31 dicembre 2013

I Film più Attesi del 2014

L'anno sta quasi per scadere e dopo aver passato giorni a fare un bilancio sul passato, è giunto il momento di guardare avanti.
Cinematograficamente parlando, sarà un grandissimo 2014, con grandi nomi alla regia e fra gli interpreti che delizieranno le nostre uscite al cinema.
Prendete carta e penna, quindi, e segnatevi tutto quello che ci aspetterà in sala!

In tempi brevi

Per questi film ci sarà davvero poco da aspettare, visto che nel giro di un mese li troveremo al cinema! Ed  meglio non perderne nemmeno uno, visto che tra loro potrebbe esserci anche qualche Premio Oscar!
Dal cameriere della Casa Bianca al cast stellare riunito da O. Russell, dalla Delpy in gita americana all'immigrazione dei primi del secolo, da un altro McCarthy trasposto a un bianco e nero on the road, per finire con un Di Caprio già definito grandioso e le vecchie glorie a spasso tra i casinò... è meglio non lasciarsi sfuggire nessuno!

The Butler - Lee Daniels / 01 Gennaio

American Hustle - Davod O. Russell / 02 Gennaio

Due Giorni a New York - Julie Delpy / 09 Gennaio

C'era una volta a New York - James Grey / 09 Gennaio

The Counselor - Ridley Scott / 16 Gennaio

Nebraska - Alexander Payne / 16 Gennaio

The wolf of wall street - Martin Scorsese / 23 Gennaio

Last Vegas - Jon Turteltaub / 23 Gennaio


Film d'Autore

Le grandi firme arriveranno anche nei prossimi mesi, e che firme!
McConaughey è già pronto a un'altra interpretazione da brividi con Jared Leto, mentre McQueen e il suo Fassbender si preparano a fare incetta di premi. Ma a livello emotivo, la musica dei Coen, il super cast di Anderson e la sexy voce di Scarlett daranno del filo da torcere.
Molto più enigmatico, invece, il destino sul biblico Aronofsky e la commedia di Turturro con tanto di Woody protagonista...

Dallas Buyers Club - Jean-Marc Vallée / 30 Gennaio

12 anni schiavo - Steve McQueen / 20 Febbraio

A proposito di Davis - Fratelli Coen / 20 Febbraio

Her - Spike Jonze / 13 Marzo

The Grand Budapest Hotel - Wes Anderson / 20 Marzo

Noah - Darren Aronofsky / 10 Aprile

Gigolo per caso - John Turturro / 17 Aprile


Film in Costume

Rispetto allo scorso anno -tra Anna Karenina, Les Miserables e Gatsby- i film in costume sono molto meno glamour. A parte il biopic sulla principessa di Monaco interpretato da Nicole Kidman, ci sono lo storico Clooney ambientato nella seconda guerra mondiale e Josh Brolin e Kate Winslet nei più recenti anni '80.

Monuments Men - George Clooney / 13 Febbraio

Labor Day - Jason Reitman / 6 Marzo

Grace di Monaco - Olivier Dahan / 13 Marzo



Mondo Animazione

Il 2013 non è certo stato un buon anno per l'animazione, e anche il prossimo in attesa di scoprire il cartoon Disney per Natale non si prospetta dei più rosei.
La casa di Topolino ha però in serbo due live-action niente male (con tanto di Tom Hanks e Angelina Jolie protagonisti), e l'attesissimo film originale Pixar che mette così da parte sequel e prequel.
La DreamWorks risponde però con il secondo capitolo dedicato a Hiccup e i suoi draghi, e il già divertente Me and My shadow diretto dall'italiano Carloni.

Saving Mr. Banks - John Lee Hancock / 20 Febbraio

Me and my shadow - Alessandro Carloni / 14 Marzo

Maleficent - Robert Stromberg / 28 Maggio

Dragon Trainer 2 - Dean DeBlois / 19 Giugno

The Good Dinosaur - Bob Peterson / 20 Agosto


Saghe 

Destinati inevitabilmente alla seconda parte dell'anno, di mesi di attesa per i terzi capitoli riguardanti Katniss e la sua rivolta e Bilbo e la sua avventura ce ne sono parecchi davanti. A marzo, si potrà però ingannare l'attesa con il sequel del successone 300 datato 2007, sempre ispirato alla graphic novel di Frank Miller.

