5 aprile 2013

My Mad Fat Diary

Quando i film si fanno ad episodi.


Anni '90.
Britpop.
Adolescenza sgangherata.

Bastano questi tre elementi per far innamorare subito della nuova e strepitosa serie tv british in cui sono incappata!
Protagonista è Rachel "Rae" Earl, ragazza decisamente in sovrappeso che dopo aver tentato il suicidio passa 4 mesi in clinica per poi tornare a casa, e possibilmente, alla vita normale. Fin da subito ritrova la sua ex migliore amica d'infanzia, diventata la classica e insopportabile bellezza perfetta e la sua nuova compagnia: Finn, il bello maledetto, Archie, il timido esperto di musica, Chop, il buffone e Izzy, la ragazza semplice.
Per quanto entusiasmante sia conoscere persone cool nella piccola contea di Lincolnshire, per Rae non sarà affatto facile riprendersi, tra sensi di colpa, timidezza e complessi la decisione di nascondere ai nuovi amici la sua storia  rischierà più volte di riportarla sull'orlo del baratro.
Ad aiutarla saranno una madre fin troppo occupata con il nuovo fidanzato -un immigrato tunisino entrato illegalmente nel Paese-, Tix, compagna di clinica altrettanto fragile e Kester, psicologo/amico capace di smuovere e tirare fuori il meglio da Rae.
L'incredibile mondo della ragazza ci viene raccontato attraverso le ironiche pagine del suo diario, dove tra prime cotte ed esperienze, gelosie e party trasgressivi, veniamo immersi nel magico mondo degli anni '90 in cui i cellulari e la tecnologia erano ancora lontani, fortunatamente. La grafica divertente ed esilarante si inserisce spesso e volentieri nella serie, rendendola ancora più particolare e indie.
Il tocco in più è dato dalla musica, in pieno britpop si viene travolti dal sound fantastico di Blur, Oasis, Radiohead & co. che in ogni episodio lasciano il segno.
Il finale strappa più di qualche lacrima -di commozione, tranquilli- e fa sperare in un'altrettanto spumeggiante seconda stagione già confermata!


8 commenti:

  1. Da consigliare! Oltre ad essere divertente riesce a riprodurre con fedeltà lo spirito un po' scemo di quegli anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra rave e bighellonate, tanta nostalgia per la semplicità di quegli anni!

      Elimina
  2. devo ancora vedermi l'ultimo episodio della stagione, ma per me è già cult assoluto!
    la colonna sonora poi è la migliore nella storia della tv e non solo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La colonna sonora è qualcosa di pazzesco e con l'ultima puntata ancora di più, visto che ti spinge a versare più di qualche lacrima di felicità!

      Elimina
  3. E' già cominciato il recupero nostalgico degli anni '90?!?!
    Dio come sono vecchio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come siamo vecchi... vedere giovani capaci di vivere senza un cellulare o un profilo social ormai è preistoria!

      Elimina
  4. Non vedo l'ora che esca la sesta puntata! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho saputo aspettare i sottotitoli e me la sono vista così, con quello splendido accento british :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...