5 giugno 2016

Rumour Has It - Le News dal Mondo del Cinema


Doppia notizia, doppio colpo.
Che al solidissimo Sicario sarebbe seguito un sequel, non ce lo si aspettava, che a dirigere questo sequel ci sia il nostro Stefano Sollima, neppure.
E invece, la sceneggiatura di Taylor Sheridan è già pronta, il cast composto da Benicio del Toro, Emily Blunt e Josh Brolin, pure e visto che Denis Villeneuve si è dato indisponibile, la regia è passata a Sollima, apprezzatissimo anche all'estero per la serie Gomorra.
Il test internazionale è alle porte.


Altro test internazionale anche per Luca Guadagnino, che dopo il mezzo successo -o mezzo flop, per molti- A bigger splash, e prima del già boicottato remake di Suspiria, si cimenta con Call me by your name.
Tratto dall'omonimo romanzo di André Aciman, vede protagonista un altro cast internazionale composto da Armie Hammer, Michael Stuhlbarg e Timothée Chalamet, mentre ad aiutare il regista alla sceneggiatura ci sarà anche James Ivory.
Ancora una volta, si andrà ad indagare sull'amore e sulla passione, che esplode in una calda e oziosa estate tra un giovane di ricca famiglia e un collaboratore del padre di questi.
Il tutto sarà ambientato negli '80, in una villa sul Lago di Garda.
C'è di che fremere.

Archiviato per il momento il Pinocchio con Robert Downey Jr., Paul Thomas Anderson torna a collaborare con il fido Daniel Day-Lewis, indimenticabile Petroliere.
Il regista ha infatti iniziato a lavorare alla sceneggiatura di un nuovo film, ancora senza titolo, ambientato nel mondo della moda anni '50, a New York. Come già in The Master, la lavorazione del film non avrà tempi canonici visto che casting, scrittura e prime prove stanno già avvenendo in contemporanea.
Non resta che aspettare altre notizie al riguardo, nel frattempo, non si può che gioire per questo ritorno di collaborazione.

Me lo immagino l'annuncio: "Faccia inquietante cercasi".
E Bill Skarsgård non poteva che rispondere. Il giovane attore conosciuto per il ruolo -va da sé inquietante- in Hemlock Grove sarà il nuovo Pennywise, nel nuovo -non così richiesto- adattamento di IT.
Le voci sulla realizzazione girano da un po', ma ora che il cast è definito, il regista Andrés Muschietti, che firma anche la sceneggiatura con Gary Doberman, si mette al lavoro per quelli che saranno comunque due film, in modo da dare una degna trasposizione al lunghissimo romanzo.
Aspettiamo al varco il risultato.

Jeff Daniels dopo il successo di The Newsroom potrebbe tornare in TV.
Sono in corso le trattative con Netflix per entrare a far parte di Godless, miniserie prodotta da Steven Soderbergh del cui cast fa già parte l'astro sempre più splendente di Jack O'Connell.
Ambientata in una polverosa città del New Mexico alla fine dell'Ottocento, la serie è scritta e diretta da Scott Frank.

5 commenti:

  1. Approvo Skarsgard come Pennywise: ragazzo molto burtoniano e, finalmente, un volto nuovo al cinema. Del regista, La madre mi era piaciuto molto; invece, la seconda parte del serial con Tim Curry, era una discreta porcata. Aspetto Guadagnino (e, magari, in estate leggo il romanzo), curiosissimo per Sollima (visto che Sicario non mi era piaciuto più di tanto). :)

    RispondiElimina
  2. Luca Guadagnino rules always & forever. :)

    RispondiElimina
  3. ...ma perché caspiterina si sente il bisogno di un remake di It?
    perché?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà, quella lì era una miniserie (sbagliatissima, nel finale).
      Questa sarà la prima trasposizione, ufficialmente. ;)

      Elimina
  4. Bill Skarsgård lo vedo bene come Pennywise

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...