29 dicembre 2014

In Central Perk Awards 2014 - Top Film 20-11

Ci siamo finalmente!
Il momento della top 20 è arrivato, e come ben si sa, a popolarla sono quei film che per un soffio e che per mancanza di un posto sono rimasti fuori dalle prime posizioni.
Per alcuni, la scelta è stata davvero difficile, ma vedendo chi si è invece guadagnato quei posti, spero di avere il vostro perdono.

20. 12 Anni Schiavo


Il vincitore del premio Oscar di quest'anno è fuori dalla top 10?
Sì, perchè nonostante una realizzazione tecnica e delle interpretazioni da brividi, da un regista come Steve McQueen mi aspettavo molto di più. 
Vedere i suoi vecchi lavori per credere.

19. Due Giorni, Una Notte


La semplicità del racconto, unita alla naturalezza della Cotillard e ad una storia che prima di crisi lavorativa parla di crisi umana, fanno breccia nel cuore.
Merito anche di un finale che ci lascia con il sorriso.

18. Il Capitale Umano


Ad arrivare agli Oscar non ce l'ha fatta, ma Virzì si aggiudica un'ottima posizione con il suo dramma non privo di ironia sulla Brianza bene.
Costruzione e attori da applausi.

17. Nebraska


Alexander Payne e i suoi racconti intimisti sono sempre capaci di piacere al grande pubblico. Con il bianco e nero e la lunga strada da percorrere tra un padre schietto e un figlio restio, il tempo sembra fermarsi, lasciando però spazio per godere e per ridere di una sceneggiatura intensa.

16. Grand Budapest Hotel


Wes Anderson è sempre lui.
Lo stile inimitabile del regista ci delizia di un colorato mondo dove si dilunga un'avventura che incanta e fa sorridere dall'inizio alla fine.
Cammei come se piovessero degli affezionati collaboratori.

15. Smetto Quando Voglio


L'Italia convince doppiamente quest'anno, grazie a questa commedia innovativa che non sa di stantio a partire dal cast.
Una sorta di Breaking Bad nostrano, in cui anche gli aspetti tecnici (la fotografia acida, la regia internazionale) sono ben curati.

14. Dom Hemingway


Lo sboccato di Jude Law è il protagonista di questa pellicola pulp inglese che sembra arrivare direttamente dagli anni '90. 
Nonostante questo, lo stile e il linguaggio sono irresistibili.

13. Alabama Monroe


Dal Belgio, fiumi di lacrime garantite per il racconto di una storia d'amore, di una famiglia dove il dolore arriva inaspettato. sfasciando i sogni e i desideri.
Rivale della nostra Grande Bellezza, si è meritato la candidatura anche per l'intensità dei suoi interpreti e del montaggio.

12. Lo Sciacallo


Il Jake Gyllenhaal show resta di poco fuori dalla top 10, ed è un peccato.
Azione, adrenalina e discorsi allucinanti che smascherano la pazzia che regna nei media, e della mente del suo Lou.

11. Gone Girl


David Fincher non sbaglia un colpo e nell'adattare il romanzo di Gillian Flynn ci regala la prova di una grande attrice come Rosamund Pike e il racconto di un amore fatto di bugie che avvince e avvolge.
La visione del momento.

9 commenti:

  1. Visti quasi tutti, Lo sciacallo e Gone Girl secondo me potevano andare nella prossima lista :P Smetto quando voglio è una scelta coraggiosa, le commedie italiane raramente entrano nelle classifiche dei best. Devo recuperare Grand Budapest Hotel e Alabama Monroe...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Smetto quando voglio c'è perchè grazie al cielo non è la tipica commedia all'italiana, mentre spero di essermi fatta perdonare con la top 10 per l'esclusione, comunque a malincuore, di Fincher e Gyllenhaal.

      Elimina
  2. Alabama è il mio terzo film dell'anno. Te lo dico. :D
    Grand Budapest Hotel l'avevo iniziato a vedere, ma non ci posso fare niente proprio. A me i colori di Anderson fanno venire il mal di mare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Terzo anche da me (credo).
      E Anderson anche io non riesco mai ad amarlo fino in fondo.
      Per il resto qui Lisa ce ne sono parecchi che avrò anche io, alcuni anche con posizioni simili credo

      Elimina
    2. Capisco che con Anderson o è amore o no. In ogni caso lo strutturato Budapest Hotel mi è piaciuto meno rispetto a Moonrise Kingdom, più dolce, più geniale, anche.

      Elimina
  3. Ottima decina, nonostante alcuni siano troppo in basso e i due italiani troppo in alto! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi è in basso lo è non tanto perchè poco meritevole, ma perchè c'è chi ho amato di più... quanto è dura fare le classifiche!

      Elimina
  4. tutti film che mi sono piaciuti decisamente.
    alcuni hanno trovato un posticino anche nella mia classifica, qualcuno purtroppo è stato sacrificato...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Capisci perchè ho dovuto fare la top 40, non riuscivo a sacrificare nessuno..

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...