23 febbraio 2019

Copia Originale

Andiamo al Cinema

In un mondo invaso da copie, un film originale.
Che così originale forse non è, visto che è tratto da una biografia, ma tant'è.
La storia lo è senz'altro, e fa la sua figura in mezzo a remake, sequel, prequel, reboot, saghe infinite, biopic che celebrano celebrità.
E cosa c'è di più originale se non parlare di copie? Di chi copia, poi, in modo del tutto originale?

22 febbraio 2019

La Paranza dei Bambini

Andiamo al Cinema

La paranza è una danza che si balla nella latitanza, diceva Daniele Silvestri.
La paranza è una frittura di pesce composta prevalentemente da pesci di piccole dimensioni, dice wikipedia.
La Paranza dei bambini è un film, uno di quei film che sulla carta ti immagini pesante.
Pesante perché tratto da un libro di Saviano, che sa essere pesante nel suo stile tanto quanto sanno essere pesanti i suoi detrattori a prescindere, che non sembrano accettare chi si arricchisce con la cultura, chi per farlo ha sacrificato se stesso.
Pesante per quel tema -la mafia, la camorra- che sembra quasi un cliché duro a morire. Con Napoli vista nel suo peggio, con vicoli e quartieri comandati e sotto scacco, con armi e violenza a dirigere il tutto.
Pesante perché recitato in quel napoletano stretto in cui i sottotitoli diventano necessari, ma altra soluzione per aderire alla realtà non c'è. E ci si adatta.
Te la immagini pesante, allora, questa Paranza anche se non è né una danza né una frittura di pesce, ma è un film, di quelli che crescono piano, che sanno su cosa puntare per conquistare.

21 febbraio 2019

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 21 Febbraio

Piccoli grandi titoli a sfidare la solita commedia italiana lanciatissima da mesi.
Per fortuna, la qualità c'è, tra film candidati agli imminenti Oscar che meritano tutta l'attenzione.

Copia Originale
Una folle storia vera, di una falsaria più originale degli originali.
Una Melissa McCarthy strepitosa per un film che in mezzo a tanta bastardaggine, ha un bel po' di cuore.
Se ne parlerà presto.
Trailer
The Front Runner
La storia del senatore Gary Hart, travolto in piena campagna presidenziale da scandali privati. Ovvero il primo caso in cui il gossip influì sulla politica.
Con Hugh Jackman, lo si vedrà.
Trailer
Un Uomo Tranquillo
Tipica trama di un film con Liam Neeson: muore qualcuno, lui cerca vendetta.
Per fan. Se ne esistono.
Trailer
Parlami di Te
Classico film dai buoni sentimenti francesi in cui un cattivo (=dipendente dal lavoro) si redime dopo un malore, scoprendo l'amore e i veri valori.
Strano ma vero, questi francesi hanno iniziato a stancare.
Trailer
Quello che veramente importa
La trama sembra un Rosamunde Pilcher al maschile, con un giovane prestante chiamato a vivere nella villa di famiglia per vedere i suoi debiti saldati. Cosa troverà in questo paesino sperduto se non l'amore e la scoperta dei veri valori?
Leggerezza e poco più.
Trailer
L'ingrediente segreto
Tutti pazzi per una torta stupefacente. Succede in Macedonia, succede in una commedia dai buoni intenti che denuncia la povertà di un sistema sanitario.
Trailer
Modalità Aereo
Fausto Brizzi torna al cinema con la più classica commedia degli equivoci in versione attuale, con di mezzo sociale e fake news. Aiutami a dire leggerezza, aiutami a dire Paolo Ruffini protagonista.
Trailer
The Lego Movie 2
Seguito di quel successo strepitoso del primo Lego che... non ho ancora visto.
Per famiglie e non solo.
Trailer

20 febbraio 2019

Il Primo Re

Andiamo al Cinema

È il film che non ti aspetti dal circuito italiano.
Un film di genere: storico ma non semplicemente in costume, classico ma non per questo non originale, che parla di antichi romani ma non per questo è un kolossal.
Anzi.
Perché Il primo re è un film storico, sì, ambientato com'è nel 753 a.C., è un film classico che si basa su leggende, su testi tramandati che della fondazione di Roma raccontano ed è un film che dei romani parla, dei primi romani, non ancora latini.
Ma Il primo re è più di questo.
È un film pulp, crudo e violento, che la violenza non ce la risparmia mostrando ogni ferita, ogni fiotto di sangue, ogni colpo subito o dato. Ed è un film d'azione, per quanto rarefatta, che ha i suoi momenti migliori in battaglie e scontri, in corpo a corpo duri e ben coreografati.
Ed è sopratutto un film che vive di atmosfera, quella che crea con un lingua proto-latina creata appositamente, con scene e luoghi che si fanno magici e spettrali, con una religione che si insinua nel cuore e nelle paure degli uomini, e va a plasmare l'estetica del tutto.

