una guerra che sta per scoppiare (la II Mondiale), la testardaggine di una vedova che ha comprato un terreno sapendo di trovarci un tesoro, l'abilità non riconosciuta di uno scavatore che crede a questa donna andando contro i più importanti Musei (il British, quello di Ipswich), allora la storia si fa molto più ricca.
La si può arricchire maggiormente, parlando della malattia che prende questa vedova che sa di dover lasciare orfano il figlio, si può parlare di matrimoni che non si avevano da fare, di nuovi amori che nascono all'ombra di quegli scavi, di convenzioni sociali che da Downton Abbey in poi sempre allietano il pubblico.

12 febbraio 2021

Bliss

Andiamo al Cinema su PrimeVideo

Che Mike Cahill non fosse un regista come gli altri lo avevamo capito.
Interessato alla fantascienza che si mescola alla religione e alla morale, a quella fantascienza più che di effetti speciali di affetti speciali se vogliamo usare una frase molto anni 2000.
Ci aveva regalato domande esistenziali sulle nostre scelte e la nostra vita con Another Earth e questioni sull'amore e la reincarnazione in I, Origins.
Lì, però, lo zampino di Brit Marling si faceva sentire, portando quei film strani, ma strani forte perché pure molto indipendenti, ad avere una loro solidità anche se né Brit Marling né Michael Pitt erano riusciti a convincermi al 100%.
Con I (di cui I, Origins era il prequel) in stand-by da anni, ora Cahill ci riprova.

11 febbraio 2021

Silenzio in... Casa - Le Novità in Streaming della Settimana

Cosa ci aspetta per il weekend di San Valentino?
Commedie romantiche e quei film che in sala avrebbero richiamato pubblico sicuro.
Quello degli appassionati di supereroi (supereroine in questo caso) e di Tom Hanks.
Perché lo so che ce ne sono, anche se non ne faccio parte…

Wonder Woman 1984
- a noleggio nelle varie piattaforme
Alla fine arriva direttamente in streaming il film che doveva salvare i cinema italiani e il mondo della DC.
L'eroina interpretata da Gal Gadot, in un sequel ambientato negli anni '80, sarà sicuramente fra i primi titoli su cui le sale punteranno alla riapertura, ma per chi non riesce a resistere, il piccolo schermo è la soluzione.
Trailer

Notizie dal Mondo
- su Netflix
Un western con protagonista Tom Hanks?
Tom Hanks che legge i giornali alla gente e si ritrova babysitter di una bambina che deve portare dai parenti più prossimi?
Un on the road pieno di tappe e scontri morali?
Che cos'è, il film uscito dai miei incubi? 
La tentazione a cedere un po' c'è, ma non troppa. Lo so, sono difficile io.

Tua per sempre
- da domani su Netflix
Capitolo finale della trilogia iniziata da Tutte le volte che ho scritto Ti Amo, commedia leggerissima e romanticissima che aveva saputo convincermi. Meno però la sua banale puntata di mezzo.
Lara Jean riuscirà a trovare stabilità? Quanti altri cliché dobbiamo aspettarci?
Visto che San Valentino concede certe smancerie, lo si vedrà.

The Map of Tiny Perfect Things
- da domani su PrimeVideo
A proposito di San Valentino e smancerie, un'altra commedia romantica che sembra la versione teen di Palm Springs.
Due giovani intrappolati in un loop temporale cercano tutte quelle cose che possono rendere la loro infinita giornata perfetta.
Curiosità? Ce n'è, e Kathryn Newton fa da garanzia.

Red Dot
- su Netflix
Thriller svedese su Netflix che sembra promettere buoni brividi.
Siamo nel classico weekend tranquillo in alta quota, ma un cecchino rovina i piani di due sposini in cerca della passione perduta.

10 febbraio 2021

Malcom & Marie

Andiamo al Cinema su Netflix

Ho visto Malcom & Marie e ne sono rimasta incantata.
Tutte quelle parole, tutto in una casa, tutto con due attori.
Presente?
Quei film che sembrano scritti per me, che hanno dentro tutte quelle parole che non possono che colpire, lasciarti lì, teso e ansimante, a volerne ancora, ad applaudire mentalmente e in alcuni casi pure letteralmente.

