7 agosto 2013

Skins - Ultima Stagione

Quando i film si fanno ad episodi


Avvertenze del caso: se volete vedere quest'ultima stagione, dimenticate i finali romantici che vi eravate aspettati, le conclusioni da happy end che la vostra immaginazione aveva creato perchè i ragazzi crescono, e non tutto va per il verso giusto.
Anzi.
Con questi 6 episodi che sono poi 3 film diversi -Fire, Pure, Rise- i creatori hanno deciso di concentrasi sui personaggi più significativi della prima e seconda generazione -avendo capito, forse, che la terza lasciava un po' a desiderare. Ecco quindi che ritroviamo Effy, Cassie e Cook nella vita vera, in quella di giovani adulti che devono sbarcare il lunario, al di fuori di Bristol e all'interno di una Londra caotica e degradante. Bando alle immagini da cartolina, la capitale pullula di giovani dalla grandi speranze e i nostri skins non sono da meno.


Si parte da Effy che ritroviamo in un mondo in cui difficilmente l'avremmo  immaginata, quello dell'alta finanza, delle speculazioni e dei giochi in borsa. La sua carriera decolla mentre quella di Naomi -sua coinquilina e aspirante cabarettista- non proprio. Con l'amore che ci mette lo zampino, Effy diventa l'antitesi della ragazza senza pensieri e dedita ai divertimenti sfrenati, ma il finale, decisamente amaro la porta lì dove forse era più logico immaginarla anni addietro.
Cassie non se la passa meglio, abbandonato il sogno americano fa la cameriera in un piccolo bar della City, sola e solitaria la sua vita ha uno sbando quando scopre un sito web pieno di sue foto. Non foto pornografiche, anzi, foto artistiche in cui la sua bellezza è impressionante. Trovato lo stalker/fotografo qualcosa attorno a lei inizierà a muoversi, e forse troverà la sua via.
A Cook invece va' come ci saremmo aspettati che andasse. Spaccia, vende e gira le notti alla ricerca di acquirenti e di un posto dove dormire che non sia la sua auto. Tutto bene, tutto nella norma, ma Cook non è più lo sballato di un tempo, una patina di serietà lo ha avvolto e quando la donna del suo boss entrerà nella sua vita la discesa verso il baratro e la paura inizierà implacabile dando vita ad un episodio agghiacciante e degno di un thriller.


Li ritroviamo così, cresciuti e segnati inevitabilmente dalla loro adolescenza tormentata, disillusi e soli. In fondo, quali sogni di 17enni si sono avverati poi nella realtà? Amori e lavori immaginati che sono rimasti solo nel cassetto? Ci si scontra con la vita vera, con le fughe non sempre possibili, con le conseguenze che il nostro comportamento porta e che, ora, si dovranno pagare.
Questa settima e ultima stagione mostra quindi questo, una gioventù bruciata che è riuscita a farcela a spallate, e che ancora dovrà combattere per trovare il proprio posto nel mondo.
L'amarezza verso il finale di ognuno -in particolare quello forse un po' forzato per Naomi e Emily- lascia spazio all'amarezza per la conclusione di una serie tv che negli anni è riuscita a raccontare come nessuno gli adolescenti e i loro tormenti, e che ora riesce allo stesso modo ad affrontare i ventenni. Inutile quindi enfatizzare ancora le varie colonne sonore e le scelte di fotografia (basterebbe anche solo l'inquadratura finale) sempre impeccabili, Skins e tutti i suoi protagonisti mancheranno, eccome.


1 commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...