22 luglio 2018

La Domenica Scrivo - Ripetizioni (di eterni ritorni e qualche cambiamento)

Un anno fa ero alle prese con scatole e scatoloni, in crisi con gli imbianchini per il colore che volevo in cucina, in crisi per un trasloco impossibile verso un gatto che non si faceva avvicinare, figurarsi coccolare, avevo passato quattro ore della mia vita -di nuovo- all'Ikea, e altrettante a scegliere piante e piantine per abbellire casa e giardino.
Oggi, o meglio, ora, sono alle prese con altre scatole e scatoloni, ma per svuotare una stanza colma di tutto che finalmente può diventare il sogno del giovine: una stanza prove tutta per sé.
Sono alle prese con gli imbianchini e in crisi per il colore, ma per l'esterno della casa, per renderle giustizia fin da subito che lo so che l'abito non fa il monaco, ma togliere un po' di sporco, illuminare e abbellire male non fa.
Sono soprattutto in crisi per il trasloco, o meglio trasferimento, non di un gatto ma di cinque, cinque cuccioli capitati per caso in giardino, che il giardino e la stanza di Baghera hanno nel mentre occupato e che ora devo riuscire ad avvicinare, coccolare, per potergli dare una casa.
Ho passato non quattro -fiù- ma due ore all'Ikea per l'annuale processione a prendere quello che manca, quello che si desidera, quello che non si sapeva di volere ma visto che si è qui, prendiamolo!
E infine a scegliere altre piante e piantine per un giardino finalmente più grande e completo.

21 luglio 2018

Adult Life Skills

E' già Ieri -2016-

Cose che si dovrebbero saper fare da adulti:
- vivere in una casa, se non propria, almeno dei genitori, e non in un ricovero attrezzi/rifugio ingombro di ogni cosa,
- il bucato, e non continuare a scegliere la maglia che puzza meno come da adolescenti,
- sapere che il forno a microonde non funziona come asciugatrice,
- la babysitter, o almeno saper gestire i bambini con modi appropriati
facoltative ma utili:
- avere un lavoro soddisfacente,
- avere un sogno da dover realizzare,
- avere una relazione stabile, o almeno aver tentato di averne una.

20 luglio 2018

Burn Burn Burn

E' già Ieri -2015-

Un viaggio a tappe che fa fare il giro della Gran Bretagna.
Un viaggio fra due amiche, entrambe insoddisfatte, infelici, per i compagni che si ritrovano, per il futuro incerto.
E un altro amico, in macchina con loro, che a quel viaggio le ha costrette per spargere le sue ceneri.
Non l'aveva detto a nessuno, Dan, di avere il cancro, di essere arrivato alla fine della sua vita a 29 anni. Non voleva piagnistei, non voleva pietà. Voleva continuare a divertirsi con le sue amiche, egoiste il giusto da non accorgersi dei chili che calavano, dei capelli che si diradavano, della debolezza che avanzava.
Perché sono fatte così Alex e Seph, concentrate a lamentarsi e a nascondersi più che a godersi quello che hanno. Così, Dan, nelle sue ultime volontà le incastra, le manda in giro sulla macchina del patrigno a ripercorrere la sua vita e soprattutto cercando di mandare avanti la loro.

19 luglio 2018

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 19 Luglio

Due è meglio di uno?
Di certo due è meglio della quantità di titolini inutili usciti di recente, anche se quei due sono leggeri leggeri e servono solo a staccare la spina, non certo a riempire le casse dei cinema.

Skyscraper
Quei film che finirebbero dritti dritti nel "Ciclo Alta Tensione" di Canale5, invece è estate, certi film scacciapensieri tutti azione e disastri van bene anche al cinema, c'è Dwayne Johnson e i neuroni si possono spegnere.
Trailer
Overboard
Remake non troppo richiesto di una commedia anni '80 con Goldie Hawn qui sostituita da Anna Faris, ricca viziata che perde la memoria e di cui si approfitta il suo falegname, fingendosi suo marito. Equivoci e l'amore che bussa previsti e prevedibili.
Trailer