Cosa? 
Ti è piaciuto Malcom & Marie?
Ti è piaciuto quel film banale, che niente di nuovo dice, che ripete polemiche e domande, che alza continuamente i toni e non li chiude mai?
Quel film?
L'ennesimo su una coppia in crisi, come se non ci fosse altro di cui parlare!
L'ennesimo che con la carta dei due attori-una stanza, cerca di fare il diverso, è pure girato in bianco e nero e in 35 millimetri per fare ancor più il diverso quando in realtà arriva tardi.

9 febbraio 2021

Grand Army

Mondo Serial

Per chi è cresciuto con i drammi di Dawson, Joey, Peacy e Jen, non è facile trovare altri teen drama dalla stessa potenza.
Lo so, lo so, ora che è arrivato su Netflix anche le nuove generazioni potranno capire tutte le paturnie, i problemi, i lunghi discorsi e monologhi di confronto che hanno formato il nostro modo di relazionarci con gli altri.
Per non parlare di triangoli e dubbi amorosi e cotte varie!
E come hanno fatto, allora, gli adolescenti dopo di noi?
Già quelli che sono cresciuti con The O.C. io li guardo con sospetto.
Che ero adolescente anch'io, ma la deriva soap, l'abbandono di Marissa, l'introduzione di personaggi senza spessore in appena 4 stagioni non glieli perdono. E poi facile essere adolescenti ad Orange County, così come lo era esserlo nell'Upper East Side di New York di Gossip Girl, dove i protagonisti sembravano forse meno adolescenti di James Van Der Beek. 
Vuoi mettere Capeside?

8 febbraio 2021

Il Lunedì Leggo - Kobane Calling (Oggi) di Zerocalcare

Arrivo tardi, ancora.
Arrivo tardi e lo so.
Arrivo in un anno i cui Zerocalcare è esploso ancor più grazie alle strisce su Propaganda Live e con non una, ma ben due nuove uscite (Scheletri e A Babbo Morto).
Arrivo tardi, ma è che il mio recupero lo centellino, guardando anche al portafoglio visto che i fumetti non sono proprio economici e che non solo Zerocalcare esiste.
Arrivo tardi, e arrivo in un anno in cui la guerra in Siria sembra essere uscita dai telegiornali.
C'è una pandemia, ci sono un'elezione e una campagna elettorale, c'è una crisi di governo.
E di quello che succede al di là del confine turco, poco si parla.
L'ISIS non fa più paura?
Non esiste più?
No, esiste, e qualche attentato lo fa ancora, anche se fanno meno notizia perché non nel nostro mondo occidentale.
Arrivo tardi, dicevo, ma arrivo con una versione aggiornata, perché se i romanzi appartengono al tempo che li ha visti nascere, quando si parla di un pezzo di storia ancora in corso e che è cambiato (o peggiorato, dimenticato…) è meglio far uscire quello stesso romanzo con delle aggiunte, delle prefazioni e delle postille che anche se sembrano dei pistolotti, aiutano a fare il quadro della situazione.

6 febbraio 2021

L'Arte della Difesa Personale

Andiamo al Cinema a Noleggio

Li ricordate Gemma e Tom?
Loro, i protagonisti di Vivarium, il film più sbagliato da vedere in pieno lockdown, in cui da una casa, da un quartiere, non riuscivano più ad andarsene?
Se in un universo parallelo si fossero conosciuti in questo modo -e per questo intendo nel modo in cui si conoscono in L'arte della difesa personale-, forse forse non sarebbero finiti prigionieri di quel nido da cui era impossibile uscire.
Lavoro di fantasia nel ritrovarmi di nuovo ad avere a che fare con la coppia Eisenberg-Poots.
Una coppia che funziona bene, due attori che scelgono sempre piccole produzioni, titoli strani, storie strampalate, a cui collaborare.
Non è da meno questo prototipo indie di Cobra Kai, in cui il solitario, malinconico Casey, dopo essere stato aggredito e malmenato senza motivo da una banda di motociclisti mentre andava a prendere le crocchette per il suo bassotto, decide di passare all'azione.

