6 maggio 2013

Il Divo - Giulio Andreotti

"Lei ha sei mesi di vita", mi disse l'ufficiale sanitario alla visita di leva. Anni dopo lo cercai, volevo fargli sapere che ero sopravvissuto. Ma era morto lui. È andata sempre così: mi pronosticavano la fine, io sopravvivevo; sono morti loro.


P.S. Il film Il Divo di Sorrentino non solo racconta in modo lucido una storia italiana che ha ancora lati oscuri su cui far luce, non solo dimostra e rende ancora più certa la bravura di un regista dallo stile sicuro e raffinato (e non a caso premiato a Cannes), non solo contiene un'interpretazione da brividi del grande Toni Servillo che può benissimo essere inscritta negli annali del cinema italiano, ma è probabilmente uno dei migliori film del cinema italiano stesso.

14 commenti:

  1. Grande film, uno dei tre migliori titoli italiani degli ultimi quindici anni.
    E occasione perfetta per rispolverarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora hai messo curiosità sugli altri 2 però!

      Elimina
  2. La scena delle confessioni di Andreotti è puro cinema!
    Il film è magnifico... eccezionale!
    Per Andreotti... voglio citare Napolitano:"Sarà la storia a parlare..."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorrentino è magnifico, immagina l'ansia per Cannes!

      Elimina
  3. Un film meraviglioso, con uno strepitoso interprete..
    Della serie ..anche gli eterni ..se ne vanno!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si potrebbe aggiungere un "meno male" :)

      Elimina
  4. Eh, "uno dei migliori film del cinema italiano stesso" addirittura... Un buon film, da cui all'epoca mi aspettavo di più ma che comunque mi convinse - scopro che il voto che gli diedi su imdb era addirittura un 10. Servillo strepitoso, ma quando non lo è stato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Viste le acque in cui naviga il nostro cinema ultimamente questo non solo sorprende ma è ancora più spettacolare! E Servillo, bè, che gli vuoi dire?

      Elimina
  5. Il film è veramente bello, GRANDI sia sorrentino che servillo
    Su Andreotti, non ho elementi per giudicare dato che non seguo la politica e quel poco che so di certo non me la fa amare.
    Sicuramente, per quello che mi riguarda, la grossa perdita che il mondo ha subito in questi giorni è quella del MITICO Jeff Hanneman, non certo quella di Andreotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il giovine dal cuore metallaro è in lutto.

      Elimina
  6. Un'ottima occasione per recuperare questo bellissimo film di cui ho sempre rimandato la visione. Per Andreotti, poco male.

    P.S.: http://www.youtube.com/watch?v=FASPIpON1qw la qualità di questo video è migliore ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Recuperalo assolutamente!

      ps: avevo trovato video migliori ma con l'incorporamento disattivato, quindi ho ripiegato su questo...

      Elimina
  7. più che un biopic un'opera rock da godere dal primo all'ultimo minuto...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...