19 febbraio 2019

House of Cards - Stagione 6 (e ultima)

Mondo Serial

L'ho vista e non volevo crederci.
L'ho seguita e non mi capacitavo.
Ho aspettato, accantonato, ma il momento di parlare dell'ultima stagione di House of Cards è arrivato.
Una serie seria, di quelle impegnative, di quelle che ha raccontato altarini e retroscena della politica americana, ammiccando, giocando, divertendo a suo modo. Facendoci odiare il suo protagonista, sua moglie e il loro valletto, assistendo invano alla loro ascesa fino allo scalino più alto: quello della porta della Casa Bianca.
E ora?
Ora gli scandali sessuali che coinvolgono Hollywood fanno piazza pulita.
Ora che Kevin Spacey è stato accusato, si è difeso nel peggiore dei modi ed è svanito nel nulla (questo strano, folle video a tema a parte), Netflix ha deciso di andare avanti senza di lui.

18 febbraio 2019

Il Lunedì Leggo - The Game di Alessandro Baricco

Ci sono storie che già si conoscono ma che è bello sentire ancora.
Storie di cui si sa già il finale, anzi, lo si vive, ma non per questo non è interessante riascoltare.
Soprattutto se a raccontarle è una voce capace di condensare, spiegare, cercare di capire in modo diverso, con la sua particolare prospettiva, il tutto.
Che mi piaccia la voce di Baricco si è ormai capito.
Mi piacciono i suoi articoli, le sue scoperte, le sue riflessioni sull'oggi e su quello che lo circonda, possa essere un festival di musica classica o un concerto di Bruce Springsteen. Il suo modo di raccontare, analizzare e uscirsene con guizzi tutti suoi da queste esperienze, è quello che nel mio piccolo cerco di fare la Domenica.
Per questo leggo anche i suoi romanzi.
The Game, romanzo non è. O almeno, non propriamente: è un saggio in cui Baricco ripercorre la lunga evoluzione della tecnologia che ci ha portato dai primi ingombranti videogiochi agli smartphone di adesso. Passando per computer, internet, siti di vendita e di condivisione.
Insomma, quello che già aveva fatto quella serie così sottovalutata e così bella che è Halt and Catch Fire.

17 febbraio 2019

La Domenica Scrivo - Socializzare con i Social

Non scrivo, ma leggo.
In quest'ultimo periodo mi sono presa una meritata vacanza di Domenica, e l'ho passata a svegliarmi prima del solito, a godermi una casa ancora silenziosa, sfogliando pagine e pagine di romanzi.
L'ho passata a guardare e riguardare episodi e film sul divano, con il freddo fuori dalla porta, a volte pure la neve.
È che le storie, mi piaceva più leggerle e vederle, che scriverle.
Una piccola crisi, una mancanza di ispirazione, dovuta anche alle troppe storie che si incrociano oggi. Storie e stories che ci bombardano, di cui magari poco ci interessa, ma che se sei dentro a certi canali, difficilmente ignori.
E pensi: se queste doppie vite hanno senso di essere vissute e condivise, se questo registrarsi, raccontarsi, a questo mondo da un'identità evoluta, come ci siamo arrivati?

16 febbraio 2019

Mirai

È già Ieri -2018-

La famiglia si sostiene sempre su delicati equilibri.
Su amore da dare e da ricevere, da condividere.
Quando però la famiglia si allarga, sembra impossibile che quello stesso amore possa moltiplicarsi, più facile pensare che venga diviso.
È quello che sempre -o quasi sempre- sentono i fratelli maggiori, improvvisamente messi da parte, dimenticati e allontanati, a favore di un piccolo esserino con il quale non si può nemmeno giocare.
È quello che han pensato anche cani e gatti, in realtà, con l'arrivo di quel fratello maggiore.
E come si fa, allora, a conciliare un lavoro da riprendere, una casa da sistemare, un figlio da accompagnare a scuola e nei suoi passi più importanti, con un neonato che piange e ha bisogno delle prime cure?
Quell'equilibrio, per la famiglia, si fa davvero instabile.