19 dicembre 2018

The Marvelous Mrs. Maisel - Stagione 2

Mondo Serial

Ci sono persone che anche se non vedi per mesi, anni, quando ritrovi senti più vicine di quelle che vedi tutti i giorni.
Non ti eri accorto, poi, di quanto ti erano mancate.
E ci sono serie TV così, che senti amiche, che senti come un elisir benevolo di cui non sapevi di avere bisogno.
Mrs. Maisel è così.
The Marvelous Mrs. Maisel è così.
Una serie dai tempi comici perfetti, dall'ambientazione perfetta, dalla protagonista perfetta e soprattutto dalla sceneggiatura perfetta che riprende la narrazione lì dove ci aveva lasciato nella prima stagione, con un matrimonio che era in crisi, forse no, forse sì, con una carriera iniziata a singhiozzi che poco a poco prendeva la sua strada.

18 dicembre 2018

Colette

Andiamo al Cinema

C'è una categoria di film a sé: i film della domenica, i film da guardare senza troppo impegno con signore di una certa età che ne apprezzeranno la fattura, le interpretazioni, la storia.
Niente di sconvolgente al loro interno, niente che sbavi troppo, niente di memorabile.
Film nati per essere guardati e presto dimenticati, o al massimo -come in questo caso- avere qualche nozione/informazione in più nei riguardi di una figura storica non così sconosciuta.
Sono film che si prestano bene anche per le scuole, per dire, per sostituire lezioni di storia, di letteratura.
Così abbiamo Colette.

17 dicembre 2018

Il Lunedì Leggo - Il deserto dei Tartari di Dino Buzzati

Come il Deserto dei Tartari.
È un modo di dire che ho sempre finto di capire, collegandolo alla desolazione e al vuoto senza mai approfondire.
Fino ad ora, fino al momento in cui ho deciso di dare una possibilità al romanzo di Dino Buzzati che stava lì, nella libreria, da chissà quanti anni.
Si immagina un libro polveroso, lento e vecchio, si trova invece un qualcosa di strano, di stranamente moderno, con quel Deserto che si fa metafora, con una tristezza che poco a poco avvince.

16 dicembre 2018

The Aviator

#LaPromessa2018

Se non avevo mai affrontato prima The Aviator è per la paura che mi facevano i suoi 170 minuti di durata.
Un'eternità, all'epoca della sua uscita, un po' meno oggi in cui i film che superano le due e sfiorano le tre sembrano sempre più -sigh- la norma.
C'è poi da dire che i pareri delle persone più vicine non aiutavano, tra una sorella che voleva indietro quei 170 minuti persi della sua vita, e un migliore amico provato dall'esperienza portata a casa solo per la presenza (per una scena soltanto) dell'amata Gwen Stefani.
Ora, se da una parte mia sorella ha amato il da me tanto odiato Avatar e se dall'altra quel migliore amico ha odiato il da me tanto amato La La Land, va da sé che dei loro giudizi non posso più fidarmi. E soprattutto, una promessa è una promessa.

15 dicembre 2018

Lontano da Qui

Andiamo al Cinema

Lisa è quella che si potrebbe definire come un'adulta insoddisfatta di quello che la sua vita è diventata.
Liberale e progressista, vede i suoi figli privi di interesse e di arte, pronti a mollare gli studi per arruolarsi in marina, più impegnati a guardare i loro telefoni che a conversare di libri o fotografie.
Cerca se stessa e un insperato successo ad un corso per aspiranti poeti, ma le sue poesie sono banali, da casalinga annoiata, prive di vero talento.
È insegnante in un asilo dove niente di nuovo accade, con amore e metodicità insegna ai suoi alunni a scrivere, ad osservare la natura. Finché un alunno che mai si era fatto notare non esce dal suo silenzio con quello che sembra un haiku perfetto, una poesia piena di magia e dolcezza.
Se la segna, Lisa, la propone come sua al suo corso, ed è un successo.
L'insegnante inizia a notarla, lei si inorgoglisce e decide di proteggere e coltivare il talento di Jimmy, riportando a lui nuove lezioni, interferendo con la sua vita e la sua routine, appuntando e presentando le sue poesie.
Il confine tra buona azione e azione di una psicopatica, si fa però sempre più labile.