300 L'alba di un Impero - Noam Murro / 6 Marzo

Hunger Games - Il canto della rivolta (parte 1) - Francis Lawrence / 20 Novembre

Lo Hobbit - Racconto di un ritorno - Peter Jackson / 17 Dicembre



Sci-fi (?)

Per scoprire cosa c'è sotto il nuovo progetto di Nolan e il suo super cast dovremmo aspettare un bel po'.. Tanti i mesi di attesa anche per quello che si spera essere un riscatto per Johnny Depp -finalmente lontano dalla Disney e prodotto proprio da Nolan- e la nuova impresa dei fratelli Wachowski dopo Matrix e dopo Cloud Atlas.

Trascendence - Wally Pfister / 17 Aprile

Jupiter Ascending - Fratelli Wachowski / 28 Agosto

Interstellar - Christopher Nolan / 6 Novembre



Opere seconde

Il secondo album è sempre il più difficile nella carriera di un artista? Forse anche il film!
Chandor si mette così alla prova dopo l'apprezzato Margin Call, e MacFarlane cerca di bissare il successo di Ted con un film più corposo.
Ce la faranno?

All is lost - J. C. Chandor / 6 Febbraio

A million ways to die in the west - Seth MacFarlane / 29 Maggio


In attesa

Purtroppo ancora senza data d'uscita alcune tra le visioni più interessanti presentate al Lido (tra cui l'ultimo Miyazaki) e il film numero 2 della spugna più divertente della TV.
Incrociamo le dita e speriamo in qualche miracolo dei nostri distributori.

Locke - Steven Knight

Child of God - James Franco

Tom à la Ferme - Xavier Dolan

Palo Alto - Gia Coppola

Il vento soffia - Hayo Miyazaki

Spongebob 2 - Paul Tibbitt

30 dicembre 2013

In Central Perk Awards - Top Serie TV 13-1

Se per la numero uno non c'è stata storia quest'anno, i veri problemi ci sono stati nel decidere le altre posizioni, podio su tutto. 
Questo a ribadire che il piccolo schermo è sempre più affollato di prodotti di altissimo livello, che sanno sempre sorprendere e accontentare anche i palati più sopraffini.
Bando alle ciance, ecco le ultime posizioni di questa top 26:

13. Game of Thrones


La terza stagione continua a seguire gli innumerevoli personaggi della saga, regalando però continue sorprese e suggestioni. 
Puntata numero 9 pazzesca!

12. The Big C


Con i suoi 4 episodi conclusivi, Laura Linney si fa perdonare l'inspiegabile terza stagione, facendoci piangere e ridere ad ogni puntata.

11. Fringe


Arrivata con parecchie vicissitudini alla sua conclusione, Fringe resta unica per gli appassionati anche se qualche cosa di troppo c'è. L'episodio finale, molto commemorativo, fa però dimenticare tutto.

10. The Killing 


Archiviato il caso Rosie Larsen, Holder e Linden tornano assieme ad indagare su un killer parecchio macabro. Episodi di altissimo livello, per una serie che sa sempre risorgere dalle sue ceneri.

9. Orange is the New Black


Vero caso addicted dell'estate: cast perfetto e corale, episodi di lostiana struttura e tempi comici/drammatici ben calibrati!

8. Black Mirror


Anche nella seconda stagione 3 film tv che scavano nel profondo delle manie tecnologiche e dei sentimenti umani. Con Waldo, poi, la realtà ha saputo essere più forte della finzione.

7. The Americans


Un Homeland versione guerra fredda con tanto di spie, travestimenti e doppi giochi.
 Protagonisti fantastici per un'altra, graditissima sorpresa di questo 2013!

6. Masters of Sex


Altra grandissima sorpresa della Showtime: le origini del sesso, o meglio, del suo studio. Ambientazione fine anni '50, amori e shoccanti verità per un risultato altamente fedele e intrigante. 
La Caplan poi è superba!

5. Peaky Blinders


Ideata e prodotta da Steven Knight, questa serie UK è confezionata da Dio, con musiche, fotografie e montaggio da brividi. 
Cillian Murphy, poi, antieroe combattuto, è bellissimo.

4. Les Revevants


I francesi ne sanno a pacchi anche in TV, e le suggestioni di lynchana memoria di questa serie ne sono l'esempio perfetto. 
Misteri e fattura invidiabile, peccato per gli ultimi episodi dal sapore un po' troppo americano...