5 febbraio 2021

Standing Up, Falling Down

Andiamo al Cinema a Noleggio

Il nuovo contro il vecchio, verrebbe da dire.
Meglio, il nuovo e il vecchio che si incontrano e si confrontano e stringono pure amicizia.
Capita a Ben Schwartz e Billy Crystal, capita ai loro personaggi in un film che sì, parla di comicità e creatività, ma parla anche di altro.
Parla del fallimento, prima di tutto.
Privato e lavorativo.

4 febbraio 2021

Silenzio in... Casa - Le Novità in Streaming della Settimana

Finalmente un po' di novità interessanti!
Tra drammi da camera e contadini, sci-fi e film d'azione le piattaforme si scatenano in questi giorni:

Malcom & Marie
- da domani su Netflix
I film ai tempi del Covid.
Due soli personaggi, chiusi in casa, a parlare, litigare, discutere.
Il film perfetto per me, ancor più se i protagonisti sono Zendaya e John David Washington e se alla regia c'è Sam Levinson che con i due episodi speciali di Euphoria ha già dato prova di saperci fare con i confronti a due.
Atteso a dir poco.
Trailer

Bliss
- da domani su PrimeVideo
Un uomo depresso per il recente divorzio e per il prossimo licenziamento, incontra una donna che sembra saper manipolare la realtà da cui lui continua ad evadere.
Suona tutto strano?
Ovvio, alla regia c'è Mike Cahill, i protagonisti invece sono Owen Wilson e Salma Hayek.
Curiosità.

Anna
- su PrimeVideo
Il nuovo thriller di Luc Besson, tutto azione, tutto doppi giochi, con protagonista una giovane spia russa e le sue missioni ha senso di esistere solo per una cosa: Cillian Murphy.
Che i film, però, non sembra sceglierli bene distante da Nolan.

L'Ultimo Paradiso
- da domani su Netflix
Continua il sodalizio Scamarcio-Netflix e questa volta dà vita a un dramma contadino.
Ambientato negli anni '50 si parla di diritti del lavoro e ovviamente anche d'amore.

Calibro 9
- a noleggio nelle varie piattaforme
Omaggio a Milano Calibro 9 e al filone del cinema di genere dell'Italia anni '70.
Tra 'ndrangheta e indagini tutt'altro che legali.
Con Marco Bocci, Alessio Boni e Michele Placido.
Il Trailer parla da solo.

Lei mi parla ancora
- da lunedì 8 febbraio su Sky e Now TV
Memorie di un vedovo che la figlia cerca di consolare affidandolo ad un editor, che per denaro trascrive i suoi ricordi.
Pupi Avati punta su Renato Pozzetto, Stefania Sandrelli e Isabella Ragonese ma il risultato sembra più televisivo del previsto.

Spontaneous
- su Rakuten TV
È disponibile anche legalmente il film più esplosivo dell'anno appena passato.
Eravate già state avvertiti QUI, non perdetelo.

3 febbraio 2021

Golden Globe 2021 - Le Nomination

Con un paio di mesi di ritardo, ma finalmente eccoli qui tutti i candidati ai prossimi Golden Globe che devono fare i conti con quei film che sono riusciti ad uscire in sala, quelli rimandati, e con le piattaforme a farla inevitabilmente da padrone.
Partiamo dal patriottismo italiano che non mi vedrà di certo salire sul carro dei vincitori?
Sì, La vita davanti a sé è in corsa fra i migliori film in lingua straniera e pure la canzone scritta da Laura Pausini.
Avete capito bene.

Passiamo alle buone notizie, che è meglio, ovvero a una categoria come quella della regia in cui svettano ben tre donne.
Quando ancora si combatte per avere un certo grado di parità, guarda cosa tirano fuori Chloe Zhao, Regina King (One night in Miami) e Emerald Ferrell: tre film splendidi, a cui si aggiunge quello di Sia Music ora più atteso che mai!

La sfida centrale sembra tutta tra Mank, Promising Young Woman e Nomadland, con Il processo ai Chicago 7 a farne le spese (pensa quindi il livello elevato della selezione di quest'anno). Viene facile pronosticare che la categoria dei film commedia subirà un netto taglio agli Oscar a favore di altri drama rimasti fuori dalla cinquina.


