19 gennaio 2017

Silenzio in Sala - Le Uscite al Cinema del 19 Gennaio

Una sola l'uscita di punta della settimana direttamente da Venezia. Per il resto, commediole per famiglie, un tutto-azione per i fan e tante, forse troppe, pellicole d'autore e radical-chic.
Cosa scegliere?

Arrival
Il prodigioso Denis Villeneuve si cimenta con la fantascienza, e ne esce un film bellissimo, commovente, e soprattutto pieno di cuore.
Un amore veneziano già raccontato QUI
Qua la Zampa!
Dopo Hachiko, Lasse Hallström torna a parlare di cani e a farci consumare pacchetti su pacchetti di fazzoletti.
Assieme a Dennis Quaid e Britt Robertson, racconta le numerose vite di un cane, che si reincarna aiutando di volta in volta i padroni che sceglie.
Il doppiaggio di Gerry Scotti è un forte deterrente per un film sulla carta anche troppo buonista.
Trailer
xXx: Il ritorno di Xavier Cage
Nuovo capitolo per l'eroe tutto muscoli interpretato da Vin Diesel.
Ovviamente, solo per fan del genere "spengo il cervello".
Trailer

Dopo l'amore
Dramma famigliare, protagonista una coppia (Bérénice Bejo e Cédric Kahn) in procinto di divorziare e costretta dalla crisi lavorativa alla coabitazione.
L'aria di pesantezza c'è, ma anche quel profumo di radicalchicchismo francese che qualche curiosità la suscita.
Trailer

Il Ragno Rosso
Dall'est europa, un thriller che potrebbe essere una sorpresa, seriosità permettendo.
A sconvolgere Cracovia, nel 1967, un serial killer misterioso. Sulle sue tracce, si mette un campione di tuffi che potrebbe averlo scoperto, e che decide di indagare in solitaria.
Trailer

Nebbia in agosto
Non è una canzone di Gigi D'Alessio, ma un film tedesco che si concentra ancora sugli anni del nazismo.
Questa volta, però, lo sguardo è verso gli istituti dove bambini disabili venivano usati come cavie o vessati fino alla morte.
Buonismo pure qui, ma di quello necessario. Si spera.
Trailer

Il mondo magico
Piccolo film italiano, ambientato ancora in piena II Guerra Mondiale, con un giovane disertore diviso anche in amore.
Fin troppo amatoriale.
Trailer

L'ora Legale
Finito il periodo dei cinepanettoni, arrivano decisamente fuori tempo Ficarra e Picone e i loro cliché sul sud.
Anche no.
Trailer

4 commenti:

  1. Dopo l'amore, personalmente, mi ispira molto.
    Arrival spero di vederlo presto e, da un po', ho in libreria il romanzo che ispirato il film sul cane. Il buonismo ci sta, ma temo di sentirmi male come per Hachiko, Io e Marley e company: aspetto. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo l'amore mi ispira, ma già dal trailer si respira un'aria pesante per cui non sono pronta. Libri e animali sono lacrime assicurate, ma almeno ti risparmi la voce di Scotti ;)

      Elimina
  2. l'unico che può avere qualcosa da dire è "Arrival", ma io non amo la fantascienza, quindi sono un po' sul titubante andante

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il bello di Arrival è che non è solo fantascienza, anzi, parte da lì per dire altro. Difficile spiegare di più senza spoiler, ma merita davvero di essere visto, credimi :)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...