3. My Mad Fat Diary


Altro caso very addicted che per chi è cresciuto negli anni '90 è da non perdere! 
Tumulti dell'adolescenza, britpop, e seri problemi di accettazione ne fanno una serie inaspettatamente profonda.

2. Spartacus


Alla sua ultima stagione, Spartacus mantiene salda la sua fattura pulp, anche se i nemici sono meno viscidi rispetto un tempo. 
Piani machiavellici, lacrime a fiumi e momenti epici. 
Un addio con i fiocchi.

1. Breaking Bad


Numero uno scontato, certo, ma assolutamente sincero. 
Una quinta stagione che non perde di tono e resta a livelli altissimi, consegnando ai posteri personaggi unici e indimenticabili, con un finale in cui non si sa se piangere o applaudire. 
Nel dubbio, fare entrambi.
All Hail the King!

In Central Perk Awards - Top Film 20-1

Avvertenze: al cuor non si comanda. 
La mia personale classifica del 2013 si è quindi lasciata trascinare da lacrime e sentimenti, lasciando indietro così quei film indubbiamente e oggettivamente importanti ma che poco hanno coinvolto.
Fatta questa premessa, e ricordandovi che sono una romantica incallita, guardandosi indietro è stato un gran bell'anno cinematografico e -segnate l'appuntamento per domani- il prossimo promette già altrettanto!
Ma ora è giunto il momento, rullino i tamburi e squillino le trombe: questa è la mia top 20!


20. Behind the Candelabra


Il film per la TV in America, da noi uscito al cinema è una biografia sincera e senza fronzoli (a parte quelli indossati da Liberace) che riporta in auge uno splendidamente in forma Michael Douglas!

19. Don Jon


L'esordio alla regia di Joseph Gordon-Levitt è strepitoso e fulminante: ritmo e ironia la fanno da padrone, e promettono altri passi da gigante per l'attore, che qui si è lasciato andare ad un finale un po' troppo frettoloso.

18. The Master


Un film fin troppo grande, che annichilisce lo spettatore e che, soprattutto, dimentica il cuore. Tecnicamente perfetto, ma i sentimenti e il coinvolgimento sono messi da parte.

17. Zero Dark Thirty


Al di là della morale americana, il film della Bigelow appassiona e lascia senza fiato in quei minuti di operazione che ingigantiscono tutto il film. 
Splendida come sempre la Chastain.

16. Miss Violence


Pugno allo stomaco veneziano difficile da dimenticare. 
Freddezza e spietatezza nel mostrare e non mostrare, con interpretazioni da brivido.

15. Gravity


Si resta a bocca aperta, ma soprattutto con il fiato sospeso per un capolavoro moderno nello spazio. Perfino la Bullock ne esce bene, in un film che è così in alto per il fattore visivo talmente emozionante.

14. Il Grande Gatsby


Baz Luhrmann non ripete i fasti di Moulin Rouge! ma cuce addosso a Di Caprio il ruolo del romantico Gatsby. Il film, pur con qualche difetto, è trasbordante e tecnicamente ineccepibile.

13. Anna Karenina


Gli adattamenti sono sempre un terreno minato, soprattutto se di grossi tomi russi. Joe Wright passa l'esame reinventando gli spazi filmici e sorprendendoci con un'ambientazione teatrale e poetica.

12. Re della Terra Selvaggia


La vera sorpresa di quest'inverno, candidato anche agli Oscar ha il potere delle fiabe e dei sentimenti dalla sua. 
Una protagonista giovane e eccezionale fa il resto.

11. Questione di Tempo


Commedia dell'anno che, come solo gli inglesi sanno fare, mescola sapientemente ironia, sentimenti e lacrime!

10. Frankenweenie


Tim Burton torna alla grande, regalandoci un film di animazione sincero e dal gusto retrò che sa emozionare grandi e piccini!

9. Spring Breakers


Harmony Korine provoca, prende icone Disney e le butta in pasto allo stile americano più grezzo. 
Il risultato è un film fulminante, fluo e ripetitivo difficile da dimenticare.

8. La Mafia Uccide solo d'Estate


Pif esordisce nel lungometraggio con una storia quanto mai sincera degli anni più bui della Sicilia e dell'Italia. Le emozioni e le lacrime scorrono ancora più sincere, davanti a una pellicola di denuncia e di cuore.

7. Philomena


Judi Dench è fantastica, il film calibra al millimetro le battute, l'ironia e le emozioni entrando di diritto nel cuore dello spettatore.

