12 gennaio 2015

Golden Globe 2015 - I Vincitori

E' andata.
Questa lunga nottata di premi è finita e grazie a una conduzione spumeggiante, in cui non sono mancati momenti comici sopra le righe diretti alla Corea o a Bill Croby, con un Clooney innamorato e premiato alla carriera e altri speech meno formali del solito, possiamo archiviare questi Golden Globe.
Per la sottoscritta, la nottata è stata doppiamente soddisfacente: se nel reparto televisivo ad avere la meglio è stata le new entry The Affair, in quello cinematografico ha dominato il Boyhood che ancora campeggia come header, a dimostrare quanto amore e quanta emozione ancora susciti il suo ricordo.
Bando ad altre premesse, che tanto poco importano, andiamo a scoprire categoria per categoria chi ha vinto.
E non dimenticate, nel pomeriggio, l'immancabile appuntamento con le pagelle del red carpet:


CINEMA

Miglior Film Drammatico
Boyhood
Foxcatcher
The Imitation Game
Selma
The Theory of Everything 


Ce l'ha fatta.
Il film che mi ha rubato il cuore ha vinto anche qui, dopo l'In Central Perk Award.
E sono state lacrime di commozione a vedere un cast così unito, così sincero che una storia tanto semplice quanto umana c'ha raccontato.



Miglior Attore in un Film Drammatico
Steve Carrell - Foxcatcher
Benedict Cumberbatch - The Imitation Game
Jake Gyllenhaal - Nightcrawler (Lo Sciacallo)
David Oyelowo - Selma
Eddie Redmayne - The Theory of Everything 

Non il folle Jake, non il british Benedict ma il giovane Eddie, che di strada ne ha fatta.

Premio Politically Correct?
Forse un po' sì...


Miglior Attrice in un Film Drammatico
Jennifer Aniston - Cake
Felicity Jones - The Theory of Everything 
Julianne Moore - Still Alice
Rosamund Pike - Gone Girl 
Reese Whitherspoon - Wild 


Amazing Amy si vendicherà?
La grande Julianne Moore dovrà guardarsi le spalle? In attesa di capire quanto questo premio le sia dovuto, meglio tenerla d'occhio.


Miglior Film Commedia o Musical
Birdman
Grand Budapest Hotel
Into the Woods
Pride
St. Vincent

Wes Anderson ringrazia tutta la stampa estera che gli ha dato il globo. Il suo Budapest Hotel batte il favorito Birdman, ed è come un bel cioccolatino precisamente confezionato.

Miglior Attore in un Film Commedia o Musical
Ralph Fiennes - Grand Budapest Hotel
Michael Keaton - Birdman
Bill Murray - St. Vincent
Joaquin Phoenix - Inherent Vice 
Christoph Waltz - Big Eyes


Dopo anni di oscurità, Keaton è tornato e alla grande. Il suo ruolo, la sua bravura, sono notevoli. E poi, diciamolo, mostrarsi in mutande alla sua età vale già il premio.

Miglior Attrice in un Film Commedia o Musical
Amy Adams - Big Eyes
Emily Blunt - Into the Woods
Helen Mirren - Amore, Cucina e Curry
Julianne Moore - Maps to the Stars
Quvenzhané Wallis - Annie


Amy è brava, sempre. Ma con Tim Burton vuoi per il film stesso poco convincente, non ha convinto del tutto. In ogni caso è stata premiata, e allora, chapeau.
Anche se Julianne...


Miglior Regista
Wes Anderson - Grand Budapest Hotel
Ava DuVernay - Selma
David Fincher - Gone Girl 
Alejandro Gonzales Inarritu - Birdman
Richard Linklater - Boyhood

I 12 anni di lavoro non sono passati inosservati. Dopo aver conquistato il mio cuore, il mio personale Award, Linklater si porta a casa anche il globo.

Miglior Attrice Non Protagonista
Rosanna Arquette - Boyhood
Jessica Chastain - A Most Violent Year
Keira Knightley - The Imitation Game
Emma Stone - Birdman
Meryl Streep - Into the Woods


Madre coraggio, un ruolo che l'ha vista risplendere e oscurare anche il "figlio". Patricia dopo anni di TV e di poco spolvero, grazie a Linklater ha dimostrato tutta la sua bravura.



