20 luglio 2024

Arcadian

Andiamo al Cinema su PrimeVideo

Quando si parla di Nicolas Cage ho smesso di essere imparziale.
Ormai l'amore e la fiducia nei suoi confronti sono tali che anche se il film -l'ennesimo- in cui si concede non è un granché, una scusa per vederlo e per capire se può essere un diamante grezzo o solo un Nic Cage che si presta per un giovane regista, basta come motivazione.
Arcadian fa fieramente parte di quest'ultima categoria.
Non è un film spettacolare né pretende di esserlo. 
Ha buona idee, un buono spunto, diciamo che si perde proprio quando Nic nostro esce di scena.

19 luglio 2024

The Royal Hotel

Andiamo al Cinema a Noleggio

The Royal Hotel
Outbank, Australia
Caratteristico hotel a gestione familiare, offre la quiete del deserto e camere spartane ben accessoriate.
Presente bar per colazioni e non solo.

L'anno sabbatico in Australia è un sogno di molti.
Che per alcuni può diventare un incubo.
Lo è se finiscono i soldi, se drink dopo drink, festa dopo festa, tocca rimboccarsi le maniche e l'unico lavoro disponibile è nell'entroterra desertico dell'Australia, molto poco invitante, vagamente pericoloso.
È in un bar/hotel diroccato e non certo turistico, dove si ritrovano a dover lavorare Hanna e Liv, amiche molto diverse.
La paga è base, l'alloggio è compreso, la clientela non è certo affascinante: lavoratori e alcolizzati, festaioli maneschi e brutti ceffi a cui servire birra fredda  a volontà, pulire il più, andare a dormire e riaprire.
Così, a ripetizione.
Aspettando il weekend in cui le cose si complicano e l'alcool come le risse aumentano.

18 luglio 2024

Le Novità della Settimana al Cinema e in Streaming

Il film fracassone americano, con tanto di star in ascesa, prova a sfidare la torrida estate di Inside Out 2.
Completano il quadro romanticismi e azione vari:

Twisters
L'effetto nostalgia e riciclo di idee a Hollywood si abbatte anche sul mitico film catastrofico che raccontava di tornado e studiosi di tornado, che grazie a Canale5 ha appassionato un'intera generazione.
Riusciranno Glen Powell e Daisy Edgar-Jones a non farci rimpiangere Bill Paxton e Helen Hunt?

L'Ultima Vendetta
Liam Neeson e la vendetta.
Ma fermi, questo è un film leggermente diverso dal solito, dove Neeson è un sicario irlandese, gli attentati dell'IRA seminano il panico a Belfast e si cerca di replicare i toni de Gli Spiriti dell'Isola.
Il risultato è però molto diverso, nonostante la presenza di Kerry Condon.
Ne ho parlato QUI

Era mio Figlio
Richard Gere torna ed è un attempato uomo d'affari che scopre di avere un figlio di vent'anni.
Avrà ancora il fascino per invitare il pubblico femminile al cinema?
Con Diane Kruger e poco entusiasmo.

La Ragazza del Mare
- su Disney+
Daisy Ridley è  Gertrude Caroline Ederle, prima donna ad attraversare il Canale della Manica a nuoto nel 1926.
Dopo Nyad le imprese sportive in acqua appassionano.

Padre Pio
È il primo film da cui sono uscita dalla sala a Venezia.
Così girato male, così anacronistico, così eccessivo tra imprecazioni e visioni che non ce l'ho fatta a resistere.
Non  fatevi abbindolare da Abel Ferrara e Shia LaBeouf.

L'Invenzione di Noi Due
Dal romantico romanzo di Matteo Bussola un film altrettanto romantico con Lino Guanciale e Silvia D'Amico che fa pensare più alla TV che al cinema.

Indagine su una Storia d'Amore
I film romantici italiani escono in coppia, e di crisi di coppia si parla anche qui che si cerca di superare attraverso un programma TV.

Find Me Falling
- su Netflix
Romanticismo americano in vacanza a Cipro per un'ex rockstar ovviamente in crisi sentimentale.
Ah, l'originalità.

