3 maggio 2013

An American Crime

E' già Ieri. -2007-

1966. Le sorelle Sylvia e Jenny Likens vengono affidate dai genitori girovaghi a Gertrude Baniszewski, già madre di sei figli di diversa età e bisognosa di denaro. La vita apparentemente tranquilla in quella casa di sobborgo, nasconde in realtà imprevedibili e violente punizioni corporali dove l'equilibrio famigliare varia a seconda dell'umore della donna. In questo contesto, a causa di malintesi e di sintomi di depressione e psicosi, Sylvia viene presa come capro espiatorio per maldicenze e sospetti, costretta a vivere in cantina, picchiata, seviziata e infine uccisa. La sua morte creerà scandalo nell'America perbenista e benpensante, rivelando una società e una comunità che sapeva del macabro gioco in cui i loro ragazzi erano coinvolti e che portò ad un processo mediatico i suoi esecutori.


An American Crime parte a raccontare la vicenda di Sylvia Likens dagli incartamenti di questo processo che non solo sancì pene sorprendenti e severe ma che portò a galla verità scomode e impensabili. Analizzando la vita all'interno di casa Baniszewski, il film vuole investigare sulla depravazione e la mancanza di limiti con cui i figli di questa sono stati cresciuti e l'assoluta innocenza di una ragazza il cui destino viene marchiato sulla sua pelle. In questo inferno il regista ci lancia in una girandola senza fine di orrore e insensatezza, dove tutte le carte per riuscire a fermare tale sequela di orrore ci sono ma non vengono giocate da nessuno dei coinvolti. La paura, l'attenersi alle regole e la spregiudicatezza dei gesti mostrano quanto poco basta per perdere il senso e la morale.
Il film non è perfetto nonostante un ottimo uso di flashback nel montaggio, e pecca ad esempio nel tratteggiare con maggior cura i problemi di Gertrude, ma si avvale di un cast che oltre alla già affermata Catherine Keener vede giovani star pronte ad esplodere di lì a qualche anno: Ellen Page (Juno), James Franco e Evan Peters (American Horror Story).



4 commenti:

  1. mi è sempre interessato questo film, soprattutto per la presenza della mia adorata Scout Taylor Compton (che però in questo film, se non erro, si vede poco), purtroppo da noi non è mai uscito e non sono mai riuscito a trovare una versione subbata :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, qui ha un ruolo piuttosto marginale rispetto alle protagoniste. Io dopo aver letto non so come del caso e vedendo il cast mi sono impegnata a trovare una versione subs, riuscendoci!

      Elimina
  2. si si so che scout si vede poco, ma tanto mi basta :-) il film in se cmq mi interessa parecchio
    Dove sei riuscita a trovare la versione coi sub??? Io con torrent non l'ho trovata e nei siti di streaming l'hanno rimossa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto un lavoro diviso: su torrent ho trovato la versione in inglese poi i sottotitoli li ho trovati nella sezione movies di itasa :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...