Ma passiamo ai grandi esclusi.
Ammonite era dato tra i favoriti da molti, ancora prima di vederlo però, Spike Lee con il suo Da 5 Bloods farà sicuramente parlare di sé ma io che l'ho mal sopportato mi trovo d'accordo, Minari per problemi di lingua e non di nazionalità non ha potuto avere di più e di Malcom & Marie e (grazie al cielo!) di Meryl Streep non c'è traccia.
Certo, vedere che James Corden gli è stato preferito un po' brucia, e per quanto Elegia Americana fosse un film davvero mal fatto, l'ennesima batosta per Amy Adams è dura da digerire.
Consoliamoci con le performance che davvero meritano, come quella di Riz Ahmed in Sound Of Metal e Chadwick Boseman in Ma Rainey's Black Bottom.
Con Gary Oldman a fare da terzo sfidante, sarà una dura gara.


Passando alle serie TV le sorprese sono tutte per Emily in Paris, tanto criticata quanto amata, e se The Crown e La Regina di Scacchi avranno vittoria facile (mentre sì, l'ho capito, finalmente recuperò Ozark), a lasciare interdetti è l'esclusione del tanto celebrato I may destroy you.

Con un misto di confusione per chi manca, di gioia per le doppiette di Anya Taylor-Joy e Olivia Colman, e di attesa per quello che ancora non è passato sui nostri schermi, ora non resta che pazientare fino alla notte del 28 febbraio in cui in una cerimonia chiaramente diversa dal solito scopriremo i vinti e i vincitori.
Ecco tutte le nomination:

The Kid Detective

Andiamo al Cinema a Noleggio

Che fine aveva fatto Adam Brody?
Il nerd che ha rilanciato la moda dei nerd.
Il primo vero hipster, scopritore per noi di band indie, che ha cambiato il volto dei protagonisti seriali con il suo Seth Cohen, poi, dove si è perso?
Parti e particine, certo, un matrimonio da favola con Leighton Meester che fa palpitare i cuore pensando a un crossover televisivo incredibile, ma la sua carriera?
Non è mai davvero ripartita, non ha più avuto assi da giocarsi.
O forse, preferisce ruoli secondari in grandi produzioni, ruoli da protagonista in piccoli film.
Come The Kid Detective.


Qui lo ritroviamo il nostro amato Adam Brody, sfatto e stropicciato come piace a noi, mai veramente cresciuto, ancora fermo ai fasti di un tempo.
No, non quelli in cui assieme a Ryan girovagava per la California con Marissa e Summer, quelli del suo Abe che era un promettente detective da bambino, capace di risolvere ogni caso, dalla merendina rubata a scuola ai fondi della città sottratti illegalmente.
Un futuro roseo quello che gli si prospettava, con gli abitanti tutti di quella sua cittadina a stendersi ai suoi piedi finché il destino non gioca contro: andando a rapire quella che è la sua amica e segretaria, un caso che né lui né la polizia riuscirà a risolvere.


Passati 15 anni l'onta di quell'irrisolto grava ancora sulle sue spalle.
La città non lo ama come un tempo, i genitori giudicano il suo modo dissipato di vivere e il suo attaccarsi al sogno di essere un detective privato, che continua le sue indagini che riguardano però gatti scomparsi e poco altro.
Affoga i dispiaceri nel bere, finché il destino non gioca ancora una volta a suo favore, presentandogli il suo primo caso di omicidio e dando vita a strane indagini.
Immaginate il più classico dei detective falliti dei noir, quelli con la barba non rasata, con l'alone di alcool, con le notti brave e gli occhiali da sole per nascondersi alla luce del sole.
Immaginate questo detective assoldato da una giovane e ingenua teenager e immaginate i due passare il tempo a interrogare altri teenager, picchiarli pure, appostarsi in armadi per ore, ipotizzare moventi e colpevoli.