When Evil Lurks
L'horror estivo di questa settimana arriva dall'Argentina, è ambientato in case isolate nel bosco dove un esorcismo non è facile da ottenere.

17 luglio 2024

Immaculate

Andiamo al Cinema

Sydney Sweeney, Benedetta Porcaroli e Simona Tabasco suore in un convento italiano con Alvaro Morte a fare da anfitrione.
No, non è l'inizio di un film erotico.
Mi spiace interrompere le fantasie di molti spettatori, che è vero che Sydney si è fatta apprezzare per altre (due) doti prima che per la recitazione... Insomma, c'è voluta una stagione e più per far dimenticare quelle doti e concentrarsi sull'evoluzione di un personaggio complesso e complessato come quello di Cassie in Euphoria, ma alla fine la bionda ce l'ha fatta.
Qualche horrorino in cui riconcedersi senza veli, e poi il grande successo grazie a una commedia romantica dove far ridere (o almeno sorridere) nonostante quel corpo ed eccola pronta a farsi produttrice.
Perché Immaculate, il film che la vede in castigati abiti da suora che pure per i carabinieri italiani sono uno spreco, l'ha prodotto lei, dopo che era salita a bordo del progetto nel 2014 ma che senza fondi si era arenato.

16 luglio 2024

Justified - Il Recuperone

#LaPromessa2024

Passare mesi in Kentucky e sentirne già la mancanza.
Non me lo sarei mai aspettata né mi sarei mai aspettata di appassionarmi a quello che può essere definito un western moderno, con le gesta degli U.S. Marshall da seguire e criminali da fermare.
Potere di Timothy Olyphant, che ho iniziato ad amare con ritardo grazie a Santa Clarita Diet e che il buon Cassidy mi ha fatto capire che, beh, c'era tutt'altra sostanza prima.
E aveva ragione, perché Raylan Givens è un personaggio che chi se lo dimentica più!
Scorretto, dai modi non sempre giustificabili anche se cerca di uccidere solo se giustificato.


Dopo l'ennesima bravata che fa il giro da Miami all'America tutta, viene rimandato a casa.
Nella sua Harlan, in Kentucky, dove ritrova il padre sempre odiato e soprattutto il compagno di scavi in miniera Boyd Crowd. La sua nemesi, la sua controfigura se non avesse deciso di arruolarsi per scappare da un destino già segnato. Ma se si è fratelli sottoterra, si è fratelli tutta la vita.

15 luglio 2024

Il Lunedì Leggo - La Schiuma dei Giorni di B. Vian

La Schiuma dei giorni sembrava un libro impossibile da adattare per il cinema.
O forse, quello più divertente in cui lanciarsi.
Trovate, situazioni, invenzioni, colori e metafore che potevano diventare per un regista visionario una sfida notevole.
Michel Gondry era quello giusto, quello che da sempre costruiva i suoi effetti speciali, a rendere unici videoclip e film, a lanciare la sua carriera.
Ma La Schiuma dei giorni è diventato la sua Waterloo.
Troppo strano, troppo esagerato, troppo folle.
Troppo tutto, anche per lui che sul set viene preso da attacchi di rabbia, di depressione, di ira e di follia, interrompendo la sua cura, finendo per realizzare un film troppo strano, troppo esagerato, troppo folle per essere al passo con i successi americani a cui aveva abituato il suo pubblico.
Mood Indigo è stato anche un flop al botteghino, troncando una carriera, quasi.
Se nel documentario visto a Venezia realizzato dall'amico e collaboratore François Nemeta questa sua disfatta viene raccontata in modo minuzioso ma delicato, Gondry stesso ha deciso di fare del suo dramma un film, con Il Libro delle Soluzioni che mima molte delle sue ossessioni, delle imprese avventate e dei collaboratori che scappano cambiando giusto qualcosa, come Sting al posto di Paul McCarthy per la colonna sonora.

