8 luglio 2016

Sleeping with Other People

E' già Ieri -2015-

Estate, voglia di leggerezza, voglia di commedie divertenti (ma intelligenti).
Estate, torrida, e allora perchè non rendere focose e calienti anche la proprie serate sul divano?
La settimana è iniziata con i feticismi e le strane pulsioni di The Little Death, e prosegue con la più classica delle rom-com, con il più classico dei boy meets girl, i cui protagonisti, però, non hanno certo né peli sulla lingua né problemi di alcun tipo riguardo al sesso.
E allora, vai con la più classica delle descrizioni:



Anni del college.
Lei, giovane e disinibita, non ci sta che il suo altro lui non ci sia, e non possa farle perdere la verginità.
Lui, il vero lui, la soccorre dall'imbarazzante situazione ospitandola per la notte, e perdendo con lei, cioè insieme, la verginità.
Passano gli anni.
E lei non riesce ad avere una relazione stabile se non con quell'altro lui, sposato, che l'ha resa la sua focosa amante-dipendente.
E lui non riesce ad avere una relazione stabile, ma nemmeno la cerca, rimorchiando più ragazze possibili, senza problemi, senza pensieri.
Si incontrano, dopo quegli anni passati, a un incontro per sesso-dipendenti.
Escono, si divertono, si confidano di tutto e di più, con un'alchimia che non è cambiata, con un'intimità forte di quella verginità persa assieme.
Ma restano amici.
Sì, lo so e lo sappiamo tutti.
Sono perfetti l'uno per l'altra, sono una coppia davvero unica, ma non si sbilanciano, non cedono, nemmeno di fronte all'evidenza, di fronte alla gelosia quando nuovi lui e lei entrano nelle loro vite.
Dichiarandosi sempre e per sempre amici.
Sì. Certo.


E sì, lo so e lo sappiamo, che se la regola dell'amico non funzionerà mai, la regola dell'amico nelle rom-com porterà ad un lieto fine perchè è quello che tutti vogliono, è quello che è giusto.
Ma di mezzo, questa volta, c'è tanto tanto divertimento, c'è una coppia improbabile, lui, Jason Sudeikis, non bellissimo ma davvero spassoso e idolesco, e lei, Alison Brie, la Trudy di Mad Men, da cui non ti aspetteresti tutta questa disinibizione, tutta questa simpatia.
Tempi comici ottimi, battute folgoranti che non risparmiano l'oggi, comprimari forse un po' troppo stereotipati.
E tutto fila liscio, come la più classica e la più semplice delle commedie, fino a quel finale, che ci mette un po' troppi capitoli per arrivare davvero, che ci mette un pochino troppo di zucchero e di svolte, vero, ma che alla fine, sa soddisfare ugualmente.
L'amore, in fondo, almeno al cinema trionfa sempre, e se non è l'amore, bè, è il sesso.


Regia Leslye Headland
Sceneggiatura Leslye Headland
Musiche Andrew Feltenstein, John Nau
Cast Jason Sudeikis, Alison Brie, 
Adam Scott, Jason Mantzoukas
Se ti è piaciuto guarda anche

4 commenti:

  1. Me l'ero già segnato e una di queste sere lo guardo, nonostante i protagonisti - non so - altrove non mi abbiano fatto troppa simpatia. Sarà questa, la sera giusta? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui sapranno conquistarti: buffi, non bellissimi, ma davvero in sintonia! Se è una serata che vuole romanticismo indie e frizzante, è il film giusto ;)

      Elimina
  2. L'avevo messo in lista un po' di tempo fa, ma poi me n'ero scordato.
    Questa tua rece positiva l'ha fatto rientrare nell'elenco delle potenziali visioni estive, thanx. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vai! Vedrai che li amerai anche tu, sono una coppia simile a You're the worst, quindi pane per i nostri denti ;)

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...