Interessante, no?
Certo.
The Kid Detective leggero e scanzonato, con il suo protagonista sboccato e fuori dalle regole che ricalca un BoJack Horseman in carne umana, sembra avere il suo perché anche nello scoperchiare tutti i piccoli segreti di una piccola comunità.
Peccato che questa verve il film non la sappia mantenere, indeciso su che toni usare, su che stile prendere, balza continuamente da un eccesso a una scena soporifera, concludendo con uno spiegone finale che affossa ogni ritmo e che stride con quei toni usati inizialmente, visti i risvolti crime.
Se si cercava il film che potesse rilanciare la carriera di Adam Brody, non è da queste parti che si deve guardare.
Il ragazzo si consolerà in casa, con un secondo figlio appena nato e con il fatto che i 40 anni suonati che ha non li dimostra nemmeno un pochino, eterno giovine pure lui.
Ma se si cerca un film strano, che sa e vuole essere strano pur non riuscendo a convincere al 100%, consapevole dei suoi difetti, allora questo è il film giusto.

Voto: ☕½/5

2 febbraio 2021

The Flight Attendant

Mondo Serial

Benvenuti a bordo del volo ICP n° 0202
Siete pregati di riporre i vostri bagagli emotivi nelle apposite cappelliere, questo volo sarà un guilty pleasure come si deve, per staccare la spina.

Prendete posto, il viaggio sarà breve ma intenso, appena 8 episodi in cui però ci sarà spazio per una storia d'amore, facciamo due, per un omicidio, un intrigo internazionale, facciamo due, per look da favola e tante, tante bevute.
Allacciate le cinture, i colpi di scena non mancheranno e soprattutto la protagonista è di quelle che manda su di giri.

1 febbraio 2021

Il Lunedì Leggo - Due Viaggi con Fellini di Milo Manara

Nascono come "Soggetti di Federico Fellini per un film da fare", film che invece non si faranno mai.
Restano fumetti, realizzati assieme a Milo Manara, che di Fellini è amico, collaboratore, illustratore di locandine.
Insieme, progettano queste due strane storie che sono irrealizzati storici, unendo l'incanto che Manara sa dare con i suoi tratti sensuali e ricchi di particolari all'onirico e alla fellinianità di, beh, Fellini ovviamente.
Riuniti in unico volume, accompagnato da un'introduzione di Vincenzo Mollica che compare pure nel primo di questo "film da fare" nei panni di Vincenzone, con tanto di bozzetti a confronto, di piccoli dietro le quinte svelati a mostrare come Fellini sapesse realizzare storyboard degni già di un fumetto, come Manara sapesse interpretare la sua visione scenica delle tavole definendola.
Ma questi film, come sono?

30 gennaio 2021

Run

Oggi si interroga.
Siete pronti.
Bene, allora, che cos'è la Sindrome di Münchausen per procura?

Come, nessuno lo sa.
Lo abbiamo incontrato già altre volte nel corso delle nostre visioni.
Forza, è facile.
Niente?
Ok, ripassiamo:


Sindrome di Münchausen per procura
(sigla: MSP, dal termine inglese Munchausen syndrome by proxy)
Disturbo mentale che affligge genitori o tutori (solitamente le madri) e li spinge ad arrecare un danno fisico al/alla figlio/figlia (o ad altra persona incapace) per farlo credere malato e attirare l'attenzione su di sé.

Esempio #1:
Adora, la madre fredda e algida di Sharp Objects, che per godere della stima e del rispetto dei cittadini di Wind Gap, curava la figlia non-malata, tentava la stessa strada con Camille portandola a seri problemi di autostima e infine faceva del suo peggio con la terzogenita Amma.

Esempio #2:
Dee Dee Blanchard, madre modello dell'America più di periferia e più povera, che cura la figlia Gypsy "affetta" da qualunque disturbo (distrofia muscolare, leucemia, cancro, assenza di ghiandole salivari, allergia allo zucchero...) e per questo viene idolatrata da associazioni di beneficenza che le regalano pure una casa.
Ma Dee Dee non balzerà agli onori delle cronache per i suoi sforzi e per la sua bravura nell'essere una madre/infermiera, ma per essere stata assassinata.
E dalla stessa figlia.
Che non era malata di leucemia, sapeva camminare e mangiare. Insomma, era completamente sana, e aveva 24 anni al momento dell'omicidio, non certo gli appena 18 che la madre vantava.
Un caso vero che ha sconvolto l'America, dando vita a documentari, speciali televisivi, fiction e pure la bellissima serie The Act.

