6 novembre 2014

Silenzio in Sala - Le Nuove Uscite al Cinema

Uno, solo uno è il vero film di punta di questo weekend, e agli altri resteranno molto probabilmente solo le briciole.
I cinema saranno dominati senza dubbio da Nolan, ma a guardar bene tra la finzione che si mescola alla realtà dei francesi, il ricordo musicale e quello della guerra, qualche altra sorpresa potrebbe esserci.
Per non sbagliare, quindi, seguite qualche consiglio:

Interstellar
Christopher Nolan alla regia, Matthew McConaughey, Anne Hathaway, Jessica Chastain e Michael Caine protagonisti.
Io sono già in sala, anche se la tematica (ambientalista e futurista) e la durata (169 minuti) sono un'incognita.
Nolan riuscirà a stupire anche questa volta?
Speriamolo.
Trailer

Sils Maria
Un racconto nel racconto, con un film vecchio 20 anni che viene riproposto in teatro, richiamando l'attrice principale che si trova ora a recitare non più nel ruolo di una giovane arrampicatrice, ma quello della matura donna che viene usata. Ruoli che si fondono così anche con chi le interpreta, nella finzione nel caso di Juliette Binoche, e nella vita, in quello di Kristen Steward. In più, Chloë Grace Moretz, che completa il terzetto femminile diretto da quel Olivier Assayas che con Apres Mai non mi aveva per nulla convinta.
Qui la carne al fuoco è molto più interessante.
Trailer
Get On Up
Dopo la delusione totale di Jimi - All by my side, questi biopic musicali mi spaventano non poco. Ma visto che alla regia c'è Tate Taylor (The Help) e tra gli interpreti Chadwick Boseman, Dan Aykroyd, Viola Davis e Octavia Spencer, le speranze e il risultato sembrano qui molto più accattivanti.
Trailer





torneranno i prati
Ultima fatica di Ermanno Olmi, che nell'anno del centenario della Grande Guerra va a raccontarci una storia piccola, che nel suo piccolo mostra tutta l'insensatezza di una guerra combattuta dai poveri e governata dall'alto. I protagonisti, sono infatti un manipolo di soldati che si trovano a pochi metri dalle trincee austriache, nel freddo e nel gelo, e con la morte che incombe.
Trailer


Tre Cuori
Melodramma che più melo non si può, francese che più francese non si può, con il classico triangolo amoroso al centro dell'azione. I vertici sono formati dalle sorelle Chiara Mastroianni e Charlotte Gainsbourg, attratte entrambe da Benoît Poelvoorde, che dopo aver perso per la tragicità del destino l'ultima, sposa inconsapevole dei suoi legami, la prima.
Non aspettatevi niente di che, vedere quanto scritto a Venezia per credere: QUI.
Andiamo a Quel Paese
E' vero, visti i numeri e il pubblico che le commedie italiane continuano ad attirare dovrei smetterla di lamentarmi, ma se ci fosse un briciolo di originalità nei film proposti, lo farei subito. E invece oltre ai soliti nomi (Ficarra e Picone) c'è anche la solita storia della crisi superata a suon di risate, forzate, e gag trite e ritrite.
Mobbasta.
Trailer
Non Escludo il Ritorno
Non me ne vogliano Franco Califano e i suoi fan, ma di un film biografico sulla sulla sua vita (anzi, sulla sua ultima parte) non se ne sentiva proprio il bisogno. Visto il cast (Enzo Salvi, Franco Oppini, Nadia Rinaldi, Ascanio Pacelli), e in particolare il mal truccato protagonista Gianfranco Butinar, poi, l'operazione non sembra nemmeno essere la più felice per mantenere alto e vivo il ricordo del cantante.
Vedere il già imbarazzante Trailer per credere.



Doraemon 3D
Concludiamo con il film dedicato ai più piccoli, spinto dal successo delle continue repliche tv che il gatto alieno e il suo amico Nobita hanno tuttora.
Visto che né la serie animata né questo film dai disegni fin troppo moderni mi hanno mai attirato o mi attirano, lascio spazio alle famiglie.
Trailer

9 commenti:

  1. Mi interessa Sils Maria, soprattutto per la prova delle attrici, che annunciano memorabile e bellissima.
    Nolan si sa, è da vedere, ma non è il mio genere, dura un mare di tempo, quindi aspetterò giorni migliori ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nolan fortunatamente me lo danno anche in lingua originale, Sils Maria incrocio le dita, passato il ciclone Interstellar magari riesce ad arrivare pure qui, che mi ispira abbastanza.

      Elimina
  2. Io, di contro, Doraemon vorrei vederlo!! :D
    Del film sul Califfo non ne sapevo niente... ahahaah!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quel gattone saputello ve lo lascio allora! Sul Califfo, stendiamo tutti un velo pietoso, va'..

      Elimina
  3. Ah ah ah! No, dai, ci mancava solo il film sul Califfo... non ci posso credere! Oltretutto diretto da quel fascistone/capoultrà di Stefano Calvagna: guarda, farò di tutto per vederlo! Entrerà nella storia del cinema trash, imperdibile! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è bastato il trailer, credimi... mi sa che lo stesso Califfo si sta ribaltando nella tomba per una simile schifezza!

      Elimina
  4. Tornando seri, ti chiedo scusa se 'sfrutto' il tuo blog per perorare la causa di 'Torneranno i prati', per me il film più atteso di questa prima parte della stagione (altro che Interstellar!). Ermanno Olmi è, prima che un grande regista, soprattutto un grande uomo. E questo piccolo film, ancora una volta sull'assurdità della guerra e la stupidità umana (quasi quindici anni dopo 'Il mestiere delle armi) prefigura un'altra grande lezione di cinema e di vita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sfruttami pure, per una buona causa come questa! Sei riuscito a convincere una parecchio restia come me, lo andrò a vedere mercoledì, che qui da noi Olmi ha sempre un posto di riguardo nella programmazione :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...