13 luglio 2024

Manodopera

Andiamo al Cinema a Noleggio

Arriva sempre il momento in cui parlare della propria famiglia.
Per un regista, la questione è sempre lì, sospesa e in attesa.
Il punto è come raccontarla.
Non un semplice documentario, non una semplice ricostruzione, Alain Ughetto ha deciso di mettere la sua arte d'animatore al servizio della storia del nonno.
Patriarca che non ha mai conosciuto ma che ha segnato il destino della sua famiglia decidendo di trasferirsi dal Piemonte alla Svizzera e infine in Francia, tra povertà assoluta, figli che nascono e muoiono, paesi che si svuotano e l'ombra lunga del fascismo a rincorrerli.


E il razzismo, pure, che in Francia gli italiani erano la manodopera, certo, i lavoratori instancabile per costruire tunnel e muri, ovvio, ma sporchi e rozzi come bestie, come cani.
Da qui il titolo originale Interdit aux chiens et aux Italiens, cartello che si poteva trovare in alcuni locali.
Alain il nonno non  l'ha conosciuto, la sua storia è ricostruita a partire dai racconti della moglie, donna che ha cresciuto perlopiù sola 7 figli, che ha aspettato il marito emigrato in Svizzera con i fratelli, soldato in Eritrea, e che solo della sua famiglia è tornato a casa. E da casa si è deciso ad andarsene, troppa povertà, troppo poco lavoro, lì. In anni in cui erano gli italiani, appunti, ad andarsene lasciando quel paesino sperso nelle montagne che porta il loro nome, Ughettera, a essere ripreso dalla natura.


Il racconto è semplice, è toccante, è diretto.
L'inventiva sta nell'animazione a passo uno, nella ricostruzione in plastilina di parenti e di momenti e dell'interazione dello stesso Alain con loro.
Fornendo assistenza e qualche momento buffo, che non guasta in una storia in cui le tragedie non mancano, ma che raccontate dalla voce materna fanno parte della vita. Della loro storia.
È un modo per Ughetto di conoscere e riappropriarsi delle sue origini, ritrovando quel borgo abbandonato, quegli oggetti che hanno scavato e indurito e segnato le mani di un nonno che sono così simili alle sue. Che la sua storia ha deciso di plasmarla. In tutti i sensi.


Voto: ☕☕½/5

12 luglio 2024

Somewhere in Queens

Andiamo al Cinema a Noleggio

Siamo da qualche parte nel Queens e un uomo si sente sempre fuori posto.
Come figlio, non il prediletto, non il migliore nel gestire il lavoro di famiglia.
Come marito, che non sa capire e soddisfare la moglie.
Ma non come padre. Come padre è un tifoso sfegatato e soprattutto rispettato, perché il figlio è il campione della squadra di basket della scuola, osannato con tanto di cori ad hoc e ora ha pure una ragazza.
Un figlio che gli somiglia più di quel che sembra: entrambi timidi, taciturni, silenziosi. 
Ma per Sticks, quella ragazza sicura di sé, sul suo futuro, sulle sue scelte, che non si fa intimidire dal capofamiglia e dal resto dei parenti, rappresenta la possibilità di una svolta.

11 luglio 2024

Le Novità della Settimana al Cinema e in Streaming

Una ventata di fresche  novità sembra arrivare al cinema.
Commedie romantiche ma soprattutto molti, molti titoli investigativi per salvarci dall'ondata di caldo:

Fly Me To the Moon
Sono tornate le commedie romantiche?
Un genere che sembrava relegato allo streaming, trova in Scarlett Johansson e Channing Tatum la nuova speranza in sala.
Ambientata nella corsa all'allunaggio, trovano spazio marketing, politica e amore. Peccato ispiri pochino proprio per i protagonisti.

Immaculate - La Prescelta
Colei che in patria ha rilanciato il genere commedia, torna con un titolo pepato e horror.
Facile pensare ad altro se si immagina Sydney Sweeney suora in un convento italiano con Simona Tabasco e Benedetta Porcaroli, ma qui siamo dalle parti del body horror.
Lo si vedrà.

