16 gennaio 2013

Agente 007 - Thuderball: Operazione Tuono

Bond, James Bond - 50 anni e non sentirli.




In occasione dei 50 anni del più famoso agente segreto del mondo, In Central Perk ha deciso di  buttarsi a capofitto in questo mondo di spie e doppi giochi! Siamo al numero 4.





Dopo l'esplosivo Goldfinger, la saga di 007 prosegue con un capitolo un po' minore dove il nemico da battere torna ad essere la fantomatica SPECTRE. Questa volta però nel mirino di Bond finisce il numero 2 dell'organizzazione, Emilio Largo -e non, quindi, il misterioso Blofeld- che riesce a rubare all'esercito degli Stati Uniti dei missili nucleari con i quali colpire due metropoli inglesi e americane se non viene pagato un riscatto. James, fatalità, si troverà nel posto giusto al momento giusto, ovvero in un centro benessere dove scoprirà il piano dell'organizzazione per dirottare l'aereo: sostituire un proprio agente sottoposto a chirurgia plastica uno dei piloti. Capito l'inghippo sarà quindi l'agente stesso a chiedere a M, dopo una riunione che vede per la prima volta assieme tutti i doppi 0, di essere mandato a Nassau, dove risiede la bella sorella del pilota ora scomparso. Nell'isola Bond avrà modo di capire e di sventare il piano, ma, soprattutto, di invaghirsi come si deve della bella Domino, che vive proprio con Largo. Le scene di azione non mancano di stupire, così come gli accessori che Q mette a disposizione di 007, anche se questa volta i combattimenti si fanno meno efficaci che nei precedenti capitoli. Il duello finale ambientato sott'acqua manca di mordente e crea non poca confusione vista la sua lunghezza. L'adrenalina è però mantenuta ad alti livelli grazie al conto alla rovescia che il ricatto della SPECTRE comporta, il poco tempo a disposizione pone quindi dei limiti sia a Bond che all'MI6.
Sean Connery non perde comunque il suo fascino, che continua con una facilità incredibile a conquistare belle ragazze e collaboratrici. Insomma, gli ingredienti della saga -compresa la sigla cantata da Tom Jones- ci sono tutti, e il risultato è più che sufficiente ma non da capolavoro.


5 commenti:

  1. Per me Connery è il Bond ideale, e questo film è uno dei miei preferiti della serie. Bella tua questa idea.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono quasi a metà della lunga maratona! Al momento questo mi ha colpito meno di altri, forse per la lunga sequenza subacquea, forse perchè ritengo Goldfinger tra i migliori... mah... la strada ancora è lunga, nel frattempo posso già dire che come Sean non c'è stato nessuno!

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Per me è il peggiore 007 di Connery, e anche uno dei meno coinvolgenti tra quelli che ho visto (fino al 1° con Brosnan, che già è più fantascienza di effetti speciali che spionaggio...).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me ha comunque il suo appeal... la battaglia finale sott'acqua è però una mazzata!

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...