14 dicembre 2018

Notti Magiche

Andiamo al Cinema

Era da tanto che non vedevo un film così brutto.
Sì, sto parlando proprio di un film di Virzì, l'ultimo dopo una catena inarrestabile di successi, dove anche l'anello più debole (Ella & John) per quanto buonista, sapeva conquistare.
Motivo per cui questa caduta da così in alto fa ancora più male.
E lo fa anche perché sembrerebbe il film perfetto per Virzì: un film che parla di nostalgia, di cinema, di Roma, ambientando il tutto nei mondiali di Italia 90. Insomma, gli ingredienti per una commedia come si deve ci sono tutti.
Ma il risultato fa davvero pena, soprattutto per quanto riguarda la sceneggiatura e l'evoluzione dei personaggi, e per un film che di sceneggiatori parla, di costruzione di storie, significa davvero che non ci siamo.

13 dicembre 2018

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 13 Dicembre

Anche questa settimana si resta a digiuno dai titoloni natalizi, ma meglio così se si lascia spazio a piccoli titoli che potrebbero rivelarsi delle piccole sorprese.
O almeno, lo si spera.

Lontano da qui
Una maestra d'asilo prende a cuore il destino di un bambino speciale e diverso dagli altri.
Film dai toni indie, con Maggie Gyllenhaal e Gael Garcia Bernal a fare da garanzia.
Se ne parlerà presto.
Trailer
Un Piccolo Favore
Blake Lively scompare nel nulla affidando i suoi figli all'amica Anna Kendrick. Mistero e vanità in stile Desperate Housewives, con un tocco di cattiveria in più.
Leggerezza più estiva che natalizia.
Trailer
Macchine Mortali
Quando Mad Max incontra lo studio Ghibli: macchine/città che si danno la guerra in uno scenario apocalittico, e la leggenda di un eletto/a a tenere banco.
Il ritorno del Robert Sheehan di Misfits per un filmone roboante che poco attira però.
Trailer
Il Testimone Invisibile
Giallo all'italiana, con un imprenditore accusato di aver ucciso l'amante e un'avvocato che lo difende con i denti, nonostante un testimone scomodo.
Riccardo Scamarcio e Miriam Leone non bastano ad accendere la scintilla.
Trailer
La Donna Elettrica
Ritratto di un'insospettabile ecoterrorista di base in Islanda, che agisce nell'anonimato contro grandi aziende e grandi ingiustizie. L'arrivo di un bambino potrebbe cambiare tutto.
Della curiosità c'è.
Trailer
Verso un Altrove
Non poteva mancare il pesante film italiano di turno, su un rapinatore fresco di scarcerazione che deve vedersela con gli ex colleghi, rimasti in libertà.
Anche no.
Trailer

12 dicembre 2018

Troppa Grazia

Andiamo al Cinema

Lucia è una geometra che si occupa di rilevamenti catastali. Una figlia avuta da giovane, un compagno che la tradisce e che decide di lasciare, un lavoro importante di cui farsi carico e una Madonna che le appare all'improvviso.
Sì, proprio quella Madonna, scambiata inizialmente per una profuga, per una poraccia.
E che succede se a una donna dalla vita complicata ma uguale a quella di tante altre, la Madonna appare e le dice di costruire una chiesa lì, dove le è apparsa?
Contro ogni miracolo, contro ogni fede, Lucia si crede pazza, scappa di casa, cerca risposte da uno psichiatra e alla fine decide di affrontarla la Madonna, di farci a botte pure, prendendole.
Non ci sta a crederle né tanto meno a scontrarsi con il grande progetto di un grande centro commerciale nel mezzo della natura incontaminata toscana.
Ma, forse, un insegnamento c'è. E con quella Madonna si può far pace, si possono pure accettare i suoi consigli per parcheggiare.