2 aprile 2014

The Walking Dead - Stagione 4

Quando i film si fanno ad episodi

Gli autori sembrano aver ascoltato i fan, e dopo una prima parte abbastanza moscia che si era scatenata -e soprattutto preparata- al midseason finale, in questa seconda le carte sono state rimescolate e la scrittura è tornata ad essere quella di un tempo.
Forse migliore anche, perchè in questi 8 episodi conclusivi si ha dato finalmente spazio anche ai personaggi più secondari, facendoli crescere, facendoli scontrare con la vita di strada che la fine dell'idillio della prigione ha portato.


Seguiamo così Rick, Carl e Michonne da un lato, Daryl e Beth dall'altro, Meg con Sasha e Bob alla ricerca di Glenn che ha trovato Tara piena di sensi di colpa, e infine Carol e Tyreese con Judith, Lizzie e Mika. Spaesati e di nuovo allo sbando, li vediamo scontrarsi con i soliti attacchi dei walker, ma riusciamo finalmente a conoscere qualcosa di più su di loro, sul passato avvolto nel mistero e in realtà normale di Michonne, e della vita complicata sotto il peso del carisma del fratello per Daryl. In questo gioco delle coppie proprio quest'ultimo con la speranzosa e fragile Beth ha la meglio, i due, veri opposti, costruiranno poco a poco un'amicizia speciale, che si interromperà bruscamente. Meno bene va' con Carl, invece, il personaggio più debole e insopportabile, che assieme al padre sempre più fiacco rappresenta in qualche modo "il vecchio" che solo davanti al vero pericolo si può scatenare, trovando nuovo senso.
Il vero tema fondamentale è infatti quanto in questi due anni (tenendo conto della nascita di Judith come riferimento temporale) l'epidemia abbia cambiato le persone, tirando fuori da loro dei mostri nascosti capaci di azioni impensabili. E il riscontro più evidente si ha proprio con i bambini, costretti a comportarsi da adulti ma con le idee confuse, capitati in una situazione decisamente più grande di loro: Lizzie rappresenta così quanti danni la confusione del mondo possa creare ad una giovane mente, deviandola e portandola a compiere gesti inumani che fanno rabbrividire e riempiono forse l'episodio più spiazzante e significativo della stagione.


Ma in questi 8 episodi si prepara già un nuovo scenario, che avrà modo di essere esplorato nella prossima stagione visto il finale tagliato con l'accetta che ha lasciato con il fiato sospeso. Quasi un po' troppo forzatamente, infatti, i vari gruppi si ritrovano a percorrere i binari ormai in disuso, trovando così la speranza di un Terminus che li possa accogliere.
Ma per rimpolpare il grande vuoto, immenso, lasciato dal villain d'eccezione che fu il Governatore, spuntano una banda di motociclisti che rappresentano i classici cliché del genere, e soprattutto un tris di guerriglieri che portano finalmente all'attenzione di tutti la domanda più ovvia che solo ora sembra scattare: cosa ha provocato l'epidemia, e c'è un modo per arrestarla?
Per trovare una risposta, e soprattutto conoscere il nuovo destino che aspetta i nostri sopravvissuti, bisognerà attendere il prossimo settembre. E se dell'amaro in bocca resta per questo finale quasi frettoloso, c'è comunque di che godere grazie ai restanti 7, intensi, episodi, che costituiscono un bell'affresco dei vari protagonisti.


6 commenti:

  1. mah, secondo me è avvenuto l'esatto contrario la prima parte di questa season 4 è stata ottima, su tutte la puntata col duello finale col governatore, dal ritorno dalla pausa, lo sfacelo più assoluto, puntate una più noiosa e inutile dell'altra, finale imbarazzante, spero che con la stagione 5 si riprendano un poco perchè così non ci siamo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai mi sono abituata a vedere meno scene zombie-più dialoghi, e se questi servono a conoscere meglio i protagonisti e a farli cambiare, ben vengano! Il finale però è stato davvero imbarazzante, ma forse con una nuova location la quinta stagione avrà più mordente!

      Elimina
  2. Una stagione, scusami il francesismo, all'insegna della supercazzola. Dovevano andare a Terminus?E allora mandiamoceli, in barba ad ogni logica e senso. E francamente non ne posso più di una sciatteria formale assurda. Quattro anni di apocalisse e tutte le fanciulle hanno pelle fresca, denti bellissimi e capelli perfettamente acconciati. Glenn addirittura non ha un pelo sulla faccia.Per tralasciare Daryl trasformato in un imbecille.Salvo solo la puntata con Carol e le bimbe. Infatti proprio Carol e Tyreese sono i soli a non essere finiti nel vagone. Diludendo ai massimi livelli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre Daryl e Rick si imbarbano a più non posso, i denti di Meg sono la perfezione a cui neanch'io posso aspirare, c'hai ragione! L'episodio delle bimbe è stato pazzesco, ma io salvo anche gli altri -finale a parte- che spero servano come base per costruire una stagione con più sostanza!

      Elimina
  3. Battuta finale della stagione di un trash quasi imbarazzante...ma è riuscita comunque a farmi esaltare! :D Bell'articolo comunque, concordo quasi su tutto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie :)
      Più che trash, trita e ritrita, usata in chissà quanti film d'azione! Ci stava, per carità, ma un po' di originalità non avrebbe fatto male!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...