11 aprile 2013

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Continuano le settimane di magra al cinema, e mai ce ne fu una di peggiore. Nonostante i numerosissimi film in uscita, se ne salvano davvero pochi, anzi, giusto un paio ma con un ragionevole dubbio ad accompagnarli. Perchè? Su 11 film 8 sono italiani e sono davvero pochi quelli "consigliabili".

Oblivion 
Un classico blockbuster sci-fi con protagonista Tom Cruise. In molti si butteranno su questo film anche per Legacy: Tron, il lavoro precedente del regista Kosinski. Ma i dubbi sulla ripetitività e non originalità della trama sono molti: Tom è infatti uno dei pochi umani rimasti sulla Terra dopo che questa è stata distrutta da una guerra nucleare con gli alieni che hanno eliminato la Luna. Con l'arrivo di una navicella le minacce tornano incombenti.





L'ipnotista 
Lasse Hallstrom dirige un film di impronta nordica. Il giallo ruota attorno ad un triplice omicidio all'interno di una famiglia. Il figlio minore è in coma e per riuscire a salvare la sorella si chiama un famoso ipnotista. Mah.







Il volto di un'altra 
Commedia nera all'italiana con protagonisti Laura Chiatti e Alessandro Preziosi. Le premesse non sono delle migliori ma vista la regia di Pappi Corsicato (Il seme della discordia) si prospetta un film che indaga il malessere delle tv italiana. Al centro infatti una conduttrice televisiva che perde l'onda del successo che con il marito -chirurgo estetico- tenta di risalire la china sfruttando bellezza e disgrazia.







Tutto parla di te
Alina Marazzi è una regista italiana davvero importante. I suoi documentari Un'ora sole ti vorrei e Vogliamo anche le rose hanno giustamente fatto il giro del mondo e ora si cimenta con la fiction affrontato il delicato argomento della maternità. Ad impreziosire il cast Charlotte Rampling.







La città ideale
Come la Marazzi anche Luigi Lo Cascio è al suo esordio dietro la macchina da presa. Uno dei migliori attori italiani in circolazione racconta la misteriosa storia di un architetto ambientalista che finisce per essere accusato di aver investito un uomo. La verità sarà tutta da scoprire. Tra denuncia e richiami al Neorealismo.







Noi non siamo come James Bond
Documentario divertente e divertito di Mario Balsamo e Guido Gabrielli, anche protagonisti. Tutto ruota attorno al sogno di poter conoscere l'Unico James Bond: Sean Connery, mito inossidabile per entrambi. Per farlo i due intraprendono un viaggio on the road per arrivare fino in Scozia, risistemando così la loro vita colpita da malattie e bisognosa di un inizio che li riporti al passato.

19 commenti:

  1. Sono molto scettico su Oblivion....
    mi tocca vederlo per giudicarlo, anche se non mi attira molto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io me lo salto volentieri... Cruise è sulla mia lista nera degli attori ed evito con cura i suoi film :)

      Elimina
    2. Oblivion non ispira manco a me e ultimamente Cruise si è perso un po in ruolo un po troppo tamarri, ma credo che abbia dimostrato di essere un bravissimo attore anche in film più impegnati, in pellicole come Rain Man, Eyes wide Shut, Nato il 4 luglio per esempio è stato immenso.
      Per me è un gran attore, forse ultimamente gigioneggia un po

      Elimina
    3. Io lo evito dal 2001 (Vanilla Sky) e non è poi così difficile viste le pellicole che sceglie. Bravo era bravo, ma ha quella faccia che mi fa antipatia a pelle!

      Elimina
    4. Vanilla mi manca, a me un attore che fa lo stesso effetto è Pattinson, ma lui perchè è un CANE ASSOLUTO XDXDXDXD

      Elimina
  2. Se riesco oggi vado a vedere L'ipnotista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrò a vedere che ne pensi, a me ispira gran poco!

      Elimina
    2. torno ora dal cinema, dato che oggi avevo il pomeriggio libero son andato allo spettacolo delle 18 in modo da avere la sala deserta e così e stato: L'ipnotista è un gran bel thriller, cupo, angosciante, con un paio di sequenze piuttosto violente e con scenografie assai suggestive, io lo consiglio.

      Elimina
  3. ma come fanno a fare uscire 8 film italiani contemporaneamente?
    ma soprattutto: come fanno a produrli quando manco mezzo sembra decente?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero li abbiano radunati tutti assieme questa settimana in modo da lasciare spazio ad altro nelle prossime. Che poi, sempre gli stessi nomi che girano o piccoli film mal fatti e mal distribuiti. Perchè?!?

      Elimina
  4. Quoto il Cannibale in pieno e tiro un sospiro di sollievo: dalle mie parti oggi è uscito Come un tuono, quindi mi butterò su quello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io l'ho recuperato ieri ma sto ancora aspettando Hitchcok, sob. Almeno ho una settimana per vedere serie tv e film arretrati!

      Elimina
  5. curiosissimo per la chiatti, spero proprio si metta a tette all'aria anche in questo film, oramai è normale amministrazione... hahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu e Valentina non la pensate allo stesso modo, e per ovvi motivi sembra :) Lascio ai maschietti l'onore di scoprire se il lupo perde il pelo ma non il vizio!

      Elimina
  6. Quando ho visto il trailer di "Il volto di un'altra" ho avuto un moto di repulsione... finché non è comparso il nome del mio adorato (e che davo ormai per disperso) Pappi Corsicato!
    Date le premesse non sembrerebbe un capolavoro, ma se lo danno qui in giro sicuramente lo guarderò almeno per curiosità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspetto di sapere com'è, allora! Per il momento lo accantono che nonostante sembri il male minore, non mi ispira e non c'ho voglia di dargli i miei euri!

      Elimina
  7. Oblivion lo vedrò sicuramente perché mio marito è appassionato del genere, io me lo eviterei volentieri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I duri compromessi dell'amore! L'ultima volta che ho fatto decidere il giovine è stato per Scontro tra Titani. Da lì ha perso ogni diritto di parola :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...