Miglior Attore Non Protagonista
Robert Duvall - The Judge
Ethan Hawke - Boyhood
Edward Norton - Birdman
Mark Ruffalo - Foxcatcher
J.K. Simmons - Whiplash


Ethan Hawke non ce la fa, e nemmeno un Edward Norton tornato finalmente in forma.
A questo punto, la visione di Whiplash si fa d'obbligo, anche per un commosso e commovente J.K. Simmons

Miglior Sceneggiatura
The Grand Budapest Hotel
Gone Girl (L'Amore Bugiardo)
Birdman
Boyhood
The Imitation Game


E' tutta una questione di ego. Le parole, le riflessioni, e gli scherzi della mente di Keaton valgono a Innaritu un premio che va a battere la favorita Flynn e il sempre delizioso Anderson.





Migliore colonna sonora originale
Alexandre Desplat  The Imitation Game
Jóhann Jóhannsson  La teoria del tutto
Trent Reznor e Atticus Ross  L'amore bugiardo - Gone Girl
Antonio Sanchez  Birdman
Hans Zimmer  Interstellar

La batteria incessante di Birdman non ce la fa, battuta da Le teoria del tutto presto giudicata da queste parti.

Migliore canzone originale

Big Eyes (Lana Del Rey)  Big Eyes
Glory (John Legend e Common)  Selma - La strada per la libertà (Selma)
Mercy Is (Patti Smith e Lenny Kaye)  Noah
Opportunity (Greg Kurstin, Sia Furler e Will Gluck)  Annie
Yellow Flicker Beat (Lorde)  Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte I 

John Legend è il premio politically correct della serata.



Miglior Film d'Animazione
Big Hero 6
The Book of Life 
The Boxtrolls
How To Train Your Dragon 2
The Lego Movie


La Disney salta un anno, e nemmeno gli omini lego battono il cuore all'interno di Dragon Trainer.

Miglior film straniero
Turist (Force Majeure), regia di Ruben Östlund (Svezia)
Viviane (Gett: The Trial of Vivianne), regia di Ronit Elkabetz e Shlomi Elkabetz (Israele)
Ida, regia di Paweł Pawlikowski (Polonia)
Leviathan (Leviafan), regia di Andrej Petrovič Zvjagincev (Russia)
Mandariinid, regia di Zaza Urushadze (Estonia)


SERIE TV

Miglior Serie Drama
Downton Abbey
House of Cards
Game of Thrones 
The Affair
The Good Wife


New entry, novità, e comunque meglio degli altri giganti. The Affair non è solo la mia migliore, ma la migliore anche per la giuria del Globe. Evvai!



Miglior Attore in una Serie Drama
Clive Owen, The Knick
Liev Schreiber, Ray Donovan
Kevin Spacey, House of Cards
James Spader, The Blacklist
Dominic West, The Affair


Frank Underwood ha iniziato la sua vendetta, e Kevin Spacey commuove e stupisce con un discorso che fa capire quanto gli sia dovuto questo premio.


Miglior Attrice in una Serie Drama
Claire Danes, Homeland
Viola Davis, How to Get Away With Murder
Julianna Margulies, The Good Wife
Ruth Wilson, The Affair
Robin Wright, House of Cards

The Affair fa doppietta, portandosi a casa anche il premio per la miglior attrice che spezza la catena Danes-Margulies degli ultimi anni. Così si fa.



Miglior Serie Comedy o Musical
Girls
Jane the Virgin
Orange Is the New Black
Silicon Valley
Transparent


E' dedicato all'amore il globo vinto dalla comedy in vista di recupero da queste parti. Le ragazze restano a secco, così come le galeotte.


Miglior Attore in una Serie Comedy o Musical
Louis C.K., Louie
Don Cheadle, House of Lies
Ricky Gervais, Derek
William H. Macy, Shameless
Jeffrey Tambor, Transparent


Miglior serie e miglior attore. Urge recupero immediato.

Miglior Attrice in una Serie Comedy o Musical
Lena Dunham, Girls
Edie Falco, Nurse Jackie
Julia Louis-Dreyfus, Veep
Gina Rodriguez, Jane the Virgin
Taylor Schilling, Orange Is the New Black


Da outsider a vincitrice. Quasi nessuno avrebbe scommesso sulla serie latinoamericana che trionfa contro colossi e veterani.

Miglior Miniserie o Film TV
Fargo
Olive Kitteridge
The Missing
The Normal Heart
True Detective


Dopo l'Emmy, True Detective si lascia scippare anche il globo.
Davvero?
Davvero.
Fargo lo batte e lo fa anche nel reparto attoriale... qualcosa non va.