Dostoevskij
I fratelli D'Innocenzo tornano con quella che su Sky arriverà come una miniserie e al cinema esce in due parti.
Filippo Timi è un poliziotto tormentato, con una figlia difficile e un serial killer su cui indagare.
Niente di nuovo, ma chissà.

Svaniti nella Notte
- su Netflix
Riccardo Scamarcio e Renato De Maria tornano su Netflix per un giallo drammatico in cui due genitori divorziati sono ricattati per riavere i loro figli, rapiti dalla masseria pugliese di famiglia.
Con Annabelle Wallis.

Non Riattaccare
Un Locke all'italiana che vede Barbara Ronchi guidare in piena notte e in pieno lockdown per fermare dal suicidio l'ex compagno Claudio Santamaria.
Una chiamata salva-vita per un espediente che al cinema di solito funziona.

Arcadian
- su PrimeVideo
Nicolas Cage.
Come, non basta il suo nome?
Ok, Nicolas Cage padre di due gemelli chiamato a salvarli da creature feroci.
A me basta.

Cult Killer
Una detective deve investigare sulla morte del suo mentore, dando così la caccia a una serial killer di aristocratici irlandesi che sembrano nascondere un segreto.
Gli anni '90 sono proprio tornati di moda, con Alice Eve, Shelley Hennig e Antonio Banderas.

Il Mistero Scorre sul Fiume
Anni '90, Cina rurale. Un detective indaga su una serie di delitti lungo il fiume da una sala cinematografica riconvertita a ufficio, con la pressione della politica sul collo.
Gli ingredienti per farne un bel film ci sono già.

Gli Indesiderabili
La quota film impegnato della settimana va in Francia con Ladj Ly che torna a raccontare di banlieue, rivolte e ultimi sempre oppressi.

10 luglio 2024

A Family Affair

Andiamo al Cinema su Netflix

Una madre sola e non propriamente felice.
Una figlia indipendente ma ancora da accudire.
Un amore che entra improvviso, per un ragazzo più giovane, molto più giovane, che la figlia conosce bene, troppo bene.
Dov'è che l'abbiamo già vista questa storia?
Già, su PrimeVideo con Anne Hathaway che si prende una cotta per il giovane idolo della figlia, cantante di una boyband.
Netflix non è voluto rimanere indietro, e dalla sua ha molti più assi nella manica:
- Nicole Kidman, con la sua classe, con il suo fascino.
- Zac Efron, idolo delle teenager di un tempo, tornato in grande spolvero dopo la prova in The Warrior
- Joey King, ormai beniamina dei filmetti leggeri sulla N rossa, qui chiamata a qualcosa di più della solita commedia romantica adolescenziale.
E qualcosa di più, A family affair lo è.

9 luglio 2024

Doctor Who - Stagione 1 (o 14?)

Mondo Serial

Stagione 1?
Quindicesimo Dottore?
Che succede?
Non eravamo alla quattordicesima?
E non eravamo anche al quattordicesimo Dottore?
Sì, certo, ma con il rilancio della serie si è pensato di azzerare tutto.
Un modo per tirare un bel segno alla catastrofica gestione di Chris Chibnall, il responsabile delle 3 stagioni peggiori della stria di Doctor Who e lo dico pur non avendo visto quelle classiche. Quelle con un Dottore donna, e che nonostante Jodie Whittaker ci abbia provato in tutti i modi a essere brava, credibile, a tenere in piedi gli episodi, beh, erano scritti così male che il fandom si è disinnamorato, gli ascolti sono colati a picco e la crisi è subentrata.
Un rilancio è stato necessario.
E si è tornati lì dove si è stati felici, con Russell T. Davies che già aveva rilanciato il Dottore nel 2005 dopo i 10 anni di pausa, chiamato ora a gestire un budget ridotto e l'approdo di Disney+ come distributore internazionale.

