21 giugno 2015

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Le notizie più succulente arrivano dalla TV e arrivano soprattutto da quei canali che sempre più sorprendono per la qualità dei loro prodotti e dei nomi che riescono a coinvolgere.
Il primo è ovviamente Netflix che mentre macina il successo per Sense8 e festeggia il gran ritorno di Orange is the New Black, mette in cantiere non una ma ben due serie TV ovviamente da tenere d'occhio.
La prima vede il ritorno su piccolo schermo dell'ex Dottore Matt Smith, affiancato dall'inquietante John Lithgow di Dexteriana memoria e Claire Foy in quella che è una serie in costume che racconta gli anni dell'ascesa della regina Elisabetta II.
I 10 episodi di The Crown porteranno la firma della regia di Stephen Daldry (Billy Elliot), mentre alla sceneggiatura quella del premio Oscar Peter Morgan (Frost/Nixon, The Queen).

Altra serie, altro interesse.
Resta ancora in dubbio il titolo (forse Montauk) ma di certo Winona Ryder ci sarà e farà il suo esordio in TV. Ideata da Matt e Ross Duffer, gli 8 episodi promessi da Netflix racconteranno la sparizione di un bambino e le relative indagini, che come è ormai usuale, andranno a toccare strane teorie complottiste, scandali da nascondere e esperimenti governativi. Certo, qui l'originalità sembra più distante, ma sicuramente ne uscirà qualcosa di molto diverso da quello ci si aspetta su carta.

Mentre Netflix cresce, HBO non sta certo a guardare, e ricorre ai suoi assi.
L'ideatore di The Wire David Simon è infatti prossimo a un'altra grande idea: quella di raccontare il mondo del porno. Partendo dalla sua legalizzazione fino ai suoi anni d'oro nei '70-'80, lo sguardo in The Deuce non sarà né provocatorio né lussurioso, ma storico e all'interno di un'industria così fiorente.
Inutile dire che saranno scintille.

Ci si preoccupava un po' per la carriera di Aaron Paul che dall'indimenticabile Jesse Pinkman è passato a una serie di film tutti azione da vedere rigorosamente a neuroni spenti (ultimo in ordine di lavorazione l'esordio alla regia di un fratello raccomandato come Zack Whedon, Come and Find Me). Ma ora è il momento di festeggiare perchè il bell'attore è pronto per un gran ritorno sul piccolo schermo: The Way per il canale Hulu raccoglie infatti le firme di qualità dietro Parenthood per raccontare di un'altra famiglia, quella più disfunzionale dove un marito e un padre vede crollare tutta la sua fede e i valori religiosi in cui credeva. Nei 10 episodi che comporranno la prima stagione, ci sarà anche Michelle Monaghan di True Detective.

A proposito di True Detective, aspettando con ansia la seconda stagione che prende il via questa sera, Woody Harrelson ringrazia certamente la fortunata serie visto che ora la sua agenda si è infittita.
Ad andarsi ad aggiungere ai suoi impegni, il complicato ruolo del Presidente Lyndon Johnson nel biopic LBJ che sarà diretto da Rob Reiner.
Le riprese inizieranno a settembre, e andranno a raccontare l'ascesa dopo la morte di Kennedy e gli anni complicati della sua presidenza.

In attesa di vedere cosa combinerà uno come Rob Zombie nel piccolo schermo per raccontare in una serie TV il mito macabro di Charles Manson (assieme a una firma di eccezione come Bret Easton Ellis), fa strano ma anche incuriosisce la notizia che il regista specializzato in horror si dedicherà a raccontare la vita del comico Groucho Marx.
Basato sulle memorie scritte dal segretario personale Steve Stoliar Raised Eyebrows: My Years Inside Groucho's House, lo stesso Zombie ha definito il film un Viale del Tramonto su Marx.
Staremo a vedere.

Concludiamo con due notizie di cinema.
La prima non è troppo esaltante visto che già la scelta di Clint Eastwood di ritrarre un altro eroe americano contemporaneo come il pilota Chesley "Sully" Sullberger che nel 2009 atterrò fortunatamente sul fiume Hudson salvando la vita di tutti i suoi passeggeri faceva storcere il naso. Sapere poi che in lizza, se non quasi dato per certo, per questo ruolo c'è uno mai sopportato da queste parti come Tom Hanks fa correre lontano da questa produzione.
La seconda vede tornare a collaborare due Donne con la D maiuscola come Jane Campion e Nicole Kidman. Dopo Ritratto di Signora, insieme porteranno su schermo The Flamethrowers, romanzo di Rachel Kushne ambientato negli anni '70 tra New York e il Lago di Como dove si dipana la vita della protagonista Reno tra impegno politico e arte.
In attesa di maggiori chiarimenti a riguardo, per ora è tutto!

1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...