18 luglio 2018

The Young Offenders

E' già Ieri -2016-

Due amici uniti nell'ignoranza.
Due amici così simili da non rendersi conto della loro somiglianza, che hanno uno stile simile, un taglio di capelli simile, e purtroppo pure delle famiglie simili, formate da un unico genitore, che genitore non sembra e probabilmente nemmeno vorrebbe esserlo, in un rapporto fatto di cattiverie urlate e picchiate.
Ma Conor e Jock sono uno la spalla dell'altro, insieme da sempre, uniti dalle malefatte che rendono più sopportabile la vita a Cork, che passa dalla scuola, al rubare bici, al lavorare al mercato del pesce.
Finché un'occasione non si presenta alla loro porta, o meglio, a qualche miglia facilmente -si fa per dire- percorribile via bici: 7kg di cocaina sono andati persi in mare, nella costa a sud di Cork ed è partita una vera e propria caccia al tesoro contro la polizia che vale milioni.
Cosa non poter fare anche solo con un milione?
Costruirsi la magione dei sogni, con tanto di batcaverna e maggiordomo inglese, tornare sprezzanti a Cork e far vedere a tutti di che pasta sono fatti!

17 luglio 2018

The Handmaid's Tale - Stagione 2

Mondo Serial

Via il dente, via il dolore: la seconda stagione di The Handmaid's Tale non riesce a superare la prima. Né per intensità né per bellezza né per dolore.
Certo, da mettere in conto c'è un effetto sorpresa che non c'è più, un futuro che abbiamo già scoperto in molte delle sue atroci sfumature, e c'è pure una certa aspettativa da mettere in conto per un proseguimento che su carta Margaret Atwood non aveva previsto e cerca di prendere una sua strada.
Sì, la bellezza e il rigore tecnico sono però rimasti intatti.
Ogni inquadratura è un quadro, la luce e il suo modo di filtrare dalle finestre illuminando e mettendo in ombra le protagoniste meriterebbe un Emmy a sé e Elisabeth Moss, Yvonne Strahovski e Alexis Bledel continuano la loro guerra (non ostile) nel migliorarsi e nel battersi rispetto ai capitoli precedenti, puntando su guardi, su gesti, che valgono più delle parole.
Quel che manca è però una storia.

16 luglio 2018

Il Lunedì Leggo - Stoner di John Williams

William Stoner è stato un insegnante che per 40 anni ha lavorato nella stessa università, nello stesso ruolo.
Ha avuto due soli amici, uno dei quali morto giovane.
È stato sposato per tutta la vita con la stessa donna in un matrimonio infelice, che ha generato una figlia, con cui per anni ha scambiato poche parole e che presto ha abbandonato la casa.
William Stoner se n'è andato senza lasciare troppe tracce nella vita dei suoi studenti, nella vita universitaria in genere.
E viene da chiedersi: può uno come William Stoner essere il protagonista perfetto di un romanzo?
Un uomo la cui vita è un fallimento per sua stessa ammissione, una vita in cui il tempo vola lieve e inesorabile, in cui poco accadde e molto viene lasciato accadere?

14 luglio 2018

Holy Motors

#LaPromessa2018

Incute timore e rispetto fin dal titolo.
E se ne sta lì, buono ad aspettare il suo momento, fin dalla sua uscita.
Al tempo, avevo previsto anche una capatina a Torino per poterlo vedere su grande schermo, avevo sperato nella programmazione dei cinema di zona, ma niente.
Poi, tutto il clamore, tutto l'entusiasmo di critici, di esperti, di blogger, mi avevano intimorito. Per dire, pure quel migliore amico solitamente distante da film così ricercati, se n'era innamorato, complice la presenza della sua beniamina Kylie Minogue e premeva, spingeva alla visione.
Che -in quel tumultuoso 2013 (anno di uscita in Italia)- c'è stata, ma mi aveva visto crollare al sonno dopo una mezzora, causa ora tarda, causa stanchezza, causa momento sbagliato.
Così, con la coda di paglia, ho preferito aspettare, rimuovere dalla memoria quanto visto, e cercare un altro momento, un'altra serata, in cui approfondire la conoscenza con Holy Motors.
E quel momento, è arrivato.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...