6. La Grande Bellezza


Dopo la parentesi USA, Sorrentino torna in Italia e nella sua capitale, fotografandola in tutta la sua bellezza. Servillo ci fa da cicerone svogliato nella Roma bene, incorniciando tipi umani e follie in un film dal sapore internazionale.

5. Django Unchained


Tarantino non si tiene, e rilegge la storia a suo modo: pulp e citazionista quanto basta, con attori mai così grandi.
Per quel che mi riguarda, Bastardi senza gloria rimane irraggiungibile, però.

4. Searching for Sugar Man


Una storia toccante, una musica unica e un documentario che sa raccontare e appassionare. 
Questi gli ingredienti che fanno di Rodriguez un nome che ora tutti devono conoscere.

3. The Police Officer's Wife


Leone di Caffè a Venezia, premio speciale per Bertolucci e la sua giuria, il film tedesco si fa indimenticabile per la modalità del racconto e per ciò che racconta.

2. Before Midnight


Il terzo capitolo della saga indie di Jesse e Celine è forse quello più sincero, che racconta senza filtri problemi di coppia e di crescita dei figli. 
Una lezione sui sentimenti e sulla vita, che chiude un cerchio aperto 18 anni fa.

1. La Vita di Adele


Palma d'oro a Cannes, anche Adele e la sua Emma incantano per la vita vera che raccontano. Ci immergiamo nella loro vita, rimanendo spiazzati davanti alla sincerità delle immagini che non vorremmo mai finissero di scorrere. 
Difficile da dimenticare, e vera visione dell'anno... con quell'header da novembre non si era capito?

29 dicembre 2013

In Central Perk Awards 2013 - Top Serie TV 26-14

E' il momento ora di stilare la prima parte delle migliori serie TV dell'anno. Archiviata la top 10 dei diludendo, qui siamo a livelli alti, ma si deve per forza di cose lasciare spazio a chi ha saputo fare di meglio.

26. Girls


Le Girls sono sempre le Girls, ma in questa seconda stagione giocano quasi a fare chi fra di loro è la più antipatica. Si salvano grazie ad un finale romantico al punto giusto e ai loro boys!

25. The Walking Dead


I primi scricchioli dopo la scorsa stagione si fanno sentire. Non bastavano gli zombie, si mette di mezzo pure l'influenza a decimare i nostri. 
E ora che il Governatore non c'è più, i rischi aumentano.

24. Once Upon a Time - Seconda stagione + Terza (prima parte)


Se la seconda stagione è fin troppo discontinua, nella terza torna la magia di un tempo, regalando azione e adrenalina. Il finale, poi, rimette tutto in discussione!

23. In the Flesh


British do it better, anche con gli zombie. Idea brillante ma 3 episodi sono veramente pochi per sviluppare come si deve il tutto!

22. Vikings


Poco storica, vero, ma molto appassionante! Anche perchè il protagonista ci mette del suo per farsi apprezzare... insomma: guilty pleasure!

21. Top of the Lake


Jane Campion al servizio del piccolo schermo regala emozioni visive a non finire. Elizabeth Moss si toglie i panni anni '60 e mantiene la bravura, anche se, il risultato per quanto bello è un po' freddino.

20. Broadchurch


Di casi di omicidio riguardanti giovani è pieno in tv, ma qui siamo in Gran Bretagna e c'è David Tennant. Finale fin troppo a sorpresa, però.

19. Rectify


Emozioni condensate e rarefatte, con un protagonista sorprendente. 
Serie che non si sbilancia e non mostra troppo, anche se, pure qui, gli episodi sono troppo pochi.

18. House of Cards


Cinismo e freddezza per raccontare la politica americana. Kevin Spacey gigioneggia ed è un gigante in un prodotto senza troppe emozioni, e questo, forse, è il suo unico difetto.

17. Utopia


Where is Jessica Hyde? 
Episodio pilota mitico, così come lo sviluppo intricato e da comics. 
Fotografia, poi, splendida!

16. Banshee


Guilty pleasure che mescola pulp, azione e sesso. Mix esplosivo, e protagonisti da bava alla bocca.

15. Shameless


Arrivati alla terza stagione i Gallagher non smettono di divertire e appassionare. La famiglia più politically scorrect della TV non perde colpi!

14. Skins


Tre episodi finali, tre film tv per sancire la fine di un prodotto UK che ha saputo raccontare la gioventù come pochi altri.
Mini capolavori di stile e di racconto!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...