8 luglio 2024

Il Lunedì Leggo - Pelle d'uomo, Mercedes, Cinzia

Pelle d'Uomo

Bianca è una donna e in quanto tale non può scegliere a chi andare in sposa.
Il suo matrimonio combinato è già stato deciso dai genitori e poco importa se Giovanni nemmeno lo conosce.
Ma c'è una tradizione, nascosta agli uomini, che si tramanda in famiglia.
Una pelle d'uomo, da indossare, per capire com'è aggirarsi in tali vesti.
Bianca impacciata, la indossa e tutto cambia.
Com'è più facile muoversi, bere, mangiare e godere se si è un uomo!
Riesce così a conoscere quel marito che credeva uno spaccone senza sentimenti, e che invece di sentimenti inizia a provarli per lei, mentre è lui, Lorenzo.
Come gestire allora un matrimonio e un senso di libertà che essere uomo comporta, e un amore che non può essere corrisposto o rivelato, perché Bianca non è solo Lorenzo? E soprattutto, come riuscirci se in paese il fratello sacerdote impera con i suoi sermoni contro la libertà sessuale, contro quelle che chiama depravazioni e peccati, che si vivono in piena notte?

6 luglio 2024

To Catch a Killer

Andiamo al Cinema a Noleggio

Baltimora, notte di Capodanno.
In mezzo ai festeggiamenti, ai fuochi d'artificio, 27 vittime cadono una dopo l'altra.
C'è un cecchino, precisissimo, che spara e che miete vittime.
Tutti i colpi a segno, il panico per le strade e la polizia chiamata subito ad indagare che capisce da dov'è che arrivano quegli spari: una camera d'albergo che subito esplode.
È un attentato?
È un terrorista seriale?

5 luglio 2024

Fremont

Andiamo al Cinema

Donya vive a Fremont in un piccolo appartamento con un letto singolo.
Lavora a Los Angeles in una fabbrica di biscotti della fortuna cinesi.
È nata a Kabul, e da lì è partita con l'esercito americano dopo esserne stata traduttrice.
Donya non dorme.
Vorrebbe solo delle pillole per riuscirci, ma lo psicologo a cui non avrebbe ancora diritto ma che la ascolta lo stesso, cerca di farla parlare, di farla aprire, facendole capire che forse soffre di disturbo post traumatico, che il fatto di aver lasciato la famiglia in un Afghanistan in mano ai Talebani, di aver rischiato la vita per fuggire e di sentirsi poco accettata dai connazionali come dagli americani, beh, forse è quello a non farla dormire.
Ma Donya è una ragazza pratica.
Silenziosa e solitaria, ma pratica.
Decide di risolvere la solitudine con un biscotto della fortuna. 
Quelli che ora deve scrivere, e in cui decide di mettere il suo numero di telefono.
Sarà abbastanza fortunata?
No.
Ma in realtà anche sì.

4 luglio 2024

Le Novità della Settimana al Cinema e in Streaming

La Pixar può continuare a dormire sogni tranquilli, rivali per battere ogni record non ce ne sono all'orizzonte.
Tra vecchio west e titoli riempitivi, la leggerezza è nelle piattaforme:

Horizon: An American Saga - Capitolo 1
Prima di quattro parti di una saga americana a cui Kevin Costner pensava già dagli anni '80.
Ci riporta nel vecchio West, nella Guerra Civile e nei soprusi degli uomini bianchi ai danni dei nativi in quella che è un'epopea applaudita a Cannes che non può che incuriosire.
Nonostante la polvere.

Un piedipiatti a Beverly Hills: Axel F
- su Netflix
Siamo pur sempre nel periodo della nostalgia e quindi ecco arrivare un altro capitolo di una saga che nemmeno da piccola mi divertiva.
Certo, la presenza di Joseph Gordon-Levitt oltre a Eddie Murphy un po' cambia le cose.

La Memoria dell'Assassino
Il tocco di Michael Keaton sembra aver perso di magia.
Qui anche regista, non si allontana dall'ormai stanca storia del sicario malato e in pensione chiamato a tornare in azione per aiutare il figlio.
Al Pacino e James Marsden non bastano.