Miglior Attore in una Miniserie o in un Film TV
Martin Freeman, Fargo
Woody Harrelson, True Detective
Matthew McConaughey, True Detective
Mark Ruffalo, The Normal Heart
Billy Bob Thornton, Fargo

McConaughey non fa doppietta, e la sua migliore interpretazione viene snobbata, preferendogli quella comunque eccelsa di Thornton che, conciso, ringrazia in modo da non incappare in problemi.



Miglior Attrice in una Miniserie o in un Film TV
Maggie Gyllenhaal, The Honorable Woman
Jessica Lange, American Horror Story: Freak Show
Frances McDormand, Olive Kitteridge
Frances O’Connor, The Missing
Allison Tolman, Fargo


Se avessi dovuto scommettere, avrei perso, perchè non è stata premiata Frances ma Maggie che accompagnata dal fratello ha dovuto sopportare occhiatacce anche da Jessica.



Miglior Attore Non Protagonista in una Serie, in una Miniserie o in un Film TV
Matt Bomer, The Normal Heart
Alan Cumming, The Good Wife
Colin Hanks, Fargo
Bill Murray, Olive Kitteridge
Jon Voight, Ray Donovan

Dimagrito, intenso e comunque bellissimo. Matt Bomer questo globo se lo è guadagnato tutto.


Miglior Attrice Non Protagonista in una Miniserie o in un Film TV
Uzo Aduba, Orange Is the New Black
Kathy Bates, American Horror Story: Freak Show
Joanne Froggatt, Downton Abbey
Allison Janey, Mom
Michelle Monaghan, True Detective

Quasi una sorpresa, dopo tutti questi anni, vedere l'Anna Bates della tenuta di Downton con il globo in mano. Così è stato invece, in barba a Kathy Bates e a Crazy Eyes.


11 commenti:

  1. Strano destino quello di Birdman, da tutti acclamato e poi sempre a secco di premi o quasi... comunque sono contentissimo per Boyhood e per Anderson (seppur a sorpresa). Incredibile la sconfitta di True Detective tra le serie! Ma davvero c'era di meglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io avevo puntato su di lui, come scelta dei giurati, anche perchè il buon Wes aveva fatto di meglio in passato.. in ogni caso, dai, almeno Keaton ha sancito la sua rinascita questa notte.

      Su True Detective non so che dire, Fargo è altrettanto ben fatta, ma avendo vinto agli Emmy credevo che qui l'avrebbero messa da parte, soprattutto nel reparto attoriale.

      Elimina
  2. Ma l'Oscar è politcamente corretto. Lo scorso anno ha vinto quella ruffianata di 12 anni schiavo ;)
    Dicento questo, premio meritatissimo per Redmayne. Il film è fin troppo delicato per restare, ma lui è meraviglioso, proprio come la Jones, che eppure aveva troppa concorrenza. Gyllenhall pure molto bravo, invece Cumberbatch - nonostante il suo film mi abbia molto emozionato - non spiccava, sarà per via del doppiaggio ma anche no. Felicissimo per Bomer e la Wilson e devo recuperare Transparent. Davvero bellino e ironico Jane The Virgin, naturalissima la protagonista ma forse non da premiare. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benedict è la sua voce, sto aspettando di vedere il film proprio per la lingua originale, doppiato non potrei mai!
      Aspettando di recuperare sia Transparent che La teoria del tutto, sono felicissima per il trionfo di The affair, mentre a Jane non darò alcuna possibilità, mi dispiace.

      Elimina
  3. Felicissima per i premi a Julianne Moore (in Still Alice è semplicemente perfetta) e a J.K. Simmons, che In Whiplash è mostruosamente fantastico!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho ovviamente messo in lista entrambi, se la distribuzione mi sarà amica spero di recuperarli in fretta...

      Elimina
    2. Still Alice dovrebbe uscire a breve, ho già visto i trailer in sala, mentre di Whiplash purtroppo al momento non ho trovato nessuna data prossima, ma, in occasione del premio a J.K.S, ho deciso che ne parlerò domani... ;)

      Elimina
  4. Tutto sommato è andato come me l'aspettato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' andata come me l'aspettavo e come speravo :)

      Elimina
  5. va bene che Fargo è una bella serie ma lasciare a bocca asciutta True Detective è un affronto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sti giurati non li capisco, almeno un contentino potevano darglielo..

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...