Esempio #3
Diane Sherman in Run

29 gennaio 2021

Color Out of Space

Andiamo al Cinema a Noleggio

Dai, su, te lo sei appena visto in History of Swear Words, come puoi non volerne ancora?
Che poi, guardala, questa locandina dice: sceglimi, ti stupirò.


Pure la produzione, non vedi, è della SpectreVision, quella fondata da quel matto di Elijah Wood e da Daniel Noah e Josh C. Waller, che ha prodotto quella pazzia di Mandy che ancora ti chiedi com'è che il tuo migliore amico te l'ha messo in Promessa, e in realtà lo sai, lo sai come e quando se l'è visto lui ma rispettiamo la privacy.
E allora, lo guardi?
In fondo ha il benestare della Bolla che l'ha pure piazzato nella sua classifica di fine anno, vuoi non fidarti di un'esperta?
L'hai visto, no, da cosa è tratto questo film?
No?
È la terza volta nel giro di un anno che il nome di Lovecraft salta fuori.
Quell'autore che ti faceva paura, che un po' ti respingeva con i suoi racconti macabri e che hai voluto celebrare nella tua ignoranza con Il Seme della Follia e poi scoprire un altro po' nell'omaggio che è stato Lovecraft Country, da cui forse qualcosa in più ti aspettavi.
Hai bisogno di un'altra motivazione?

28 gennaio 2021

Silenzio in… Casa - Le Novità in Streaming della Settimana

Settimana ricca di novità, di nomi importanti come quello di Raffaella Carrà.
Raffaella Carrà?
Sì, ma non temete, c'è anche della sostanza tra le varie proposte delle varie piattaforme:

Ballo Ballo
- su PrimeVideo
Un musical spagnolo con le musiche di Raffaella Carrà?
È forse questo l'apice del trash?
Può essere, ma ammetto che gli ingredienti per farne un film da commentare e di cui ridere ci sono tutti.
Trailer

Palmer
- da domani su AppleTV+
L'amicizia fra un ex promessa dello sport ma soprattutto un ex carcerato e un bambino.
Non so se è questo il film per rilanciare la stella spenta di Justin Timberlake.
Le spalle Juno Temple e June Squibb provano a fare da garanzia.

La Nave Sepolta
- da domani su Netflix
Film sui famosi scavi di Sutton Hoo del 1939.
Non li conoscete?
Nemmeno io, ma lascerò che sia questo film dal cast stellare (Carey Mulligan, Ralph Fiennes, Johnny Flynn e Lily James) a raccontarmelo.
Anche se il rischio pesantezza storica c'è.

Detective in Erba
- su Rakuten TV
Un ragazzino promettente capace di risolvere i piccoli crimini della sua cittadina, ma che cresciuto preferisce l'alcool alla routine in cui è caduto. Finché non arriva il suo primo caso di omicidio a risvegliarlo dal torpore.
Sembra avere le carte giuste per incuriosire, a partire dal ritorno di Adam Brody.

Il Rito delle Streghe
- da domani su Rakuten TV
Remake o reboot, omaggio o nuova versione delle Giovani Streghe anni '90, chiamatelo come più preferite.
Non amato in patria, per nostalgici come Pensieri Cannibali.

Nonno questa volta è guerra!
- su Sky
Quei film che De Niro fa o per soldi o per noia, chi lo sa.
Commedia per famiglie, con un nipote pronto a tutto pur di non cedere la sua stanza al nonno vedovo e infermo.
Il cast comprende anche Uma Thurman, Christopher Walken e Jane Seymour.
Possiamo dire che tristezza?

Un cielo stellato sopra il ghetto di Roma
- su RaiPlay
Non poteva mancare il film per la Giornata della Memoria, questa volta a firma Giulio Base.
Giovani alla ricerca della verità storica, mescolando passato e presente.
Livello fiction Rai, a partire dal poster, purtroppo.