28 dicembre 2014

In Central Perk Awards 2014 - Top Serie TV 20-11

Archiviate le ultime posizioni lì lì per essere delle delusioni, è il turno di chi per poco non è entrato nell'olimpo della top 10, regalando comunque emozioni e sorpresa.
Serie quindi da vedere e recuperare, non ve ne pentirete! 

20. Masters of Sex


I salti temporali portano sempre scompiglio, e quindi anche se l'interesse e l'eleganza della serie sono innegabili, il tutto non è all'altezza dell'esordio.
C'è margine, comunque, per tornare a migliorare.

19. Utopia


Jessica Hyde e compagni continuano la loro lotta alle macchinazione del white rabbit a suon di ironia e umorismo nero.
Realizzazione impeccabile, primo episodio da applausi, poi si divaga troppo.

18. Gomorra


L'Italia ha dimostrato che volendo riesce a fare delle serie all'altezza di quelle internazionali. 
Perchè così in basso allora?
In tutta sincerità, linguaggio mal comprensibile a parte, non è scoccata la scintilla come per altri.

17. Ray Donovan


Più coinvolgente rispetto al freddo esordio, Ray e la sua famiglia con la loro graniticità, questa volta migliorano eccome.

16. Halt and Catch a Fire


La lotta tra nerd e computer non è mai stata così interessante, grazie anche a un trio di protagonisti che si sanno far adorare, e un'ambientazione '80s che spacca.

15. Banshee


Botte da orbi e sesso a volontà. Banshee non cambia la sua formula e vince, dimostrandosi molto più di un guilty pleasure, anche nel suo lato tecnico.

14. House of Cards


Frank Underwood più spietato che mai non arresta la sua scalata al potere.
Difficile non rimanere affascinati da quegli sguardi glaciali e complici di Kevin Spacey.

13. Rectify


Daniel prosegue il suo difficile adattamento al mondo reale dopo anni nel braccio della morte. Intensa e forse ancora più avvolgente, la seconda stagione offre una sceneggiatura d'incanto e prove attoriali da brividi.
Il finale, poi, lascia sospesi.

12. Please Like Me


La scoperta comedy dall'Australia ha il volto strano di Josh, che ci porta nel suo colorato mondo da hipster popolato da personaggi mai secondari a cui si vuole un gran bene.
Si scivola un po' nella seconda stagione, ma lo si perdona subito.

11. Sherlock


Recuperato a una velocità impressionante, entrato dritto dritto fra i cult.
Benedict Regna.

4 commenti:

  1. per i miei gusti Gomorra è troppo bassa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è riuscita a prendermi a dovere. Fantastica, sia livello recitativo che di regia, ma troppo cruda per i miei gusti.

      Elimina
  2. gomorra anche a me all'inizio non aveva preso, però dal terzo episodio diventa una bomba totale. e anche il povero piccolo sottovalutato halt and catch fire meritava di essere più in alto! ;)

    per il resto sono pienamente d'accordo, a parte sherlock che ho provato a seguire ma non mi ha mai trascinato..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I computer erano molto ben fatti, è scattata anche la scintilla ma altre serie l'han battuto lo stesso.. ho fiducia per la prossima stagione!

      Sherlock?!?
      Male, molto male, me lo sono divorato e son in crisi di astinenza fino al Natale 2015 io.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...