Space Cadet
- su PrimeVideo
Emma Roberts bionda festaiola dalla Florida che però nasconde tutte le caratteristiche che la NASA cerca per il suo nuovo programma spaziale?
Leggerezza assicurata.

Io & Sissi
Un altro film che racconta la tormentata vita della principessa Sissi?
In parte, è uno sguardo a un'Imperatrice che vive lontano dalla corte e dalle sue etichette in una comune femminile in Grecia.
Sandra Hüller come incentivo.

Acid
Anche i francesi si danno ai film apocalittici, ma a modo loro.
Un'ondata di caldo e pioggia acida letale porta una famiglia divorziata a cercare di farcela insieme.
Con Guillaume Canet.

La morte è un problema dei vivi
Sarà che d'estate si cerca il fresco, ma è il periodo in cui si pescano titoli scandinavi.
Qui abbiamo due strani autisti di carro funebre, i più economici del settore, alle prese con l'emarginazione e la ludopatia.
Commedia nera che non saprei come prendere.

Il mio amico immaginario
- su Netflix
Mentre al cinema tornano i film dello Studio Ghibli, in streaming arriva un'altra avventura sugli amici immaginari e sul loro destino una volta che i bambini crescono e li dimenticano.
Inside Out ha fatto scuola, e dopo IF, vediamo come se la cavano in Giappone.

3 luglio 2024

Fancy Dance

Andiamo al Cinema su AppleTV+

Una madre scompare e la figlia viene accudita dalla zia.
Vivevano già insieme e insieme sono complici in furti e furtarelli, in una vita fatta di espedienti che i servizi sociali non possono assecondare. 
La ragazza, 13 anni, viene affidata al nonno e alla sua nuova moglie, che poco l'hanno vista, che poco la conoscono.
Il problema, fra i tanti, sta nell'appartenenza.
Perché zia e nipote vivono e fanno parte della Seneca-Cayuga Nation, .
I nonni adottivi sono invece bianchi, con quel nonno/padre che se n'è andato alla morte della prima moglie abbandonando le figlie a un destino precario e in parte già segnato.

2 luglio 2024

Brevi Crimini: Under the Bridge - Dead Boy Detectives - Deadloch

Mondo Serial

Una storia vera, una storia fantastica, una storia divertente.
Le molte anime delle serie crime e dei detective chiamati a indagare, in tre titoli che convincono in modo diverso:

Under the Bridge

Il Caso: 1997, Canada. Reena Virk, ragazza di origini indiane, sparisce nel nulla. Una fuga? Una lite con i genitori? L'ultima volta è stata vista trascinata da quelli che dovrebbero essere i suoi amici sotto un ponte, per punirla e schernirla. Quando il corpo viene trovato in mezzo al fiume, si inizia ad indagare su quegli amici per omicidio.

I Detective: da una parte la polizia vera e propria, che ha il volto impacciato di Lily Gladstone, adottata e quindi baluardo di una comunità che punta sull'integrazione. Dall'altra le indagini di una scrittrice tormentata interpretata da Riley Keough, con un senso di colpa mai guarito per la morte del fratello, che cerca di essere amica degli accusati e di ricostruire la verità. Di suo, Rebecca Godfrey ha anche il tornaconto di avere un libro da pubblicare, cercando materiale e spingendosi sempre più in là per avere la fiducia di questi giovani.

1 luglio 2024

Il Lunedì Leggo - No Sleep Till Shengal e Quando muori resta a me di Zerocalcare

Non più un fenomeno, ormai una certezza.
E come tale, a ogni uscita c'è il rischio che Zerocalcare faccia un passo falso, che si crogioli nei suoi temi, nel mondo che ha creato, senza davvero dire niente di nuovo.
Probabilmente, è il suo incubo ricorrente.
Le buone notizie è che né in un fronte né nell'altro, Zerocalcare scivola.
Perché i suoi fumetti si dividono fra quelli militanti e informativi, in cui racconta tramite disegno chi resiste in guerre che l'Occidente dimentica, neanche ci fosse una classifica di gradimento sulle guerre di cui parlare di mese in mese, e i racconti più personali, sulla sua famiglia, sui suoi amici, sul suo stato di adulto nostalgico che non sa come stare al mondo.

