25 gennaio 2018

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 25 Gennaio

Tanti, tanti film in uscita.
Titoli su cui puntare in sicurezza (anche se qualche lungaggine è da tenere in conto): due.
Poi ci sono commedie francesi, thriller si spera appassionanti e un Ligabue che chissà com'è.
Poi, ovvio, pullulano i film per la Giornata della Memoria, e i riempitivi del caso.

Chiamami col tuo nome
Arriva finalmente nelle sale l'atteso e già elogiato all'estero film di Luca Guadagnino.
Storia di formazione, e di amore, in quel di Crema. Armie Hammer e Timothée Chalamet già idolatrati, passeranno prestissimo sui miei schermi.
Aspettative altissime.
Trailer
Downsizing
Film di apertura allo scorso Festival di Venezia, Alexander Payne da un soggetto originale e brillante, non ha saputo però mantenere alto (ahah) il ritmo.
Colpa dei 135 minuti di durata? Anche.
Per saperne di più, ne ho scritto QUI.




Made In Italy
Luciano Ligabue torna dietro la macchina da presa e dà vita alle canzoni del suo ultimo concept album.
Storie di quarantenni, di lavoro, di amore e di Italia in crisi, con Stefano Accorsi e Kasia Smutniak.
La voglia, però, non c'è.
Trailer
L'Uomo del Treno
Nonostante la presenza dell'affezionato a fanta-thriller e action dai twist imprevedibili Liam Neeson, il Trailer qualche curiosità l'ha messa.
La vita da pendolare non sarà più la stessa se un'organizzazione segreta ci sta alle costole.
Il resto del cast, poi, è notevole: Vera Farmiga, Patrick Wilson, Sam Neill, Elizabeth McGovern, Jonathan Banks.
Tutti gli uomini di Victoria
Quelle commedie rosa leggere leggere e femminili che arrivano dalla Francia e che fanno assaporare la leggerezza.
Alla primavera manca un po', ma per staccare la spina male non fa.
Trailer

Paradise
Esce con due anni di ritardo il film di Konchalovskiy dedicato all'Olocausto, e ovviamente calcando la Giornata della Memoria che si sta avvicinando.
Peccato che il film, già a Venezia non mi avevesse convinto.
Leggere QUI per saperne di più.





La Testimonianza
Ancora necessità di ricordare, con un film non ambientato durante la guerra, ma negli anni a seguire, con un ebreo che combatte in tribunale per evitare che nel luogo di una strage di suoi concittadini venga costruito un complesso industriale.
Trailer

Gli Invisibili
Altro film a tema Olocausto, questa volta tedesco, questa volta con protagoniste quattro donne e la loro sopravvivenza negli anni della guerra.
A quando qualcosa di diverso che sappia davvero smuovere la nostra coscienza?
Trailer



Finalmente Sposi
Diretta da Lello Arena una commediola leggerissima e che poco farà ridere sugli equivoci dell'amore e della preparazione al matrimonio.
Anche no.
Trailer




Edhel
Meglio le commediole che i tentativi di film fantasy italiani.
Amatorialismo a gogo.
Trailer






Bigfoot Junior
Per le famiglie in crisi, ecco quell'animazione non certo eccelsa e quella trama piuttosto banale con cui i più piccoli -ma solo loro- si divertiranno.
Trailer

2 commenti:

  1. Guadagnino a parte, che ho adorato, poca roba. Downsizing proprio non ispira.
    Mi recupero Virzì, sì. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Downsizing col tempo che è passato ispira poco anche a me e poco lo consiglio. Colpa della durata, e di quell'ultima parte lunghissima.
      Vai di Virzì, sì!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...