10 dicembre 2014

Revenge - Stagione 4, Midseason Finale

Quando i film si fanno ad episodi.

 E' il guilty pleasure per eccellenza da queste parti, quella visione settimanale a neuroni spenti e ad alto tasso trash a cui si perdona tutto, che siano risurrezioni improvvise, gravidanze inaspettate, figli che sbucano dal passato come se piovesse, perchè tutto in nome dell'intrattenimento e degli sguardi truci tra Victoria e Emily.
Gli si perdonerebbe tutto, dunque, tranne il peccato più grave: snaturare se stesso.
Già con quel finale in cui un gran cattivo veniva fatto fuori (ma mai si può esserne del tutto sicuri) e quello che si credeva il più buono dei buoni faceva la sua ricomparsa neanche fosse Gesù Cristo, minava tutto quanto costruito finora, facendo del piano di vendetta di Emily contro i Grayson un castello di carte senza senso e senza scopo.
Se poi ci mettiamo che questa ricomparsa altera tutti gli equilibri finora conosciuti, facendo dimenticare contro chi o contro che cosa quella revenge deve essere diretta, allora non ci siamo proprio.
Non ci siamo più.


Vanno bene le sospensioni di credulità, ma in questa quarta stagione si esagera parecchio, tenendo segrete identità che per nessun valido motivo dovrebbero essere tenute segrete, facendo scoppiare idilli laddove non dovrebbero scoppiare, inserendo poi una pazza psicopatica che dovrebbe essere una mina vagante ma la cui presenza scema ben presto nel dimenticatoio, un poliziotto che un ruolo vorrebbe tanto averlo ma non se lo merita, e un'agente dell'FBI che neanche a farlo apposto è una gran figliola.
E a proposito di poliziotti, com'è che se fai il barista per una vita ti basta qualche mese in uniforme ed eccoti promosso? Per non parlare del fatto che ormai un figlio manco ce l'hai più...
Di buono questa prima parte di stagione ha gran poco quindi, forse solo quelle espressioni che Victoria ci regala così simili ad ogni episodio, o l'uscita di scena senza troppo clamore di una Charlotte la cui presenza era diventata alquanto imbarazzante.
In questo turbinio in cui la trama sembra lasciata a girare su se stessa senza un vero scopo o un vero obiettivo, a farne le spese è una Emily che appare fuori forma e fuori personaggio, senza una missione o una vendetta da compiere, e anche lì dove solo verso la fine un nuovo nemico sembra stagliarsi, sembra solo il colpo di coda per salvare il progetto.


Un grosso mah quindi si staglia sull'orizzonte di Revenge, che deve sicuramente mettere apposto le carte giocate e cercarne di nuove, perchè non sempre si può fare affidamento al geniale e adorabile Nolan!
Ad essere snaturata è poi la struttura stessa della serie, con la voce fuori campo di Emily che non introduce più la parola chiave dell'episodio, elemento fondamentale oltre che distintivo delle tre stagioni trascorse.
Di buono in queste 10 puntate c'è stata solo la redenzione di Daniel (vana), che ha offerto i momenti più divertenti e più veri in coppia con l'ex moglie, mentre punte di trash come Victoria e l'ombrella hanno in qualche modo salvato in corner quanto prodotto.
La speranza è, ora, che in questi tre mesi di pausa gli sceneggiatori si rinfreschino un po' le idee, ridandoci quel guilty pleasure di cui non potevamo fare a meno, ridando ad Emily uno scopo, una vendetta.


4 commenti:

  1. A me diverte, nonostante tutto. Io sto sempre a parlarne male, ma sai che poi i suoi tamarri finali di stagione mi conquistano :P
    All'appello tuo aggiungere anche: Ridate a Emily un guardaroba decente, perché non sono Enzo Miccio o chi per lui, ma in questa stagione mi pare uno scoglio.

    RispondiElimina
  2. io sono ancora alla seconda stagione ^_^

    RispondiElimina
  3. assolutamente e totalmente d'accordo!

    ormai è un revenge senza revenge... davvero senza senso.
    ciò nonostante continuo pure io a seguirlo ma, se a fine stagione non dovesse avere il rinnovo, non starò certo a piangere.

    RispondiElimina
  4. Ciao :-)
    Anch'io continuo a seguirlo, nonostante incongruenze e assurdità! Ha ragione Mr Ink, ma chi veste Emily in questa quarta stagione?
    Le facce - tra l'altro sempre uguali - di Victoria mi hanno alquanto stancata, Conrad mi manca, Nolan è sempre il mitico Nolan, e Jack? No vabbè, è sempre un bambascione (come si dice a Roma!).
    Insomma, staremo a vedere cosa combineranno... David ancora non mi convince per niente, anzi, mi dà quasi fastidio, ridate a Emily la sua revenge!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...