8 febbraio 2012

American Horror Story

Quando i film si fanno ad episodi.

Il titolo giusto per descrivere bene questo telefilm dovrebbe essere: "Quando i film horror si fanno ad episodi". Sì, perché la nuova invenzione di Murphy e Falchuck, già firme di Nip/Tuck e Glee (due che sanno come conquistare il pubblico quindi) non solo mette ansia e tiene alta la tensione ma sa anche spaventare come si deve riproducendo i canoni classici di un horror puntata dopo puntata. Protagonista è infatti una vecchia casa di inizio '900 a Los Angeles in cui la famiglia Harmon si trasferisce per cercare di rimettere insieme un matrimonio che dopo la perdita di un figlio e il tradimento del marito psicologo scricchiola fin troppo. Ma le stranezze si fanno da subito sentire: una vicina invadente, una cameriera che alla moglie appare come un'anziana signora mentre al marito come una provocante e bella giovane, apparizioni e rumori svelano man mano il vero segreto di questa abitazione: chi ci muore non ci esce. Fantasmi la abitano quindi da anni, e la convivenza sarà tutt'altro che facile per gli Harmon, soprattutto quando la moglie Vivien resterà incinta e tutti nella casa iniziano a desiderare il suo bambino.

Con un finale molto discutibile si è conclusa da poco la prima stagione, ora ci sarà da aspettare la seconda per capire come le vicende potranno evolversi e come riusciranno a tenere testa ad episodi con un tasso d'adrenalina così forte.
Di sicuro la bravura degli attori saprà aiutare, una fra tanti, Jessica Lange alla sua prima volta in TV che nemmeno con l'arrivo dei 70 anni ha visto sfiorire la sua bellezza.


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...