29 giugno 2024

Il Triello: Straight Up - Io e Spotty - About Him & Her

Torna il formato a tre per quelle commedie leggere e romantiche a cui dedicare una serata senza troppi pensieri o pretese:

Straight Up
Il Buono

Lui è un house-sitter che ama l'ordine e non ama il contatto con gli altri. Tutti, ma proprio tutti, lo considerano gay ma lui non si sente dentro questa etichetta.
Lei è un'aspirante attrice, single da poco che a Los Angeles fatica a ambientarsi.
Si conoscono, in biblioteca, iniziano a parlare e a parlare e non smettono più.

28 giugno 2024

Vogliamo Vivere!

#LaPromessa2024

Subito dopo Il Grande Dittatore e molto prima di Jojo Rabbit, in America si sbeffeggiavano ancora e già i nazisti.
La Resistenza e la presa di coscienza passavano anche per commedie molto leggere che nel 1942 osavano essere comici sull'invasione della Polonia e su gendarmi tedeschi non proprio acuti.
Si poteva?
Di certo poteva farlo uno come Ernst Lubitsch, ebreo tedesco con padre russo che in America aveva trovato fortuna, e che l'ha fatto con una sceneggiatura di quelle perfette che mi chiedo com'è che la scopro solo ora.
Calibrata, equilibrata, piena di equivoci, di rimandi, di piani che falliscono e che ripartono, di leitmotiv irresistibili è già entrata nel mio Olimpo.
Prima o poi lo capirò che posso non inseguire le ultime uscite e colmare davvero lacune importanti!

27 giugno 2024

Le Novità della Settimana al Cinema e in Streaming

Il ciclone Inside Out 2 sta riportando pubblico al cinema, con record di incassi e di presenze.
Se trovate la sala piena, ci sono titoli su cui vale la pena ripiegare mentre lo streaming torna a presentare qualche titolo interessante:

Hit Man
Prima di arrivare su Netflix, il nuovo film di Richard Linklater è al cinema.
Un professore di psicologia che si finge sicario per conto dell'FBI ma che finisce per prenderci troppo gusto?
Geniale, speciale, con un Glen Powell in stato di grazia e una sceneggiatura di cui innamorarsi fra una risata e l'altra.
Ne ho parlato QUI

A Quiet Place - Giorno 1
Com'è iniziato tutto?
Come ci è arrivato un Mostro che non apprezza i rumori seminando panico e morte nel mondo?
L'universo creato da John Krasinski si espande, portandoci all'origine.
Con Lupita Nyong'o e Joseph Quinn.

Fancy Dance
- su Apple TV+
Lily Gladstone è ormai il volto per parlare dei tanti soprusi subiti dai nativi americani.
Zia preoccupata e premurosa, rapisce la nipote rimasta orfana e cerca di insegnarle le sue origini.

A Family Affair
- su Netflix
Dopo Anne Hathaway anche Nicole Kidman diventa una madre che seduce non l'idolo, ma il capo vanesio della figlia.
Zac Efron e Joey King completano il cast in leggerezza.

Shoshana
In questo periodo di tensione, un film storico non certo facile da pubblicizzare che racconta di spie e di propaganda negli anni '30 della costituzione dello Stato di Israele.
Con Douglas Booth, Irina Starshenbaum e Harry Melling.

Fremont
Jeremy White Allen è il nome con cui si cerca di pubblicizzare quest'altro piccolo film, che racconta in bianco e nero la comunità afgana in California e la difficile integrazione di una donna solitaria.

Quattro Figlie
Documentario candidato agli Oscar, il mio preferito.
Il genere si fa terapeutico, per aiutare e gestire il trauma di una madre e due figlie che hanno visto le sorelle radicalizzarsi e unirsi all'ISIS.
Ne ho parlato QUI