24 aprile 2018

Scandal - Stagione 7 (e Ultima)

Mondo Serial

Che fine scandalosa che ha fatto Scandal!
La battuta viene spontanea, ed è anche piuttosto brutta, come brutta è stata quest'ultima stagione in cui si dice addio ad Olivia Pope e soci. Non che le aspettative fossero alte, visto come già negli ultimi anni la serie guilty pleasure per eccellenza, era diventata sempre più guilty, sempre meno pleasure. Ma ci si aspettava di meglio, ci si meritava di meglio che non una sceneggiatura pasticciatissima, personaggi allo sbando, cambiamenti e morti non necessari.
Andiamo con ordine, perchè Shonda aveva carte ben importanti fra le sue mani. aveva due donne al potere, due donne come Olivia e la splendida Mellie unite a cambiare il mondo. Ma il potere, si sa, logora e dà alla testa, così ci si trasforma in spietate assassine o in burattine che nulla vedono, che cadono in un facile impeachment, neanche fossero sempre state così sceme.
La prima parte di questo lungo addio è quindi un mostrare la discesa negli inferi di una Bad Olivia nei panni di Commando, che dà ordini spietati, che condanna a morte anche chi gli è sempre stato vicino.
Un cambiamento evitabile?
Certo.
Morti annunciate, esplosioni prevedibili e risuscitamenti facilmente intuibili?
Pure.
Neanche fossimo ormai in Beautiful, con un gemello cattivo in agguato!



E forse forse sarebbe stata la soluzione migliore un gemello cattivo che tiene Olivia sotto scacco visto che, con gli episodi che passano a mostrare un'Olivia incapace di pentirsi, suo padre ossessionato dalle sue ossa, trasformarsi nel migliore dei baby sitter -per quanto psicologicamente instabile- ci si rende conto che il tempo scorre, che di episodi rimasti ce ne son pochi e urge far tornare la beniamina buona e santa, urge trovare un nuovo plot, scavando nel già visto, in un Cyrus malvagio, in un Jake burattino, in un Fitz paladino della giustizia fra le cui braccia ricadere.
No, non siamo alle prime stagioni, siamo nell'ultima parte dell'ultima stagione in cui questi ingredienti sono ormai indigesti e han già stancato.
Ci si sforza, si prende in giro un pubblico che si crede così scemo da farsi andar bene ogni cosa, senza memoria per le malefatte appena compiute da Olivia, da sempre perpetrate da Cyrus, per non parlare dei tanti modi in cui abbiamo da sempre capito che tra Fitz e Olivia fuori dalle lenzuola non può funzionare (e a ricordarcelo, pure quell'episodio 100 del what if). Ci si dimentica papà Pope, si libera chissà perchè e come mamma Pope, si mette da parte pure Mellie, e soprattutto ogni tecnica finora di successo perpetrata dalla Pope e associati per tirarsi fuori dai guai.
Le capacità di hacker? I piani ben studiati? Le minacce neutralizzate? Ma quando mai! Dal cattivo dei cattivi ci si va da soli, ci si fa pure offrire da bere così che Shonda possa godere ancora nel farsi chiamare cattiva-assassina-di-personaggi-buoni con la morte più inutile e più inconsistente a favore di script mai fatta.


In questo finale pasticciatissimo, in cui si cerca di mettere una pezza in soli due episodi a quanto non costruito, viene da chiedersi perchè tutta la storyline di Bad Olivia non potesse essere cestinata a favore dello svelamento del B613. Ma ormai, con scene e dialoghi nati solo per diventare meme ed essere ritwittati, ogni senso di logica non ha più peso.
Si va di fretta, si va ad accontentare shippatori e anti-Jake (con l'involuzione del suo personaggio che sarebbe da ergastolo), si va a risolvere a tarallucci e vino una serie che aveva potenziale da vendere, al suo inizio.
Come ben dice quel migliore amico che ha spinto come non mai perchè lo iniziassi, era meglio se tutto fosse finito con la sesta stagione, con quel bacio prima di salire su un aereo a sancire un nuovo Presidente, un ritorno all'amore.
Ad ogni finale di serie mi son sempre detta: finisce, è vero, ma almeno non è finita come Dexter. Ora posso dire: finisce, è vero, ma almeno non è finita come Dexter, o come Scandal.


Voto: ☕/5

6 commenti:

  1. Che peccato. Ho divorato stagioni su stagioni, qualche estate fa.
    Poi, nel 2016, ho mollato per noia. Anche se, a questo punto, essendo la settima l'ultima stagione, scarico (in italiano, così da farne un sottofondo durante i pasti) e metto da parte. Ma, a scatola chiusa, dico già: povera Olivia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Preparati a sbuffare, a ridere di scivoloni assurdi, a rimanere stupito di fronte a tanta stupidità generale. Insomma, un finale davvero indegno che non risolleva le sorti di una serie che assomiglia a una soap di serie B a tratti.

      Elimina
  2. Io la domanda che mi son sempre fatto guardando alcune puntate di questa serie era se le labbra della protagonista fossero rifatte. Un cruccio che ho condiviso con la mia compagna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah, anche questa è una bella domanda! Io dico di no, anche se non aiutano a rendere più simpatica Olivia viste le tante "faccette" che con quelle labbra fa...

      Elimina
  3. Io ho abbandonato la serie a pochi passi dal traguardo. La settima stagione ho dovuta mollarla perché era davvero diventata peggio di Beautiful. :)

    Pensavo di recuperare gli ultimissimi episodi, anche perché avevo sentito ad esempio che il crossover con How to Get Away with Murder (pure quella lasciata) non era male. Se però finisce in una maniera scandalosa, potrei tenermi il bel ricordo delle prime ottime stagioni e basta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che il crossover è stato così veloce e buttato dentro a caso da essermi dimenticata di scriverne: un tentativo per salvare Olivia, ma presto dimenticato e affossato dalle svolte à la Beautiful. Ti sei perso sbuffi e risate involontarie, e sì che tu avevi promosso pure le ultime stagioni!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...